Acido aspartico (DAA)
18 Prodotti
Configurare la direzione acendente

Comprare Acido aspartico (DAA) - Tutto quello che devi sapere

LoDAA è la forma destrogira dell'acido aspartico, uno dei 20 amminoacidi che formano proteine. L'acido aspartico è uno degli amminoacidi non essenziali piú importanti per la salute dell'organismo. Interviene nella formazione delle proteine e i neurotrasmissori e stimola la resa fisica e intelluettuale.

L'interesse di questo composto è la sua attività a livello centrale, promuovendo il rilascio di alcuni ormoni che influenzano i livelli di testosterone (nel caso dell’ormone luteinizzante).

Accanto a questo effetto, è stato osservato un miglioramento nella motilità degli spermatozoi, ed è per questo che la supplementazione di questo aminoacido viene utilizzato nei casi di infertilità.

Acido aspartico: l' aminoacido non essenziale che aumenta la prestazione fisica ed intellettuale

Che cos'è l'acido aspartico?

L'acido aspartico è un aminoacido non essenziale che può essere generato dall'organismo tramite gli alimenti ingeriti.

Questa è la caratteristica di base di questo tipo di aminoacido, essenziale per la salute e molte funzioni dell'organismo.

Nelle sinapsi e nei neurotrasmettitori, l'acido aspartico è un elemento fondamentale della asparagina.

Recenti studi dimostrano che copre una funzione di neurotrasmettitore, specialmente nelle parti del sistema nervoso che hanno il compito di sintetizzare gli ormoni, come l´ormone luteinizzante (LH) e l'ormone della crescita (GH) della ghiandola pituitaria.

Dato che aumenta l'energia fisica e mentale, che favorisce la resistenza e che stimola la crescita, è importante informarsi sui molteplici benefici per la salute di questa sostanza nutritiva.

Da che cosa dipende il livello di acido aspartico?

Dato che che questo aminoacido non essenziale è automaticamente generato dal corpo, le fonti principali sono assunte tramite l'alimentazione.

Chi ha maggiormente bisogno di acido aspartico?

Tramite l'alimentazione ed una quantità sufficiente di proteine, il corpo umano possiede la capacità di produrre automaticamente questo aminoacido.

Tuttavia , in determinate occasioni, c'è bisogno di una maggiore quantità di questa sostanza nutriente nei seguenti casi:

  • Denutrizione o diete estreme: Nei casi più gravi di anoressia e di bulimia si manifesta una carenza di acido aspartico. Lo stesso avviene in caso di diete estreme o non equilibrate, in cui si consumano poche proteine.
  • Situazioni di stress: In casi di stress, competizioni sportive, mancanza di sonno e di tensione emozionale o mentale, c'è un bisogno maggiore di questo aminoacido.
  • Malattia: In caso di problemi di metabolismo e infiammazioni croniche dell'intestino, questo aminoacido non è completamente assimilato, il che porta ad una carenza.

Esiste l'eccesso di acido aspartico?

Nonostante l'acido aspartico sia presente in alimenti proteici, oltre che in altri, recenti studi scientifici affermano che non è possibile raggiungere livelli eccessivi di questo sostanza, poiché il corpo la consuma o utilizza per produrre altri aminoacidi. È inoltre facile da espellere.

Nel caso in cui venga assunto in forma di integratore dietetico in grandi quantità, si manifesta un eccesso a breve termine. Questo avviene soprattutto nel caso di atleti e sportivi che assumono questo aminoacido per migliorare la propria resistenza e prestazione fisica.

Quali sono i sintomi di una carenza da acido aspartico?

È molto difficile diagnosticare e isolare una carenza da acido aspartico, a causa della difficile identificazione dei sintomi. Tra i più chiare figurano i seguenti:
  • Peggioramento della prestazione fisica: La carenza di questo aminoacido provoca stanchezza, fatica cronica, debolezza muscolare e forza e resistenza fisica basse.
  • Peggioramento della prestazione intellettuale: La prestazione mentale e cognitiva dipende principalmente da questo aminoacido, in quanto funge da neurotrasmettitore. La carenza di acido aspartico provoca un peggioramento delle facoltà di concentrazione, della memoria e lentezza delle reazioni.
  • Una carenza di acido aspartico può anche indirettamente diminuire la libido e provocare molti problemi di salute, come una disfunzione epatica o renale, e la destabilizzazione del sistema immunitario. Provoca inoltre una diminuzione della produzione di testosterone e livelli ormonali squilibrati.

Quali sono i sintomi di un eccesso di acido aspartico?

Nonostante si presenti raramente, un eccesso di acido aspartico provoca problemi lievi, nausea, vomito e diarrea.

Informazioni sulle fonti di acido aspartico

Questo acido è presente in tutti gli alimenti contenenti proteine. Tra i principali e importante distinguere :

  • Carni (manzo, maiali, pollame), pesci e frutti di mare
  • Legumi e verdure: asparagi, soia, semi, piselli, pomodori, peperoni e carote.
  • Noci, semi e frutta secca: noccioline, anacardi, papavero, lino, sesamo, zucca, girasole e semi di senape.
  • Uova, formaggio e prodotti caseari.
  • Cereali: frumento, avena, quinoa e orzo.
  • Spezie: prezzemolo, menta e origano.

Proprietà e benefici dell'acido aspartico

  • Aumenta la prestazione fisica, la resistenza e la massa muscolare
  • Regolarizza il sistema ormonale e aumenta la produzione di testosterone
  • Aumenta l'apporto energetico
  • Migliora la resistenza in situazioni di stress, fisico e mentale
  • Ha effetti rivitalizzanti
  • Stimola la crescita muscolare e riduce la perdita di massa muscolare
  • Migliora il rendimento intellettuale e stimola la concentrazione, la memoria e la rapidità dei riflessi
  • Migliora malattie come la depressione, l'ansia o lo stress.
  • Ottimizza il funzionamento di fegato e reni e purifica il sangue (eliminazione di tossine).
  • Rinforza il sistema immunitario e protegge, in generale, la salute
  • Ha proprietà disintossicanti, grazie alla sua capacità di eliminare l'ammoniaca dal corpo.
  • Ottimo per evitare la stanchezza o la sindrome di fatica cronica.
  • Ha un effetto mineralizzatore che favorisce la assimilazione del calcio, del potassio, del magnesio e dello zinco. È grazie a queste sostanze che l'acido aspartico interviene nella mineralizzazione delle ossa.
  • Per la sua capacità di aumentare la assimilazione del potassio, aiuta a ridurre la ritenzione idrica dell'organismo.
  • Migliora inoltre lo stato di salute di arterie e vene, grazie alla maggiore elasticità e resistenza che vi apporta, aiutando a prevenire problemi cardiovascolari come la arteriosclerosi.

Effetti collaterali dell'acido aspartico

Non sono stati riscontrati effetti collaterali dell'acido aspartico. I più recenti studi scientifici in materia hanno concluso che i possibili effetti indesiderati sono simili a quelli da eccessivo tasso di aminoacidi nel sangue.

Gli studi scientifici hanno stabilito che i possibili effetti collaterali in caso di eccesso da acido aspartico si limitano a disturbi lievi nell'apparato digestivo.

Benefici dell'integratore alimentare di acido

L'acido aspartico ha un effetto energizzante, aumenta la prestazione fisica e riduce il senso di spossatezza e la fatica cronica. Un altro dei suoi benefici è una maggiore produzione di testosterone. Se si vuole seguire una dieta prolungata a base di integratore alimentare è consigliabile consultare il proprio medico.

In ogni caso è consigliabile fare attenzione a non eccedere la dose indicata. L'assunzione di questo aminoacido può essere combinata con alimenti che lo contengano, come legumi, frutta secca, frutti di mare, alghe, formaggi e carni magre.

Resistenza al processo di cottura dei prodotti con acido aspartico

È necessario conoscere la resistenza al processo di cottura dei prodotti che contengono acido aspartico per sfruttarne al massimo i benefici. Quello che è risaputo di questo aminoacido è che è molto resistente al calore, per qui può essere cucinato in molte maniere, in modo che tutte le sue vitamine e proprietà per la salute restino intatte.

Tuttavia è consigliabile consumare questi alimenti a crudo, dato che così si contribuisce ad una dieta sana de equilibrata.

Come assumere l'acido aspartico

È stato dimostrato che la dose di maggiore efficacia è quella di 2-3 grammi al giorno.

Modalità di assunzione:

  • 3 grammi giornalieri per 12 giorni, con una pausa di 7 giorni

Il momento migliore per assumere l'acido aspartico sarebbe prima dell'allenamento, o meglio, durante i giorni di riposo, al risveglio a stomaco vuoto o prima di andare a dormire.

Dove comprare l'acido aspartico

Nel catalogo di integratori alimentari sportivi HSNstore.com é possibile trovare integratori alimentari di acido aspartico, marca HSN Raw Series.
Si tratta di un integratore di acido aspartico in polvere a grande solubilità e di sapore neutro, ideale da aggiungere a preparato proteici o bevande pre/post allenamento.

  Loading...