Ashwagandha. la regina dell'Ayurveda

L’ashwagandha è una pianta utilizzata dalla medicina indiana da più di 5000 anni. Ha doverse proprietà: fornisce energia e vitalità, favorisce il rendimento, apporta pace e serenità e riduce l’ansia. Inoltre, l’Ashwaganda è un afrodisiaco naturale, ringiovanisce il corpo e la mente favorendo la longevità.

Indice

    1. Cos’è l’Ashwagandha?
    2. Che effetti ha l’Aswagandha (Withania somnifera)?
    3. Proprietà e Benefici dell’Ashwagandha
      1. Ashwagandha e la ghiandola tiroidea
      2. Ashwagandha e la rivitalizzazione delle ghiandole surrenali
        1. Ashwagandha aumenta la DHEA nel sangue
      3. Ashwagandha come antiossidante
      4. Ashwagandha come antinfiammatorio
      5. L’Ashwagandha diminuisce lo stress e l’ansia
        1. I principi attivi che contiene questa erba, specialmente i witanolidi, migliorano il rendimento mentale in molti modi:
        2. Gli effetti dell’Ashwagandha nei disturbi di ansietà
        3. L’ashwagandha riduce lo stress e migliora la qualità del sonno
        4. Gli effetti dell’Ashwagandha negli animali
        5. Meccanismo GABAERGICO
      6. Ashwagandha e cervello: L’Ashwagandha stimola la funzione cerebrale
      7. L’Ashwagandha serve per lottare contro le infezioni
      8. L’Ashwagandha e il cancro
        1. Effetto anticancerogeno dell’Ashwagandha
        2. Come agisce l’Ashwaganda contro il cancro?
      9. L’Ashwagandha aumenta l’energia
      10. Ashwagandha come neuroprotettore
      11. Ashwagandha e Alzheimer
      12. Ashwagandha e il Parkinson
      13. Ashwagandha e la malattia di Huntington
      14. Ashwagandha e schizzofrenia
      15. Ashwagandha e la salute cardiovascolare
        1. L’ashwagandha protegge il cuore a tutti i livelli
      16. L’ashwagandha è un anti diabetico
      17. L’Ashwagandha riduce il dolore e la febbre
      18. Gli effetti dell’ashwagandha nelle donne
        1. Sindrome dell’ovaio policistico (SOP)
        2. Amenorrea
        3. Controllo dei fibromi uterini
      19. L’ashwagandha aumenta la fertilità
      20. Effetti dell’Ashwagandha sull’infertilità maschile
      21. L’ashwagandha riduce le malattie del sistema immunitario
      22. L’Ashwagandha favorisce la salute ossea
      23. Gli effetti ormonali dell’Ashwagandha
      24. L’Ashwagandha protegge il fegato
      25. L’Ashwagandha è salutare per l’intestino
      26. L’Ashwagandha protegge le cellule del pancreas
      27. L’Ashwagandha protegge i reni
      28. Previene contro le malattie respiratorie
      29. L’Ashwagandha per la pelle
      30. L’Ashwagandha riduce la dipendenza dalla morfina
      31. L’Ashwagandha e le malattie genetiche
      32. L’Ashwagandha favorisce la crescita muscolare
      33. L’Ashwagandha favorisce la longevità
      34. Ashwagandha previene le convulsioni
      35. Riduce la cataratta relazionata con l’età
      36. L’Ashwagandha protegge contro le tossine industriali
      37. L’effetto delll’ashwagandha sulle cellule sanguigne
      38. L’Ashwagandha è un efficace antisiero
    4. Combinazioni dell’Ashwagandha, con cosa prendere l’ashwagandha?
    5. Componenti dell’ashwagandha
      1. Componenti chimici attivi dell’Ashwagandha
    6. Come prendere l’Ashwaganda?
    7. Effetti collaterali dell’Ashwagandha
    8. Controindicazioni dell’Ashwagandha
    9. L’Ashwagandha e il cervello
    10. L’Ashwagandha aumenta la resistenza fisica: L’ashwagandha e lo sport
    11. L’Ashwagandha favorisce l’attività della telomerasi
      1. Parametri di studio dell’Ashwagandha sulla telomerasi:
      2. Risultato dello studio:
    12. L’Ashwagandha e i disturbi sessuali nelle donne
      1. Parametri dello studio:
      2. Risultato dello studio:
    13. L’Ashwagandha migliora la resilienza cardiorespiratoria
    14. La relazione fra lo stress e il controllo del peso
    15. Ashwagandha, studi e riferimenti

Cos’è l’Ashwagandha?

L'Ashwagandha (Withania somnifera) è un erba della medicina Ayurveda (medicina tradizionale indiana). Si conosce anche come ginseng indiano o ciliegia d’inverno. Appartiene alla famiglia delle solanacee (Solanaceae).[1] [2]

L’Ashwagandha riceve anche il nome di ginseng indiano e si utilizza allo stesso modo che nella medicina tradizionale cinese per trattare una ampia gamma di malattie.

In Ayurveda, si considera un’erba “Rasayana”, un rimedio che funziona in modo completo favorendo la salute e la longevità.[3]

L'Ashwagandha è stata utilizzata tradizionalmente, dall'epoca vedica (5.000 anni fa) fino ad oggi, come Rasayana (ringiovanimento e guarigione), per aumentare la longevità, come Balya (resistenza) e la protezione della salute in generale e come Vajikarana (afrodisiaco) per aumentare l'energia e la vitalità, da qui deriva il fatto che sia conosciuta anche come il “Ginseng Indù”.

Si considera anche un “adattogeno”, un rimedio naturale che normalizza le funzioni fisiologiche causate dallo stress cronico e che ha la facoltà di equilibrare il sistema neuroendocrino e il sistema immunitario.

Il nome ashwagandha si traduce come "alito di cavallo" denominazione che si riferisce sia al suo odore forte e unico che alla virilità di un cavallo, cosa che fa si che sia usata tradizionalmente della pianta come supporto al sistema riproduttivo maschile.

Sebbene sia la pianta millenaria più utilizzata dall’Ayurveda, o medicina tradizionale indiana, il suo studio in laboratorio si sta realizzando da varie decadi.[4]

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

Che effetti ha l’Aswagandha (Withania somnifera)?

Se vuoi aumentare la tua energia, sembrare più giovane e rimanere in buona salute, l’Ashwagandha è la pianta medicinale che stai cercando. Come scoprirai in questo articolo, i suoi benefici per la salute sono impressionanti.

L’Ashwagandha è un'erba medicinale adattogena, molto popolare nella medicina ayurvedica, che ha dimostrato di avere effetti favorevoli nel ridurre i livelli di colesterolo e bilanciare l'ormone tiroideo.

In India, è usata anche per stimolare il sistema immunitario dopo una malattia.

L’Ashwagandha è conosciuta anche come ginseng indiano, perché aumenta la resistenza e l'energia e riduce lo stress.

Fra gli effetti più importanti dell’Ashwagandha troviamo:

  • È il più importante adattogeno della medicina ayurvedica. Riduce i sintomi dello stress e rinforza i nervi.
  • Agisce contro l'invecchiamento precoce , ringiovanisce tutto il corpo e aiuta a conservare la gioventù. Le sue proprietà antiossidanti aiutano a neutralizzare i radicali liberi e prevenire i sintomi di invecchiamento precoce.
  • Aumenta la resistenza del corpo in generale e dei muscoli soprattutto.
  • Rafforza il sistema immunitario e aiuta il corpo a combattere le malattie. Si tratta di un ottimo rimedio per aumentare la resistenza nelle persone fisicamente debili, o nelle persone che devono recuperarsi da una lunga malattia.
  • Ha una grande forza di penetrazione che aiuta a raggiungere la pace e la tranquillità mentale.
  • Migliora le prestazioni intellettuali e aiuta a mantenere e migliorare la concentrazione. È pienamente compatibile con il corpo, aiutando il cervello a funzionare meglio e in forma più efficace.
  • Rivitalizza il corpo, riduce la fatica e aiuta ad eliminare le energie negative del corpo.
  • Viene spesso somministrata a coloro che soffrono di nausee, di mancanza d'attenzione o depressione, in quanto contribuisce a combattere le carenze mentali e fisiche.
  • È un potente afrodisiaco che aumenta la potenza sessuale e la resistenza. Può anche aumentare il numero e la qualità degli spermatozoi e la fertilità di uomini e donne.
  • È una delle erbe più utilizzate nel trattamento dell' ipertensione.
  • È un ottimo integratore alimentare che aiuta a rafforzare i muscoli del cuore e mantenere il suo funzionamento ottimo.
  • Aumenta le prestazioni mentali. Consente di migliorare l'attenzione, offre una maggiore chiarezza mentale e più concentrazione.

Ha straordinari benefici nella cura della tiroide e della ghiandola surrenale, nell’incremento dell’energia e buon umore, nella prevenzione del cancro e nella stimolazione della salute del cervello.

Proprietà e Benefici dell’Ashwagandha

Benefici e Proprietà dell'Ashwagandha

Ashwagandha e la ghiandola tiroidea

L’Ashwagandha ha risultati straordinari sulla salute della tiroide. Anche se gli scienziati non hanno scoperto esattamente come funzionano gli adattogeni, si sa che sono estremamente efficaci per raggiungere l'equilibrio ormonale.

Uno degli aspetti più incredibili di questa pianta medicinale come adattogeno è che può essere di grande aiuto alle persone con ipotiroidismo.  Studi clinici hanno dimostrato che è utile anche per le persone con tiroidite, diagnosticata con Hashimoto, così come per quelle con morbo di Graves, una tiroide iperattiva.

Le erbe adattogene lavorano con il corpo per ristabilire l'equilibrio, tanto se lo squilibrio provenga da un livello troppo alto o troppo basso.

Studi realizzati su animali hanno dimostrato che l’Ashwagandha ripristina l'equilibrio ormonale tiroideo. In uno studio di 20 giorni, si somministrò Ashwagandha a topi di laboratorio e, successivamente, si analizzarono i livelli di T3 e T4 insieme alla perossidazione dei lipidi (protezione antiossidante). Il risultato fu che si trovarono aumenti nel T4 serico, suggerendo che questa erba medicinale aiuta al funzionamento della tiroide.

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

L’Ashwagandha migliora anche la funzione tiroidea riducendo notevolmente la perossidazione dei lipidi, eliminando i radicali liberi che causano il danno cellulare. Questi risultati mostrano che l'Ashwagandha è utile nel trattamento dell'ipotiroidismo.

Al giorno d’oggi ci sono milioni di persone che soffrono di problemi di tiroide (molti non lo sanno nemmeno), e l’Ashwagandha può essere la soluzione che stanno cercando.

Ashwagandha e la rivitalizzazione delle ghiandole surrenali

L’Ashwagandha è molto efficace nello stimolare la funzione surrenale, riducendo l'affaticamento surrenale e lo stress cronico.

Le ghiandole surrenali sono ghiandole endocrine responsabili della secrezione di ormoni (cortisolo e adrenalina) in risposta allo stress nel corpo.

Se le ghiandole surrenali sono troppo tese a causa di un eccessivo stress emotivo, fisico o mentale, si verifica affaticamento surrenale che può colpire altri ormoni, come il progesterone, con conseguente sterilità e bassi livelli di DHEA, che a loro volta accelerano il processo di invecchiamento.

Studi medici hanno dimostrato che l'Ashwagandha migliora i livelli di cortisolo, aumenta la sensibilità all'insulina e promuove in modo naturale l'equilibrio ormonale. Uno studio clinico riporta il caso di una donna di 57 anni affetta da iperplasia surrenale atipica. La paziente è stata trattata con Ashwagandha per sei mesi, dopo di che ha mostrato miglioramenti in quattro marcatori dell’ormone surrenale, tra cui corticosterone e 11-deossicortisolo, con una riduzione del 69 per cento e del 55 per cento. Questo miglioramento ormonale, è stato accompagnato, allo stesso tempo, da una significativa diminuzione della perdita di capelli.

Ashwagandha aumenta la DHEA nel sangue

Lo stress cronico porta non solo ad un aumento dei livelli di cortisolo nel sangue, ma riduce anche la quantità di un altro corticosteroide - deidroepiandrosterone (DHEA). La DHEA è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali ed è molto importante per fornire energia, lottando contro i recettori del cortisolo per bilanciare gli effetti.

Con meno DHEA, una persona che è cronicamente stressata, si sente molto esausta. Inoltre, i sintomi legati allo stress si moltiplicano da recettori possono legarsi al cortisolo.

L'Ashwagandha inverte questo effetto aumentando i livelli di DHEA nel corpo. Nello stesso studio clinico controllato in doppio cieco con placebo ha dimostrato che i soggetti che assumono Ashwagandha nella dose raccomandata, hanno sperimentato un aumento dei livelli di DHEA nel sangue del 32,2%.

La combinazione di un aumento dei livelli di DHEA e una diminuzione dei livelli di cortisolo hanno contribuito ad una riduzione della fatica e di altri sintomi legati allo stress sofferti dai soggetti dello studio clinico.

Ashwagandha come antiossidante

Ashwagandha come Antiossidante

L'Ashwagandha è un antiossidante molto efficace che ripara i danni ossidativi causati dalla streptozotocina nei topi.[5]

L'effetto chemioprotettivo dell'Ashwagandha è dovuto alle sue proprietà antiossidanti e disintossicanti.[6]

È un antiossidante che allevia i danni renali causati dallo stress ossidativo.[7]

In uno studio clinico realizzato, l’Ashwagandha ha causato un aumento nella superossido dismutasi (SOD), catalasi e glutatione perossidasi nei topi che hanno ricevuto una singola dose giornaliera di questa pianta medicinale per 21 giorni.[8]

Ashwagandha come antinfiammatorio

È stato dimostrato che l'Ashwagandha stimola l'attività del sistema immunitario e aumenta l'attività cellulare nei topi.[9]

L'estratto di Ashwagandha aiuta, tra l'altro, le cellule del midollo osseo.[9]

L’Ashwagandha ha aumentato le citochine Th1 e stimolato le cellule T che erano state diminuite dallo stress nei topi.[10]

Ashwagandha agisce anche sulle cellule soppressori mieloidi (MDSC) e sui macrofagi associati ai tumori (TAM).[11]

L'estratto di Ashwagandha causa un aumento dell'attività dei macrofagi.[9]

L’Ashwagandha diminuisce lo stress e l’ansia

Vi sono prove scientifiche che dimostrano che l’Ashwagandha aiuta a trattare l'ansia e la depressione. Uno studio clinico ha dimostrato che i suoi effetti sono simili a quelli dei farmaci più comuni, come il lorazepam e l'imipramina, con il vantaggio che l'Ashwagandha è un prodotto naturale, che non ha effetti collaterali.[12]

In uno studio clinico controllato, di 12 settimane su 87 soggetti con ansia, ai partecipanti sono stati somministrati 300mg di estratto di Ashwagandha o due compresse di placebo due volte al giorno. Il risultato fu che il gruppo che aveva assunto Ashwagandha sperimentò un grande miglioramento nei sintomi dell’ansia, una maggiore concentrazione, così come un minore affaticamento e stress, rispetto al gruppo che aveva preso il placebo.

Uno dei maggiori vantaggi dell’Ashwagandha è che è una pianta completamente naturale e non ha effetti collaterali, a differenza degli antidepressivi e farmaci ansiolitici, che spesso hanno gravi effetti collaterali.

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

È usata specificamente come tonico per calmare i nervi (rafforzamento dei nervi).

I principi attivi che contiene questa erba, specialmente i witanolidi, migliorano il rendimento mentale in molti modi:

  • Quando invecchiamo o soffriamo stress cronico aumenta l'attività dell'acetilcolinesterasi, riducendo l'acetilcolina, che svolgono un ruolo cruciale nella comunicazione dei neuroni e dell'ippocampo, in quanto sono come un centro di apprendimento e di memoria nel cervello. L'Ashwagandha migliora le prestazioni mentali perché i witanolidi bioattivi che contiene inibiscono l'attività dell'acetilcolinesterasi. Questo fa si che a che vi sia una maggiore quantità di acetilcolina nell'ippocampo, migliorando così l'attività cerebrale.
  • L'Ashwagandha o Withania somnifera riduce il livello di cortisolo. Un livello molto elevato di cortisolo può compromettere le prestazioni mentali e influenzare la quantità e il tipo di connessioni neurali nel cervello,dando luogo alla degenerazione e alla perdita di concentrazione, attenzione e memoria
  • L'Ashwagandha aumenta le concentrazioni degli enzimi antiossidanti nel cervello e protegge le cellule cerebrali dai radicali liberi. Le proprietà antiossidanti di Ashwagandha riducono anche il danno ossidativo mediante la neutralizzazione di radicali liberi
  • In uno studio casuale, doppio cieco, controllato con placebo, è stato dimostrato che l'assunzione di Ashwagandha aumenta i livelli di DHEA nel siero del sanguineo. La DHEA è un ormone molto importante che aumenta le prestazioni mentali e protegge il cervello dagli effetti dannosi del cortisolo.

Gli effetti dell’Ashwagandha nei disturbi di ansietà

L'estratto di Ashwagandha è molto utile per il trattamento psichiatrico dei disturbi d'ansia.[13]

L'estratto è un composto concentrato che aumenta, in modo sicuro ed efficace, la resistenza allo stress e migliora la qualità della vita delle persone a tutti i livelli.[14]

Negli studi clinici, l’Ashwagandha ha portato ad una diminuzione dei livelli di cortisolo e di stress rispetto ad un placebo.[14] Il cortisolo è l'ormone dello stress e contribuisce all'atrofia, alla debolezza muscolare, alle rughe e ai disturbi cognitivi.

Gli studi hanno dimostrato che l'estratto di Ashwagandha migliora anche la memoria uditiva e verbale nelle persone con disturbo bipolare.[15]

L’ashwagandha riduce lo stress e migliora la qualità del sonno

Lo stress è uno squilibrio causato dalla risposta del corpo davanti alle minacce fisiche o emotive. Ci sono molteplici cause di stress, da motivi relativamente innocui, come compiere con le attività quotidiane, a problemi gravi come la perdita del lavoro o il divorzio o di fronte a problemi economici.

Qualunque sia la ragione, il corpo reagisce allo stress in modo simile, che porta l'organismo a subire una serie di cambiamenti fisiologici che preparano a far fronte con il fattore di stress, o affrontarlo o sfuggire. Dopo che il corpo raggiunge di nuovo l'equilibrio precedente.

A breve termine, la risposta allo stress è un fattore positivo che aumenta la capacità di una persona per affrontare le circostanze che cambiano la sua vita. Ma se una persona è esposta allo stress per un lungo periodo, il corpo perde gradualmente la sua capacità di confrontarsi con lui. Questo porta ad un crollo dei segni vitali e a un deterioramento della salute e del benessere. Si stima che lo stress cronico contribuisca ad innescare o peggiorare le malattie del 90%.

Questo è stato confermato in uno studio clinico controllato in doppio cieco con placebo che ha dimostrato che i soggetti prendendo Ashwagandha nella dose giornaliera raccomandata, hanno sperimentato una riduzione del 69,9% dei sintomi legati allo stress.

Assumendo questa pianta i soggetti hanno anche sperimentato una significativa diminuzione dei sintomi da stress, tra i quali si includono: irritabilità, ansia, insonnia, mancanza di concentrazione, stanchezza, sudorazione, mal di testa, dolori muscolari e palpitazioni.

Al contrario, il gruppo di soggetti che prese il placebo non sperimentò alcun miglioramento o il cambiamento dei livelli di stress. Le persone che hanno consumato Ashwagandha furono esposti ad una forte tensione prima dell'inizio dello studio. Dopo il trattamento con Ashwagandha si dimostró un significativo miglioramento nel loro stato d'animo.

L'Ashwagandha (Withania somnifera) riduce gli indicatori relazionati con lo stress, riducendo i livelli di cortisolo nel sangue, permettendo al corpo di ritornare ad uno stato di equilibrio e di autoregolazione.

L'Ashwagandha, attraverso le sue proprietà adattogene e multifunzionali permette al corpo di raggiungere uno stato di auto-regolazione e stabilire un ritmo normale quotidiano.

Come risultato, il corpo è provvisto di energia, in quanto i livelli di DHEA aumentano nel siero del sangue. Ciò migliora anche la qualità del sonno, poiché un ritmo giornaliero regolare aiuta la melatonina a provocare la sonnolenza.

Gli effetti dell’Ashwagandha negli animali

È stato dimostrato che Ashwagandha riduce l'ansia e la depressione nei topi sottoposti ad isolamento sociale.[16][17]

È stato inoltre dimostrato che riduce i disturbi ossessivi-compulsivi (OCD) nei topi.[18]

Inoltre, l’Ashwagandha è molto efficace nel trattamento dell'insonnia e dello stress ossidativo nei topi.[19]

Dopo il trattamento con Ashwagandha gli animali hanno mostrato riduzione e tolleranza allo stress.[20]

Negli studi clinici con i topi, l'estratto di Ashwagandha ha anche ridotto l'ulcera gastrica cronica legata allo stress in modo più efficace rispetto alla ritidina, ha aumentato il desiderio sessuale e ridotto il danno cognitivo.[21]

Si è anche scoperto che l’Ashwagandha raddoppia le prestazioni di nuoto nei topi e ha impedito la diminuzione del cortisolo surrenale e acido ascorbico durante il nuoto.

Meccanismo GABAERGICO

L’Ashwagandha ha proprietà GABA-mimetiche [13] e favorisce il sonno attraverso un meccanismo GABAergico.[22]

Ashwagandha e cervello: L’Ashwagandha stimola la funzione cerebrale

L’Ashwagandha è un prodotto sicuro e naturale. Studi clinici hanno dimostrato che può aumentare la memoria e migliorare la capacità di pensare in modo chiaro.

L’Ashwagandha è un adattogeno, che si utilizza nella medicina ayurvedica da migliaia di anni per combattere gli effetti negativi dello stress e dell'invecchiamento, in quanto permette al corpo di tornare ad uno stato di equilibrio e di autoregolazione.

In un recente studio realizzato aleatoriamente, in doppio cieco, controllato con placebo, è stato dimostrato che l'assunzione di Ashwagandha nella dose raccomandata riduce i problemi di concentrazione del 75,8% e i problemi di memoria del 57,1%.

Combinazione Ashwagandha e Evolus

L’Ashwagandha appartiene ad un sottogruppo della "Rasayana" (o Elisir) conosciuto in India come "Medhya-Rasayana" (Medhya è legato alle capacità mentali o intellettuali).[23]

Ha proprietà cognitive, aiuta i bambini con problemi di memoria e previene la perdita di memoria negli anziani.[12]

Riduce anche lo stress e favorisce la rilassatezza, migliorando così anche la memoria a lungo termine.[24]

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

L’Ashwagandha serve per lottare contro le infezioni

Si è scoperto che la glicoproteina si Withania somnifera che contiene l’Ashwaganda è efficace per lottare contro la maggior parte dei funghi fitopatogeni e i batteri. Questo si debe ai seguenti benefici che contiene.[25]

Antimicotico

  • Ha una efficace attività antimicotica, per cui inibisce la crescita dei funghi ed evita la formazione delle spore e ife.[25]

Antibatterico

  • È usata per trattare la tubercolosi.[26]
  • Ha dimostrato effetti antibatterici contro il Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis.[25]
  • È usata anche nel trattamento dello Staphylococcus aureus (SA) e dello Staphylococcus aureus resistenti alla meticillina (MRSA).[27]
  • L'estratto di Ashwagandha inibisce la crescita di Neisseria gonorrhea gonorrhea Gram negativa.[28]
  • L'ingestione orale dell'estratto di Ashwagandha ha permesso di curare con successo le infezioni da salmonella nei topi.[29]

Antivirale

  • È efficace nei pazienti con epatite virale acuta.[30]
  • Si è dimostrata benefica nelle colture cellulari del virus dell'herpes semplice di tipo 1 (HSV-1).[31]
  • L'estratto di Ashwagandha ha anche proprietà antivirali nel caso di colture cellulari di borsite infettiva.[32]
  • Può aiutare ad alleviare i disturbi neurocognitivi associati con l'HIV-1.[33]

Antiparassitario

  • L’Ashwagandha aiuta a curare la Leishmaniosi.[34]
  • L'estratto di Ashwagandha è usato per curare la malaria.[35]
  • È stato dimostrato che ha effetti antiparassitari nei roditori colpiti dalla malaria.[36]

L’Ashwagandha e il cancro

Studi clinici hanno dimostrato che l'estratto di Ashwagandha ha effetti molto promettenti per la prevenzione e la cura del cancro. Alcuni studi hanno dimostrato che l'estratto di Ashwagandha ha un effetto inibitorio molto efficace.[23]

L'estratto di Ashwagandha aiuta a sopprimere la diffusione delle cellule tumorali, in particolare quelle del seno, dei polmoni, dello stomaco e del colon, che sono tra i tumori più comuni in tutto il mondo.

Si ritiene che l’Ashwagandha prevenga la crescita delle cellule tumorali grazie alle sue proprietà antiossidanti e alla sua capacità di stimolare il sistema immunitario. Gli integratori di Ashwagandha producono un aumento dei globuli bianchi, per cui il sistema immunitario è in grado di proteggere meglio il corpo da malattie e influenze dannose.[37]

Inoltre, l’Ashwagandha impedisce ai vasi sanguigni che circondano le cellule tumorali di promuovere la crescita tumorale.

Studi clinici hanno dimostrato anche che, oltre alla sua capacità di inibire la crescita delle cellule tumorali, l'Ashwagandha, in combinazione con la chemioterapia, è molto utile nel trattamento contro il cancro.

L'assunzione di estratto di Ashwagandha assicura che il sistema immunitario continui a funzionare nonostante la chemioterapia. In questo modo, l’Ashwagandha risolve uno dei principali problemi della chemioterapia, la diminuzione dei globuli bianchi, che si traduce in un aumento del rischio di infezione nei pazienti affetti da cancro.

Molti esperti sul cancro raccomandano l'assunzione di estratto di Ashwagandha, sia per prevenire l'insorgenza dello stesso, come per aiutare nel trattamento contro questa malattia. Studi clinici infatti, hanno dimostrato che, in alcuni pazienti, i sintomi del cancro scompaiono solo con l'assunzione di estratto di Ashwagandha.[23]

Effetto anticancerogeno dell’Ashwagandha

L’Ashwagandha aiuta a trattare la fatica che produce il cancro e contribuisce a migliorare la qualità della vita. È un radiosensibilizzatore efficace e un agente chemioterapico relativamente sicuro. Aumenta la quantità di globuli bianchi (WBC), che normalmente diminuiscono con il trattamento di chemioterapia.

Cancro al seno

  • L’Ashwagandha (Witaferina A) inibisce la crescita cellulare e la migrazione delle cellule del cancro al seno.
  • L'estratto di Ashwagandha riduce significativamente il numero di divisioni cellulari prodotte dal cancro al seno.
  • L’Ashwagandha (Witaferina A) inibisce l'attivazione di STAT3 nelle cellule tumorali.

Cancro al colon

  • L'Ashwagandha (Witaferina-A) è efficace nella lotta contro il cancro al colon (sopprime Notch-1).
  • L'estratto di foglie di Ashwagandha inibisce la crescita delle cellule del cancro del colon-retto (HCT-15) di un 98%.

Tumore cerebrale

  • Le foglie di Ashwagandha (Witaferina A, Witanon, Witanolide A) inibiscono la crescita delle cellule tumorali cerebrali e aiutano a curare il glioblastoma.
  • Ha un effetto antitumorale sulle cellule del neuroblastoma (IMR-32).

Cancro allo stomaco

  • La radice di Ashwagandha (solfossido di witanolide) previene la crescita delle cellule del cancro gastrico.

Cancro alla prostata

  • L’Ashwagandha ha un effetto anticancerogeno sulle linee cellulari del cancro alla prostata.
  • Sopprime anche i proteosomi tumorali nelle colture cellulari del cancro alla prostata.

Cancro ai polmoni

  • Si è dimostrata efficace nel trattamento dell'adenoma polmonare indotto dall'uretano.
  • L’Ashwagandha (Witaferina A) ha prevenuto la crescita e l’attività citotossica nelle cellule del cancro ai polmoni. (NCI-H460).
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

Cancro ai reni

  • L’Ashwagandha (Witaferina A) previene anche la crescita delle cellule del cancro ai reni.

Cancro della pelle

  • L’Ashwagandha è efficace nel trattamento del carcinoma delle cellule squamose della testa e del collo.
  • Il trattamento a lungo termine con Ashwagandha riesce a controllare il dermatofibrosarcoma.
  • Si è dimostrata efficace nella prevenzione del cancro della pelle negli animali esposti alle radiazioni UVB.
  • L’Ashwagandha (Witaferina A) previene l'attivazione del gene tumorale e la disfunzione mitocondriale nelle cellule epidermiche.

Cancro al pancreas

  • L’Ashwagandha (Witaferina A) ha effetti anticancerogeni nel pancreas (l’obiettivo è Hsp90).

Cancro al collo dell’utero

  • L’Ashwagandha (Witaferina A) è efficace nel trattamento e nella prevenzione del cancro al collo dell’utero.
  • L’Ashwagandha (Witaferina A) riduce l’efficacia dei geni del cancro del VPH, eliminando le cellule cancerogene del collo dell’utero.

Altri

  • L'Ashwagandha ha un effetto protettivo contro il Linfoma Ascetico di Dalton (ADL).
  • Ha un effetto inibitore del cancro sul carcinoma ovarico (CHO).

Come agisce l’Ashwaganda contro il cancro?

L’Ashwagandha riduce il Nf-kB, sopprime il TNF e migliora la riduzione delle cellule, rallenta la crescita dei tumore e prolunga la sopravvivenza. Stimola inoltre la formazione di cellule T citotossiche e inibisce la crescita tumorale.

L'estratto di foglia di Ashwagandha (witanone) distrugge le cellule tumorali inducendo il ROS (ossigeno reattivo).

L’Ashwagandha aumenta l’energia

Ogni volta sempre più uomini e donne che consumano bevande energetiche & pillole di caffeina e delle altri prodotti energetici per ottenere o aumentare l'energia di cui hanno bisogno durante il giorno.

Tuttavia, questi stimolanti sono solo una fonte di energia a breve termine.

Inoltre a lungo termine, finiscono per forzare le ghiandole surrenali, che producono gli ormoni necessari per equilibrare il corpo. Il risultato è che questi ormoni si esauriscono, causando affaticamento cronico.

Grazie alle sue proprietà adattogene, l'Ashwagandha è ideale per aumentare l'energia, poichè fornisce la resistenza e la forza di lunga durata riducendo gli effetti negativi dello stress nel corpo.

Di recente, uno studio casuale, doppio cieco, controllato con placebo ha dimostrato che l'Ashwagandha ha la capacità di aumentare l'energia. Per e migliorare la salute in generale, senza gli effetti collaterali degli stimolanti.

Lo studio ha dimostrato che i soggetti che assunsero Ashwagandha nella dose raccomandata, hanno sperimentato un aumento di energia del 79%, rispetto al gruppo che assunse placebo. Il gruppo che consumó Ashwagandha ebbe una riduzione significativa dei sintomi considerati secondari degli stimolanti, tra cui vampate di calore, sudorazione, mal di testa, palpitazioni, insonnia, irritabilità e mancanza di concentrazione. Al contrario, il gruppo che assunse placebo ha continuato a sviluppare questi sintomi durante il periodo di studio.

Ashwagandha come neuroprotettore

L’Ashwagandha promuove la funzione nervosa se assunta per sette giorni. Inoltre, promuove anche la formazione di dendriti e la coordinazione neuromuscolare.

Studi clinici hanno dimostrato che questa pianta svolge un ruolo neuroprotettivo nello stress acuto su topi.

L'estratto di Ashwagandha protegge le cellule umane dall'eccitotossicità indotta da glutammato.

La radice aiuta a trattare la discinesia causata da farmaci (movimenti anomali o alterati).

L’Ashwagandha stimola la riparazione dei neuroni corticali danneggiati.

Negli esperimenti di coltura di cellule cerebrali, condotti sui topi, l’Ashwagandha è efficace nell'amnesia indotta da scopolamina.

Inoltre, l’Ashwagandha è molto efficace nel trattamento di malattie neurodegenerative come il Parkinson, l'Huntington e l'Alzheimer.

Diversi studi clinici hanno dimostrato che previene, inverte o elimina l'atrofia neuritica e la perdita di sinapsi.

Ashwagandha e Alzheimer

Studi clinici sul morbo di Alzheimer hanno dimostrato che l’Ashwagandha inverte i deficit comportamentali e la patologia di questa malattia. Inoltre, quando l’Ashwagandha (witanolide IV) viene assunta per via orale, riduce la disfunzione neuronale.

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

In studi realizzati sulla malattia di Alzheimer, l’Ashwagandha ha mostrato una significativa inversione di tendenza del danno cognitivo indotto dall'acido ibotenico.

Ashwagandha e il Parkinson

Studi clinici sui topi hanno dimostrato che l'Ashwagandha migliora le catecolamine, il danno ossidativo e le anomalie fisiologiche tipiche del Parkinson. Gli studi hanno dimostrato che l'estratto migliora il comportamento e le anomalie anatomiche e biochimiche causate dal morbo di Parkinson.

Ashwagandha e la malattia di Huntington

In uno studio clinico realizzato con animali si è osservato che l’Ashwaganda ha un effetto neuroprotettore rispetto alle disfunzioni biochimiche e mitocondriali di questa patologia.

Ashwagandha e schizzofrenia

Scoprendo l'Ashwagandha

L’Ashwagandha è molto efficace nel trattamento di pazienti schizofrenici, o pazienti con disturbo da deficit di attenzione (ADHD).

Gli integratori alimentari di Ashwagandha stimolano l'attenzione e il controllo degli impulsi nei bambini con ADHD, anche se i loro effetti non sono del tutto chiari.

Ashwagandha e la salute cardiovascolare

Gli elementi che compongono l'Ashwagandha hanno un effetto benefico e "stimolante" sul cuore.

Il trattamento a base di Ashwagandha aumenta la frequenza cardiaca e favorisce la contrattilità e il rilassamento.

Inoltre, abbassa la pressione sanguigna (bloccando automaticamente i nodi), riduce i livelli di colesterolo e previene l'indurimento delle arterie.

È stato dimostrato che la polvere di Ashwagandha riduce i trigliceridi nei topi con colesterolo alto (dal 31,25% al 44,85%) se assunta in una dose da 0,75 a 1,5 grammi al giorno.

L’ashwagandha protegge il cuore a tutti i livelli

  • Migliora la resistenza cardiorespiratoria in sportivi e atleti d'élite.
  • Protegge dai danni ossidativi causati dall'infarto indotto da isoprenalina (ISO) nei topi.
  • L'estratto di Ashwagandha protegge il cuore dalla tossicità prodotta dalla doxorubicina.
  • Ha un effetto protettivo nei casi di ictus ischemico nei topi.
  • Ha un effetto protettivo nei casi di ictus isoprenalinici nei topi.
  • La massima efficacia dell'Ashwagandha è stata dimostrata nei topi, nel recupero funzionale del cuore, con una dose di 50 mg/kg.
  • Gli integratori a base di Ashwagandha con latte sono consigliati per il trattamento dell'ipertensione data da problemi di stress.

L’ashwagandha è un anti diabetico

Studi su topi diabetici hanno dimostrato che l'Ashwagandha migliora i loro livelli di glucosio in sangue, urina, glicoemoglobina (HbA1C) ed enzimi epatici.

La radice di Ashwagandha aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete di tipo II.

Riduce anche i livelli di glucosio nel sangue in diabete indotto da alloxani e, inoltre, normalizza i livelli elevati di glucosio nel sangue nel caso di topi con diabete di tipo II (migliorando la loro sensibilità all'insulina).

L'Ashwagandha, insieme all'estratto di “shilajit”, riduce i sintomi associati al diabete, i livelli di glucosio nel sangue, a digiuno, e i livelli di colesterolo in tutti i soggetti studiati a questo scopo.

Negli studi clinici effettuati su topi affetti da diabete di tipo II, l’Ashwagandha riduce i livelli di zucchero nel sangue, previene livelli eccessivi di insulina e migliora la tolleranza al glucosio.

Inoltre, l’Ashwagandha migliora anche la disfunzione testicolare indotta dal diabete nei topi prepubescenti e previene il diabete indotto dalla glicazione.

L’assunzione, per due mesi di Ashwagandha, previene la neuropatia diabetica dolorosa in topi. D'altra parte, l’Ashwagandha è efficace nella neutralizzazione dei radicali liberi e aiuta a migliorare lo stato antiossidante nei topi con diabete di tipo II.

Il composto Witaferina A dell'Ashwagandha è responsabile della sua attività contro il diabete.

L’Ashwagandha riduce il dolore e la febbre

L'Ashwagandha è un analgesico che ha un effetto calmante sul sistema nervoso e nelle reazioni al dolore.

Negli studi sui topi, l'assunzione di Ashwagandha (1000 mg/kg/orale) ha prodotto un significativo sollievo dal dolore. È stato inoltre riscontrato un effetto di riduzione della febbre.

Gli effetti dell’ashwagandha nelle donne

L’Ashwagandha ha molti effetti benefici sulle donne, allevia i sintomi del climaterio, stimola le ghiandole endocrine e aiuta a regolare il rilascio di ormoni durante la menopausa. E 'anche efficace nel ridurre i sintomi associati alla menopausa, come vampate di calore, sbalzi di umore, e ansia.

L'estratto di Ashwagandha stimola l'attività tiroidea e promuove l'antiperossidazione del tessuto epatico.

La sua assunzione beneficia alle donne che soffrono di disturbi comportamentali o sbalzi d'umore durante la menopausa.

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.


Sindrome dell’ovaio policistico (SOP)

L’Ashwagandha è uno dei componenti che faceva parte di una preparazione ayurvedica polivalente chiamata "Testo" (una concentrazione di 25mg) in cui si è dimostrato che il composto ha prodotto un sollievo significativo nelle pazienti con sindrome dell'ovaio policistico.

Amenorrea

L’Ashwagandha è il miglior trattamento contro l’amenorrea (assenza anormale delle mestruazioni).

Controllo dei fibromi uterini

Il trattamento a lungo termine con Ashwagandha regola i fibromi uterini (crescite benigne che si sviluppano nelle pareti uterine muscolari).

L’ashwagandha aumenta la fertilità

L’Ashwagandha si usa nell’Ayurveda per il trattamento dell’oligospermia, che causa sterilità nei topi maschi.

Aiuta anche a ripristinare l'equilibrio ormonale e aumenta la fertilità attraverso il rilassamento e il sollievo dallo stress.

Negli uomini con problemi di fertilità, l’Ashwagandha aiuta a regolare l'ormone lutropina (LH) ai suoi livelli normali. Inoltre, in questi casi, aumenta anche il livello di testosterone (T).

Migliora la funzione tiroidea, che regola gli ormoni riproduttivi. L’Ashwagandha è efficace anche nel trattamento degli uomini con ipogonadismo.

Migliora la fertilità maschile, la qualità dello sperma e gli ormoni sessuali negli uomini con problemi di fertilità.

In uno studio clinico portato avanti su topi maschi, 60 giorni di consumo di Ashwagandha (Withania somnifera) sono risultati efficaci per migliorare significativamente il peso dei testicoli e degli organi sessuali. Inoltre, l’Ashwagandha ha anche migliorato il numero di spermatozoi.

È stato dimostrato che Ashwagandha riduce la formazione di ROS (una specie reattiva dell’ossigeno) negli uomini sterili.

L'estratto di Ashwagandha è efficace anche per aumentare le prestazioni sessuali dei topi.

Grazie alle sue proprietà medicinali, l'Ashwagandha è uno dei migliori antidoti contro la tossicità riproduttiva indotta dall'arsenico nei topi.

L'Ashwagandha migliora anche i metaboliti del seme negli uomini sterili.

Tuttavia, l’Ashwagandha non migliora la disfunzione erettile dovuta a problemi psicologici.

Effetti dell’Ashwagandha sull’infertilità maschile

L’Ashwagandha (Withania somnifera Dunal) è stata tradizionalmente utilizzata nella medicina ayurvedica come afrodisiaco per il trattamento della disfunzione sessuale maschile e della sterilità.

Gli studi clinici condotti supportano l'ipotesi che l’Ashwagandha aumenti i livelli di testosterone negli esseri umani e produca la spermatogenesi nei topi.

La sterilità umana è sofferta sia dagli uomini che dalle donne. Tuttavia, in circa la metà degli uomini sterili l'eziologia è sconosciuta, anche se la causa principale della ridotta fertilità è l’oligospermia.

Molti uomini con disfunzioni sessuali, oltre all'uso di farmaci, si sottopongono a terapie alternative. L'Ashwagandha, con i suoi effetti positivi sullo stress e sulla salute mentale, oltre a influenzare alcuni dei problemi di base della sterilità maschile, ha un effetto benefico sulle coppie che soffrono di sterilità.

In uno studio pilota condotto a Mumbai, in India, per 90 giorni, parteciparono 46 uomini di età compresa tra 22 e 40 anni con oligospermia (numero di spermatozoi > 20 milioni di spermatozoi per millilitro di sperma).

Tutti gli uomini avevano una cronologia di rapporti sessuali regolari con un partner sano, non sterile. Gli uomini furono assegnati a caso al trattamento con l'intera gamma di estratto di Ashwagandha e ricevettero una dose di 225mg tre volte al giorno, mentre il gruppo di controllo ricevette capsule placebo tre volte al giorno. Alla fine del trattamento furono misurati i parametri spermatici e i livelli serici degli ormoni.

Alla fine del trattamento di 90 giorni si verificarono i seguenti risultati:

  • 167% di aumento nel numero degli spermatozoi nel gruppo che ricevette Ashwagandha
  • 53% di aumento nel numero degli spermatozoi nel gruppo di controllo
  • 57% di aumento nella motilità degli spermatozoi nel gruppo che ricevette Ashwagandha
  • 17% di aumento nei livelli serici del testosterone nel gruppo di controllo

La miglioria nel gruppo dell’Ashwagandha fu significativa in comparazione con i valori minimi del gruppo placebo. Il 70% del gruppo che prese Ashwagandha descrisse il trattamento come “eccellente”, in comparazione con il 12% del gruppo placebo.

I ricercatori espressero:

"I risultati del presente studio avallano la sicurezza, efficacia e tollerabilità del trattamento con estratto di Ashwagandha."

L’ashwagandha riduce le malattie del sistema immunitario

L’Ashwagandha in polvere ha un effetto preventivo in topi con lupus eritematoso sistemico (LES).

La polvere di Ashwagandha riduce l’infiammazione nel lupus eritematoso sistemico indotto da pristano.

L’Ashwagandha favorisce la salute ossea

Stimola la formazione e la costruzione delle ossa.

Completa la ritenzione di calcio e stimola la calcificazione ossea.

Negli studi clinici, l'Ashwagandha ha avuto un effetto positivo sul contenuto di calcio tibiale e di fosforo delle galline ovaiole.

L’Ashwagandha previene la perdita ossea nei topi (sia inibendo l'assorbimento che stimolando la formazione di nuovo osso prima dell'insorgenza dell'osteoporosi). e ha un effetto protettivo sull'artrite indotta da adiuvanti nei topi.

Migliora anche la calcificazione ossea nei topi con carenza di calcio e sopprime l'artrite gottosa.

L'estratto di radice di Ashwagandha ha effetti protettivi sulle ossa nell'osteoartrite.

Gli effetti ormonali dell’Ashwagandha

Negli studi clinici realizzati, si sono potuti verificare i seguenti effetti.

Testosterone

  • I livelli di testosterone (T) in individui non fertili sono aumentati dopo il trattamento con Ashwagandha.
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

Estrogeno

  • Agisce come un anti-estrogeno nelle cellule del cancro al seno umano, ma non nelle cellule normali.

Ormone luteinizzante

  • L’Ashwagandha ha aumentato l’ormone luteinizzante (LH) a livelli normali in uomini non fertili.

Ormone follicolo-stimolante

  • I valori dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) sono aumentati negli uomini sterili dopo il trattamento con prodotti di Ashwagandha.

Ormone tiroideo

  • Stimola la funzione ormonale tiroidea nei topi femmina.
  • L'Ashwagandha non può che aumentare la concentrazione di T4 (tiroxina) nei topi femmina.
  • L'estratto di Ashwagandha ha stimolato l'attività tiroidea nei topi maschi adulti.
  • Ha migliorato l'ipotiroidismo indotto dalla metformina in topi con diabete di tipo II.
  • È un trattamento efficace per l'ipotiroidismo se assunta per 20 giorni.
  • Previene anche la comparsa del gozzo (una ghiandola tiroidea ingrossata).

L’Ashwagandha protegge il fegato

  • Aumenta significativamente il contenuto di acidi biliari nel fegato nei topi con livelli elevati di colesterolo.
  • Riduce gli enzimi epatici nel metabolismo (glucosio-6-fosfatasi), il glicogeno e li riporta a livelli normali nei topi con diabete indotto da aloxano.
  • Previene la tossicità epatica indotta nei topi dalle radiazioni ionizzanti.
  • Protegge il fegato dei ratti contro i metalli pesanti.
Combinazione di integratori e Ashwagandha

L’Ashwagandha è salutare per l’intestino

  • Per le ulcere intestinali, intestino irritabile e sanguinamento rettale, si prescrivono clisteri con estratto di Ashwagandha.
  • L'estratto di radice di Ashwagandha ripristina la mucosa nei topi con malattia infiammatoria intestinale (IBD).
  • L’Ashwagandha previene la stitichezza.
  • È usata nella prevenzione e nel trattamento delle emorroidi (vene gonfie intorno all'ano o al retto).

L’Ashwagandha protegge le cellule del pancreas

  • L’Ashwagandha (Withaferin A) può essere usata come trattamento di supporto per migliorare il risultato di un trapianto di pancreas.
  • Protegge le cellule pancreatiche in ratti con diabete di tipo II.

L’Ashwagandha protegge i reni

  • L’estratto di Ashwagandha protegge i reni contro la tossicità indotta dalla gentamicina.
  • Cura efficacemente il corpuscolo renale in lesioni indotte da carbendazim.

Previene contro le malattie respiratorie

  • È stato dimostrato su porcellini d’india, che i polisaccaridi purificati di Ashwagandha riducono la tosse.
  • Due cucchiaini di Ashwagandha tre volte al giorno forniscono un rapido recupero dalla bronchite.

L’Ashwagandha per la pelle

  • L’Ashwagandha (preparando una pasta fatta con foglie bollite) è spesso usata per trattare ferite, scabbia, tigna, leucoderma, lebbra e acne.
  • L’Ashwagandha (Withaferin A) previene la comparsa di macchie bianche sulla pelle (evitando il rischio di ipopigmentazione della pelle).
  • L'estratto produce un imbrunimento della pelle nei melanofori della lucertola muraiola.

L’Ashwagandha riduce la dipendenza dalla morfina

  • Aiuta a ridurre la dipendenza da morfina.
  • Sopprime le difficoltà della sindrome di astinenza da morfina, un segno dello sviluppo della dipendenza alla morfina.

L’Ashwagandha e le malattie genetiche

  • L’Ashwagandha è stata efficace nel trattamento della malattia genetica “sindrome adrenogenitale” in una donna di 57 anni.
  • È efficace anche nel trattamento dei sintomi della sindrome di Down.

L’Ashwagandha favorisce la crescita muscolare

  • Negli esperimenti condotti sui topi, è stato osservato un aumento significativo del peso corporeo dei ratti trattati con Ashwagandha rispetto al gruppo di controllo.
  • Gli integratori di Ashwagandha producono un aumento significativo della massa muscolare nei giovani e aumentano anche la forza muscolare negli allenamenti di resistenza.
  • L’Ashwagandha si è dimostrata efficace nel trattamento di pazienti con sarcopenia (la perdita di massa muscolare e di forza causata dall'invecchiamento).
  • Rafforza l'attività muscolare senza nessun tipo di effetto collaterale o rischio.

L’Ashwagandha favorisce la longevità

  • Gli estratti delle foglie di Ashwagandha hanno proprietà anti invecchiamento
  • L’Ashwagandha ha anche forti proprietà afrodisiache, ringiovanenti e prolungatrici della vita.

Ashwagandha previene le convulsioni

  • È stata usata per secoli per trattare le convulsioni.
  • Soppresse le convulsioni PTZ (pantoprazolo) in animali durante l'estrazione di etanolo.
  • È un componente anche del granulo “Siotone”, che protegge dalle convulsioni causate dal pantoprazolo, da potenti scosse elettriche e dalla stricnina.

Riduce la cataratta relazionata con l’età

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.
  • L’Ashwagandha rallenta la formazione di cataratta nelle cellule.
  • L'estratto vegetale di Ashwagandha previene anche le "cataratte diabetiche" causate dai livelli cronici di glucosio nel sangue.
  • Protegge la lente dai danni ossidativi indotti dal selenite.
  • È stata a lungo usata per trattare la congiuntivite.

L’Ashwagandha protegge contro le tossine industriali

  • L'estratto di foglia di Ashwagandha protegge le cellule umane normali dalla tossicità dell'acido metil acetico (un importante metabolita industriale).
  • È efficace anche nella protezione contro le tossine dei gas di scarico diesel, metalli pesanti e pesticidi che danneggiano i vari sistemi organici del corpo.

L’effetto delll’ashwagandha sulle cellule sanguigne

  • L'Ashwagandha (le foglie) cura l'anemia, una malattia comune tra le donne indiane nelle zone rurali.
  • Aumenta i globuli rossi.
  • È stato dimostrato che l'estratto di Ashwagandha aumenta il numero dei globuli bianchi. In uno studio clinico realizzato su animali, un'iniezione di Ashwagandha con latte ha portato ad un aumento dei globuli bianchi.

L’Ashwagandha è un efficace antisiero

  • Nell'India rurale, l'estratto vegetale di Ashwagandha è usato come antidoto contro i morsi di serpente.
  • La glicoproteina purificata di Ashwagandha inibisce la ialuronidasi dei veleni dei cobra (Naja Naja) e della vipera (Daboi russelii).
  • La radice di Ashwagandha, in combinazione con altri rimedi, è prescritta per il trattamento del veleno di serpente e delle punture di scorpione.

Combinazioni dell’Ashwagandha, con cosa prendere l’ashwagandha?

  • L’Ashwagandha insieme all'aloe vera riduce i livelli di zucchero nel sangue nei topi affetti da diabete streptozotocina (STZ).
  • Agisce in sinergia con il diazepam nei topi per proteggere contro il comportamento indotto dall'isolamento.
  • Lavora insieme alla vitamina D [1,25 (OH) 2 D3] per promuovere la ritenzione di calcio e la calcificazione ossea.
  • La combinazione di glucano ed estratti di Ashwagandha derivati da funghi maitake ha effetti biologici favorevoli per mantenere un sistema immunitario sano e ridurre lo stress.
  • L'Ashwagandha in combinazione con la tubercolosi e il chyawanprash (un integratore di erbe a base di molti ingredienti naturali) è efficace nel trattamento della tubercolosi polmonare.

Componenti dell’ashwagandha

  • La radice di Ashwagandha è considerata tonica, afrodisiaca, narcotica e diuretica. Ha proprietà antiparassitarie, astringenti, termogeniche e stimolanti. È un ingrediente importante in più di 200 formule della medicina tradizionale indiana, come Ayurveda, Siddha e Unani.
  • Le foglie della pianta di Ashwagandha hanno un sapore amaro e un odore caratteristico. Si raccomanda per combattere la febbre e il gonfiore doloroso.
  • I fiori hanno un effetto astringente, detergente, diuretico e afrodisiaco.
  • I semi contengono un agente antiparassitario.
  • In Ayurveda, si prescrivono bacche e foglie delicate, che vengono poi applicate esternamente a tumori, ghiandole tubercolari, carbonchio e ulcere.
  • Altri ingredienti benefici sono i gambi, la frutta e la corteccia.

Componenti chimici attivi dell’Ashwagandha

  • I componenti chimici biologicamente attivi sono alcaloidi (isopelletierina, anaferina), lattoni steroidei (witanolidi, witferina).
  • Altri componenti sono le saponine (sitoindoside VII e VIII) e i witanolidi (sitoindoside IX e X).
  • L'Ashwagandha è anche nota per contenere un'ampia gamma di metaboliti secondari a basso peso molecolare, come terpenoidi, flavonoidi, tannini, fenoli e resine.
  • L'estratto della foglia di Ashwagandha contiene carboidrati, zuccheri glucosidici, proteine e amminoacidi. È anche una ricca fonte di ferro.

Come prendere l’Ashwaganda?

  • La dose tipica di prodotti a base di questa pianta è di 3-6 grammi di radice secca o 300-500mg di estratto vegetale al giorno. Per ottenere i migliori effetti, si consiglia un uso regolare per diversi mesi.
  • Può essere assunta anche come tisana o mescolata con burro, miele o olio.
  • L'estratto non ha effetti collaterali, nei topi è stata somministrata per via orale con un contenuto fino a 1.500mg per chilogrammo per 6 mesi senza alcun rischio.
  • L'estratto di Ashwagandha assunto nella dose giornaliera di due mg per chilogrammo di peso corporeo non ha mostrato effetti negativi nei topi, per cui può essere classificato come non tossico.

Effetti collaterali dell’Ashwagandha

  • L’Ashwagandha è generalmente sicura, e non ha effetti collaterali quando si assume nelle dosi consigliate.
  • Assumere grandi quantità di polvere di ashwagandha può provocare dolore addominale e diarrea.

Controindicazioni dell’Ashwagandha

  • L'Ashwagandha non deve essere assunto in grandi quantità durante la gravidanza , perché può causare un aborto spontaneo.
  • Agisce come un lieve sedativo sul cervello, per cui si deve evitare di assumere alcool, sedativi e altri ansiolitici durante l'assunzione di Ashwagandha.
  • Poiché l’Ashwagandha può aumentare i livelli dell’ormone tiroideo, non deve essere assunto da persone con ipertiroidismo.

L’Ashwagandha e il cervello

    • Lo stress emotivo può danneggiare il cervello e il sistema nervoso. Studi recenti hanno dimostrato che l'Ashwagandha è molto più di un rimedio contro lo stress, in quanto protegge anche il cervello dalla degenerazione e attenua i sintomi del morbo di Alzheimer, la depressione e l’ansia.
    • Una delle ragioni principali per cui l’Ashwagandha è così efficace sul cervello risiede nei potenti antiossidanti che contiene, che distruggono i radicali liberi responsabili del processo di invecchiamento. Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Phytotherapy Research” spiega questi benefici:
    • Diversi studi hanno dimostrato che gli antiossidanti naturali, come la vitamina E, la vitamina C e il beta-carotene, aiutano a distruggere i radicali liberi responsabili dell'insorgenza e della progressione del morbo di Alzheimer. Ma abbiamo scoperto che l'effetto inibitorio della perossidazione dei lipidi era più efficace di altri antiossidanti commerciali.
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.
  • Gli scienziati del National Brain Research Center hanno scoperto che i topi con il morbo di Alzheimer non potevano mantenere quello che avevano imparato, ma dopo 20 giorni di trattamento con l’integrazione di Ashwagandha, si è notato un miglioramento significativo. I risultati di questo studio hanno mostrato una riduzione delle placche amiloidi (che causano la degenerazione cerebrale).

L’Ashwagandha aumenta la resistenza fisica: L’ashwagandha e lo sport

La radice di Ashwagandha è un adattogeno unico in quanto assunto quotidianamente fornisce energia costante per un lungo periodo di tempo senza effetti collaterali. Gode inoltre di molte più proprietà, essendo ideale per gli atleti che vogliono aumentare le loro prestazioni, la forza o essere in perfetta forma fisica.

Da un lato, l'Ashwagandha aumenta l'energia necessaria per la resa muscolare. Inoltre, l'Ashwagandha ha dimostrato che l'ossigeno che fornisceai tessuti può aumentare la sintesi e l'attività dell'ossido nitrico sintasi, l'enzima che catalizza e produce ossido nitrico nel corpo.

Le cellule che rivestono la parete interna dei vasi sanguigni usano il perossido di nitroglicerina con l'obiettivo di rilassare il muscolo circondante. La vasodilatazione che ne deriva migliora il flusso sanguigno e l'ossigenazione dei tessuti, portando ad un aumento energetico nel corpo.

Anche se l'esercizio ha molti effetti positivi, può anche causare un sacco di stress, sbilanciando il corpo, aumentando il cortisolo nel sangue. Il cortisolo è un ormone catabolico che degrada le proteine muscolari.

Il cortisolo è anche l'opposto alla DHEA, un altro ormone che è un precursore del testosterone. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che sia la DHEA che il testosterone sono essenziali per la conservazione dell'energia fisica.

Il testosterone è un androgeno importante necessario per aumentare la massa muscolare, la densità ossea, la forza e la resistenza. Sono necessari tutti questi elementi per gli atleti che vogliono raggiungere alte prestazioni.

Grazie all'Ashwagandha sono ridotti i livelli di cortisolo e i livelli di DHEA aumentano, causando un aumento del testosterone.

L'Ashwagandha aumenta anche la sintesi di ATP, che è responsabile della produzione di energia nel corpo attraverso il glucosio, i lipidi ed altre fonti di energia.

L'Ashwangandha migliora in forma eccezionale le prestazioni grazie alla sua capacità unica di aumentare l'energia e aiutare il corpo a recuperarsi dallo stress dell'ormone correlato con la diminuzione dell'attività di stress.

Ciò è stato confermato in uno studio clinico singolo in doppio cieco, controllato con placebo, è stato dimostrato che i soggetti che assumono Ashwagandha nella dose raccomandata di 300 mg al giorno hanno sperimentato una riduzione dei livelli di cortisolo nel sangue del 24,2% e un aumento dei livelli di DHEA 32.2 %.

Un allenamento eccessivo rappresenta una situazione di stress per il corpo, che può essere un aumento dei livelli di cortisolo. Ashwagandha,riduce i livelli di cortisolo, può alleviare i sintomi di un allennamento eccessivo.

  • Studi clinici hanno dimostrato che l’Ashwagandha aumenta la resistenza all'attività fisica riducendo il dolore e stimolando il funzionamento del cervello.
  • È stato osservato anche in studi clinici che l'ashwagandha aumenta la concentrazione, la motivazione e la resistenza grazie al suo effetto positivo e calmante, che aumenta l'energia nel cervello e riduce gli ormoni dello stress.
  • Uno studio speciale condotto su topi da laboratorio ha dimostrato che i topi che assumevano Ashwagandha nuotavano il doppio rispetto a quelli che non assumevano questo integratore.[23] Gli scienziati ritengono che effetti simili si verifichino nell'uomo a causa della capacità dell'estratto di Ashwagandha di bilanciare gli ormoni surrenali, che svolgono un ruolo essenziale nell'attività fisica.
  • L'estratto di Ashwagandha ha anche un effetto analgesico sui muscoli e sulle articolazioni, mantenendo il livello di energia equilibrato. Grazie a ciò, si pensa che l’Ashwagandha sia un integratore promettente per gli atleti o per le persone che hanno difficoltà a rimanere fisicamente attivi a causa del dolore.

L’Ashwagandha favorisce l’attività della telomerasi

  • L’Ashwagandha (Withania somnifera Dunal) è stata usata per migliaia di anni in Ayurveda come 'Rasayana' o 'estensionisti della vita'. Gli scienziati stanno esplorando i modi per prolungare una vita sana studiando i fattori fisiologici per accelerare il processo di invecchiamento, con particolare attenzione sulla degradazione dei telomeri.
  • Si ritiene che l'Ashwagandha possa prolungare la durata della vita, ma non vi sono ancora prove scientifiche a sostegno di questa affermazione. Potrebbe essere efficace l'Ashwagandha per rallentare il processo di invecchiamento attribuito alla sua capacità di stimolare l'attività della telomerasi?
  • L'accorciamento dei telomeri è noto per influenzare l'invecchiamento. La telomerasi è necessaria per mantenere la lunghezza dei telomeri e svolge un ruolo vitale per una vita sana. Diversi fattori, come lo stress, accelerano il processo di invecchiamento accorciando i telomeri.
  • Poiché l’Ashwagandha ha proprietà antistress, la sua capacità di stimolare l'attività della telomerasi suggerisce che può funzionare come un elemento per "prolungare la vita", aiutando il corpo a sviluppare i suoi processi corporei naturali.

Parametri di studio dell’Ashwagandha sulla telomerasi:

  • Le cellule umane di HeLa sono state conservate nel terreno di coltura DMEM e integrate con siero di vitello fetale al 10% in un'incubatrice umidificata. Le cellule (40%-60% di confluenza) sono state trattate con diverse concentrazioni, 10μg, 50μg, 100μg, 500μg, 5 mg, di estratto di Ashwagandha. Le cellule sono state raccolte, centrifugate e analizzate per determinare l'attività della telomerasi usando la determinazione quantitativa basata sulla reazione a catena della polimerasi e sull'attività dell'enzima telomerasi (metodo TRAP).

Risultato dello studio:

  • L'estratto di Ashwagandha a basse concentrazioni, come da 10μg a 50μg, ha aumentato l'attività della telomerasi del 45% dopo 72 ore di esposizione.
  • A seconda della dose, si è osservato un aumento dell'attività della telomerasi fino a 50μg/ml, dopodiché l'attività ha cominciato a diminuire in funzione del preparato somministrato.
  • L'attività della telomerasi ha raggiunto il livello massimo tra 50ng e 5μg di estratto cellulare di proteina totale, con 2μg che rappresentano la concentrazione di proteina ideale.
  • Gli scienziati hanno concluso: "L’estratto di Ashwagandha può promuovere l'attività della telomerasi", e propongono una valutazione di diversi stati di malattia emergenti negli adulti per analizzare l'effetto protettivo olistico di questa pianta.

L’Ashwagandha e i disturbi sessuali nelle donne

  • Molte donne soffrono di problemi di disfunzione sessuale con l'orgasmo durante i rapporti sessuali. L’Ashwagandha (Withania somnifera) è stata utilizzata tradizionalmente in Ayurveda come adattogeno per proteggere il corpo dallo stress e trattare la disfunzione sessuale in uomini e donne.
  • Può un'alta concentrazione di estratto di Ashwagandha, alleviare la disfunzione sessuale femminile (FSD) attraverso la riduzione dello stress o eliminando la sindrome da carenza di androgeni?
  • Si ritiene che fino a due terzi delle donne siano affette da disfunzione sessuale (SAD), e questa condizione colpisce principalmente le donne che hanno problemi emotivi o legati allo stress.
  • Molto poco si sa ancora sulle cause della disfunzione sessuale femminile e le opzioni di trattamento sono insufficienti. Un approccio più versatile può combinare l’Ashwagandha con i trattamenti convenzionali per porre rimedio alla disfunzione. Tuttavia, i ricercatori avvertono che l'Ashwagandha non dovrebbe essere considerata un afrodisiaco perché l'integratore non influisce sul desiderio sessuale.

Parametri dello studio:

  • Si realizzò uno studio pilota aleatorio in doppio cieco con un gruppo di controllo placebo presso l'Ospedale Trupti e nel Centro di Fertilità Santati, Thane, Maharashtra, India. Un totale di 50 donne, di età compresa tra 21 e 50 anni, con una relazione eterosessuale stabile di oltre un anno e a cui era stata diagnosticata una disfunzione sessuale femminile (FDS), ricevettero una dose di 300mg di Ashwagandha due volte al giorno per otto settimane, e il gruppo di controllo, una preparazione placebo.
  • La funzione sessuale fu valutata utilizzando due scale psicometriche: "l’Indice della Funzione Sessuale Femminile (FSFI)" - Questionario e la "Scala di Disagio Sessuale Femminile (FSDS)", così come il numero totale di rapporti sessuali e il numero di esperienze sessuali soddisfacenti delle partecipanti.

Risultato dello studio:

Dopo otto settimane, le donne che ricevettero Ashwagandha presentarono:

  • un aumento dell'FSFI, come media generale, che indica un miglioramento significativo della disfunzione sessuale (FDS)
  • gli intervalli medi di eccitazione e lubrificazione dell’FSFI significativamente aumentati rispetto al gruppo placebo
  • un significativo miglioramento dell'orgasmo e della soddisfazione sessuale
  • Non c'era differenza nell'attività sessuale tra i due gruppi, ma c'è stato un miglioramento significativo nei rapporti sessuali nel gruppo trattato con Ashwagandha.
  • I ricercatori conclusero che "l'estratto di Ashwagandha può essere utile nel trattamento della disfunzione sessuale femminile (FDS). Inoltre, l'estratto può essere assunto in modo sicuro, in quanto non ha effetti collaterali".

L’Ashwagandha migliora la resilienza cardiorespiratoria

    • L’Ashwagandha è un adattogeno noto principalmente per aumentare la vitalità, l'energia, la resistenza e le prestazioni fisiche. La questione che si pone è se un'alta concentrazione di estratto di Ashwagandha può promuovere la resilienza cardiorespiratoria e migliorare la qualità della vita (QOL) in adulti sani e atletici.
    • Poiché gli adulti desiderano ottenere risultati migliori dalle loro attività sportive, migliorare il VO2max o il massimo assorbimento di ossigeno da parte dell'organismo che può essere utilizzato durante l'allenamento fornisce migliore efficacia e prestazioni muscolari. Inoltre, l'esercizio fisico è vitale per la qualità della vita, in quanto migliora il corpo fisicamente e mentalmente.
    • Le formule ayurvediche, note anche con il nome di Rasayana, hanno usato Ashwagandha come rimedio per trattare la debolezza generale e migliorare la vitalità e la resistenza.
    • Gli studi clinici realizzati finora, hanno dimostrato che l’Ashwagandha aumenta la resilienza cardiorespiratoria e la qualità della vita negli adulti sani e atletici.
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.
  • In uno studio prospettico aleatorio a doppio cieco, condotto con un gruppo di controllo placebo presso la Hyderabad Spine Clinics, Secunderabad, in India, si misurò l’indice di massa corporea (BMI) ad un totale di 50 adulti sani di età compresa tra i 20 e i 45 anni, dopo aver ricevuto 300mg di Ashwagandha o placebo due volte al giorno per 12 settimane.
  • L'efficacia è stata misurata con un esercizio di andata e ritorno di 20 minuti rispetto alla linea di base, misurando il consumo di ossigeno, la potenza fisica più elevata (VO2 max) e mediante un'autovalutazione della qualità della vita utilizzando il questionario “qualità della vita, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità".
  • Alla fine dello studio, i risultati negli adulti che assunsero Ashwagandha furono i seguenti:
  • Il VO2max era cresciuto del 4,91% alle 8 settimane e del 5,67% alle 12 settimane.
  • Anche gli indicatori relativi alla qualità della vita (QOL, per il suo acronimo in inglese) hanno avuto un impatto positivo sul 9,46%, il 7,6% sulla linea di base e sul benessere fisico fin dall'inizio.
  • Anche l'impatto ambientale sulla qualità della vita era significativamente maggiore alla fine dello studio.
  • Non sono state osservate variazioni dei parametri di base quali frequenza cardiaca, pressione sanguignea o respirazione a riposo.
  • Tutti i cambiamenti sono stati statisticamente migliori rispetto al gruppo placebo.
  • I ricercatori hanno concluso: "L'estratto di Ashwagandha ad ampio spettro, altamente concentrato, migliora la resistenza allo stress e la qualità della vita”.

La relazione fra lo stress e il controllo del peso

L’Ashwagandha (Withania somnifera Dunal) ha una lunga storia di uso come adattogeno, contribuendo a combattere gli effetti negativi dello stress sul corpo. In studi preclinici realizzati, l’Ashwagandha ha dimostrato di contenere diverse sostanze bioattive che influenzano i livelli di cortisolo e hanno proprietà ansiolitiche.

Dato che gli studi precedenti hanno dimostrato un legame tra stress, ansia e aumento di peso, è stata sollevata la questione se l'estratto di Ashwagandha potesse migliorare il benessere generale e marcatori dello stress fisiologico, riducendo l'obesità e le abitudini alimentari legate allo stress, al fine di diminuire il peso e aumentare il benessere generale.

Un terzo degli adulti dichiara di vivere in condizioni di stress estremo e quasi la metà degli adulti ammette che lo stress è aumentato negli ultimi anni. Lo stress cronico è associato a problemi di salute del cuore, del cervello e del sistema immunitario e, più recentemente, è noto che produce un aumento di peso.

I risultati di uno studio pubblicato nel febbraio 2017 su più di 2.500 uomini e donne hanno mostrato che le persone con livelli più alti di cortisolo, l'ormone dello stress, presentavano una girovita più alto e un maggior BMI. Le persone obese hanno mostrato un livello particolarmente elevato di cortisolo.

L'uso di una soluzione completamente naturale, come l'estratto di Ashwagandha, per controllare l'equilibrio tra stress e peso controllando i livelli di cortisolo potrebbe avere un impatto significativo sui costi sanitari e sulla felicità personale.

Uno studio clinico prospettico condotto presso il centro di studi Pune, in India, valutò 52 uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con "Scala di Stress Percepito (PSS)" superiore a 20, sintomi di stress cronico e indice di massa corporea (BMI) tra 25 e 39,9.

Si realizzò uno studio randomizzato doppio cieco, in cui al gruppo di controllo si somministrò un placebo. Ai soggetti furono somministrati 300mg di estratto di Ashwagandha due volte al giorno o compresse di placebo due volte al giorno.

I risultati primari furono misurati utilizzando il punteggio del PSS e con la "Caratterizzazione del Questionario sulle Abitudini Alimentari (FCQ)" e i risultati secondari relativi al peso, al BMI, ai livelli serici di cortisolo e alla felicità.

Alla fine delle otto settimane, le persone che ricevettero Ashwagandha ebbero i seguenti risultati:

  • 22% di diminuzione nel livello medio di cortisolo serico
  • 3% di perdita di peso rispetto all’1,4% nel gruppo placebo
  • Nei punteggi primari e PSS, i soggetti che assunsero Ashwagandha mostrarono una marcata riduzione della media, passando da 20,3 a 13,6, un miglioramento molto maggiore rispetto al gruppo placebo.
  • Le medie FCQ per la pianificazione, il rinforzo positivo, rinforzo negativo, la mancanza di controllo, l’emozione e l’ambiente nel gruppo dell’Ashwagandha sono diminuite statisticamente in modo significativo, indicando che i soggetti si sono rifiutati di ricorrere al cibo come mezzo per alleviare lo stress.

I ricercatori arrivarono alla seguente conclusione:

“L’estratto di Ashwagandha aiuta a controllare il peso dei pazienti che soffrono stress cronico”.

ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
ASHWAGANDHA 400mg - 120 veg caps
Apporta 400mg di Ashwagandha per capsula vegetale. Estratto di radice di Withania somnifera.

Ashwagandha, studi e riferimenti

  • 1.Withania somnifera
  • 2. Ven Murthy, MR et al. Scientific Basis for the Use of Indian Ayurvedic Medicinal Plants in the Treatment of Neurodegenerative Disorders: 1. Ashwagandha
  • 3. Ajay Kumar. Therapeutic Uses of Withania Somnifera (ashwagandha) with a Note on Withanolides and Its Pharmacological Actions. Semantic Scholar, published in 2011.
  • 4. Morgan A. Pratte, BS. et al. An Alternative Treatment for Anxiety: A Systematic Review of Human Trial Results Reported for the Ayurvedic Herb Ashwagandha (Withania somnifera). J Alternative Complement Med. 2014 Dec 1; 20 (12): 901 - 908.
  • 5. Bhattacharya SK, Satyan KS, Ghosal S. Antioxidant activity of glycowithanolides from Withania somnifera. Indian J Exp Biol. 1997 March; 35 (3): 236-9.
  • 6. Prakash J, Gupta SK, Kochupillai V, Singh N, Gupta YK Joshi S. Chemopreventive activity of Withania somnifera in experimentally induced fibrosarcoma tumours in Swiss albino mice. Phytother Res. 2001 May; 15 (3): 240-4.
  • 7. El K, Samanta TT, Samanta P, Nandi DK. Effect of extract of Withania Somnifera on dehydration-induced oxidative stress-related uremia in male rats. Saudi J Kidney Dis Transpl. 2010 Jan; 21 (1): 75-80.
  • 8. Gene Bruno, MS, MHS. Ashwagandha. Huntington College of Health Sciences, 2009.
  • 9. Davis L, Kuttan G. Immunomodulatory activity of Withania somnifera. J Ethnopharmacol. 2000 Jul; 71 (1-2): 193-200.
  • 10. Khan B, Ahmad SF, Bani S, Kaul A, Suri KA, Satti NK, Athar M, Qazi GN. Augmentation and proliferation of T lymphocytes and Th-1 cytokines by Withania somnifera in stressed mice. Int Immunopharmacol. 2006 Sep; 6 (9): 1394-403. Epub 2006 8th of May.
  • 11. Sinha P, Ostrand-Rosenberg S. Myeloid-derived suppressor cell function is reduced by Withaferin A, a potent and abundant component of Withania somnifera root extract. Cancer Immunol Immunother. 2013 Nov; 62 (11): 1663-73. doi: 10.1007 / s00262-013-1470-2. Epub 2013 Aug 2
  • 12. N Singh, M Bhallah, P de Jager, M Gilca.An Overview on Ashwagandha: A Rasayana (Rejuvenator) of Ayurveda.
  • 13. CHITTARANJAN ANDRADE, ANITHA ASWATH, SK CHATURVEDI, M. SRINIVASA y R. RAGURAM. A DOUBLE-BLIND, PLACEBO-CONTROLLED EVALUATION OF THE ANXIOLYTIC EFFICACY OF AN ETHANOLIC EXTRACT OF WITHANIA SOMNIFERA. Indian Journal of Psychiatry, 2000, 42 (3), 295-301.
  • 14. Chandrasekhar K, J Kapoor, Anishetty S. A prospective, randomized double-blind, placebo-controlled study of safety and efficacy of a high-concentration full-spectrum extract of ashwagandha root in reducing stress and anxiety in adults. Indian J Psychol Med. 2012 Jul; 34 (3): 255-62. doi: 10.4103 / 0253-7176.106022.
  • 15. Chengappa KN, Bowie CR, PJ simplicity, Fleet D, Brar JS, Jindal R. Randomized placebo-controlled adjunctive study of an extract of withania somnifera for cognitive dysfunction in bipolar disorder. J Clin Psychiatry. 2013 Nov; 74 (11): 1076-83. doi: 10.4088 / JCP.13m08413.
  • 16. Bhattacharya SK, Bhattacharya A, Sairam K, Ghosal S. Anxiolytic-antidepressant activity of Withania somnifera glycowithanolides: an experimental study. Phytomedicine. 2000 Dec; 7 (6): 463-9.
  • 17. Gupta GL, Rana AC. Protective effect of Withania somnifera dunal root extract against protracted social isolation induced behavior in rats. Indian J Physiol Pharmacol. 2007 Oct-Dec; 51 (4): 345-53.
  • 18. Kaurav BP, Wanjari MM, Chandekar A, Chauhan NS, Upmanyu N. Influence of Withania somnifera on obsessive compulsive disorder in mice. Asian Pac J Trop Med. 2012 mayo; 5 (5): 380-4. doi: 10.1016 / S1995-7645 (12) 60063-7.
  • 19. Kumar A, Kalonia H. Protective effect of Withania somnifera Dunal on the behavioral and biochemical alterations in sleep-disturbed mice (Grid over water suspended method). Indian J Exp Biol. 2007 Jun; 45 (6): 524-8.
  • 20. Archana R, Namasivayam A. Antistressor effect of Withania somnifera. J Ethnopharmacol. 1999 Jan; 64 (1): 91-3.
  • 21. Salil K. Bhattacharya y Raj K.Goel. Anti-Stress Activity of Sitoindosides VII and VIII, New Acylsterylglucosides from Withania somnifera. Phytotherapy Research, Vol. 1, no. 1, 1987
  • 22. A. Kumar y H. Kalonia Effect of Withania somnifera on Sleep-Wake Cycle in Sleep-Disturbed Rats: Possible GABAergic Mechanism.Indian J Pharm Sci. 2008 nov-dec; 70 (6): 806-810.
  • 23. Narendra Singh, Mohit Bhalla, Prashanti de Jager y Marilena Gilca. An Overview on Ashwagandha: A Rasayana (Rejuvenator) of Ayurveda. Afr J Tradit Complement Aging Med. 2011; 8 (5 Suppl): 208-213.
  • 24. Lava E, Landau D, Brody S, Linder L, Schächinger H. Mental relaxation improves long-term incidental visual memory. Neurobiol Learn Mem. 2004 May; 81 (3): 167-71.
  • 25. KS Girish, KD Machiah, p Ushanandini, K. Harish Kumar, S. Nagaraju, M. Govindappa, M. Vedavathi, K. Kemparaju Prof. Antimicrobial properties of a non‐toxic glycoprotein (WSG) from Withania somnifera (Ashwagandha). Wiley Online Library, 10.1002 / jobm.200510108.
  • 26. Ajay Pal, Mukesh Kumar, Vinod Saharan y Bharat Bhushan. Anti-oxidant and Free Radical Scavenging Activity of Ashwagandha (Withania somnifera L.) Leaves. Journal of Global Biosciences, Volume 4, n 1, 2015, pp. 1127-1137.
  • 27. Mishra LC, Singh BB, Dagenais S. Scientific basis for the therapeutic use of Withania somnifera (ashwagandha): a review.Envejecimiento Med Rev. 2000 Aug; 5 (4): 334-46.
  • 28. Shanthy Sundaram, Priyanka Dwivedi y Shalini Purwar. In vitro Evaluation of Antibacterial Activities of Crude Extracts of Withania somnifera (Ashwagandha) to Bacterial Pathogens. Asian Journal of Biotechnology 2: 194-199, 2011
  • 29. Owais M, Sharad KS, Shehbaz A, Saleemuddin M. Antibacterial efficacy of Withania somnifera (ashwagandha) an indigenous medicinal plant against experimental murine salmonellosis. Phytomedicine. 2005 Mar; 12 (3): 229-35.
  • 30. Yogendra Keche, Vandana Badar y Mrunalini Hardas. Efficacy and safety of livwin (polyherbal formulation) in patients with acute viral hepatitis: A randomized double-blind placebo-controlled clinical trial. Int J Ayurveda Res. 2010 Oct-Dec; 1 (4): 216-219.
  • 31. L. Kambizi, BM Goosen, MB Taylor, AJ Afolayan. Anti-viral effects of aqueous extracts of Aloe ferox and Withania somnifera on herpes simplex virus type 1 in cell culture. South African Journal of Science Online Version ISSN 1996-7489.
  • 32. M.Pant et al. Antiviral activity of Ashwagandha extract on Infectious Bursal Disease Virus Replication. Indian Journal of Science and Technology, Vol.5 May 2012.
  • 33. Keshava Rao Venkata Kurapati, Thangavel Samikkannu, Subba Rao Venkata Atluri, Elena Kaftanovskaya, Adriana Yndart, Madhavan Nair PN. , β-Amyloid1-42, HIV-1Ba-L (Clade B) Infection and Drugs of Abuse Induced Degeneration in Human Neuronal Cells and Protective Effects of Ashwagandha (Withania somnifera) and Its Constituent Withanolide A. Published: 21st November 2014 https: // doi.org/10.1371/journal.pone.0112818.
  • 34. Abhinav Grover et al. Blocking Protein kinase C signaling pathway: mechanistic insights into the anti-leishmanial activity of prospective herbal drugs from Withania somnifera. BMC Genomics. 2012; 13 (Suppl 7): S20.
  • 35. Kirira PG, Rukunga GM, Wanyonyi AW, Muregi FM, Gathirwa JW, Muthaura CN, Omar SA, Tolo F, Mungai GM, Ndiege IO. Anti-plasmodial activity and toxicity of extracts of plants used in traditional malaria therapy in Meru and Kilifi Districts of Kenya. J Ethnopharmacol. 2006 Jul 19; 106 (3): 403-7. Epub 2006 13 March.
  • 36. Dikasso D, E Makonnen, Debella A, Abebe D, K Urga, Makonnen W, Melaku D, punto M, Guta M. Anti-malarial activity of withania somnifera L. Dunal extracts in mice. Ethiop Med J. 2006 Jul; 44 (3): 279-85.
  • 37. Agarwal R, Diwanay S, Patki P, Patwardhan B. Studies on immunomodulatory activity of Withania somnifera (Ashwagandha) extracts in experimental immune inflammation. J Ethnopharmacol. 1999 Oct; 67 (1): 27-

Se vuoi sapere di piú...

Perchè Comprare Ashwagandha? L'Ashwagandha è un'erba proveniente dall'india che gode di un grande riconoscimento nella medicina ayurvedica e ha un effetto tonificante e rigenerante sul corpo e la mente. Leggi di più

Mail newsletter
Suscríbete al newsletter y consigue un 15% Dto en tu primera compra.
x