Aminoacidi: Tipi (EAA, BCAA..) Benefici, Dosi. La MIGLIOR GUIDA! Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Nutrizione / Aminoacidi

Aminoacidi

Aminoacidi

Nel momento di spiegare cosa sono gli amminoacidi in termini colloquiali, in modo che tutti possano capire senza addentrarsi troppo nella definizione chimica, si dice che sono i “blocchi da costruzione” o “mattoncini” che il corpo utilizza per formare le sue Proteine.

Infatti, a partire dai 20 tipi di amminoacidi che esistono, l’organismo è capace di formare tendini, organi, muscoli, unghia, capelli, e ormoni.

Cosa sono gli amminoacidi?

In questo senso in chimica, si intende per amminoacido una molecola organica formata da un gruppo ammino, il quale si denomina come NH2, e un gruppo carbossile, che si rappresenta come COOH. Quando si combinano gli uni con gli altri si produce una reazione che libera una molecola d’acqua (H2O) e che dà luogo a un legame peptidico.Gli amminoacidi sono, in generale, sostanze cristalline dal sapore dolce e che, utilizzando un legame chimico, si considerano come acidi carbonici. Da parte sua, l’unione fra loro alla quale abbiamo già fatto riferimento e che dà luogo alla formazione delle proteine si produce nei ribosomi delle cellule.Dobbiamo anche segnalare che gli amminoacidi, secondo l’atomo di carbonio alfa, il quale è l’incaricato di mantenere il legame con il gruppo ammino e il carbossilico, è quello che determinerà anche il comportamento chimico dell’amminoacido.

Gli sportivi richiedono un consumo maggiore di amminoacidi a causa del fatto che hanno un consumo fisico maggiore rispetto agli altri.

Caratteristiche degli amminoacidi

Gli amminoacidi sono molecole che si legano all’azoto per formare una struttura più grande chiamata proteina. Attualmente conosciamo 20 amminoacidi, che si dividono in due gruppi: essenziali,e non essenziali.

Tutto sugli amminoacidi

In generale, queste molecole sono quelle che in chimica si definiscono idrofile, ovvero quando si immergono in acqua e la loro struttura non viene influenzata, così come idrofobe quando risultano non individuabili in questo elemento e preferiscono nascondersi fra i grassi o altri tipi di sostanze oleose.

Perchè sono così importanti gli amminoacidi nell’organismo?

In primo luogo, gli amminoacidi giocano un ruolo chiave all’interno dell’organimo umano, dovuto, fondamentalmente, al fatto che sono il componente imprescindibile delle proteine. Pertanto, sono vitali affinchè avvenga il processo di sintesi delle proteine che, successivamente e secondo quanto dettato dal DNA, moduleranno quelle strutture come, ad esempio, gli ormoni, gli enzimi o gli anticorpi, imprescindibili per la vita.

Riassumendo brevemente la sintesi delle proteine, il cui processo è veramente complesso e al quale abbiamo dedicato vari articoli, l’organismo prende gli amminoacidi essenziali dagli alimenti che ingeriamo nella dieta, mentre i non essenziali deve o meno sintetizzarli da solo. Succesivamente, una volta che sono assorbiti nello stomaco o nell’intestino, arrivano alle cellule, nel cui ribosoma avverrà luogo questo sofisticato meccanismo.

Aminoacidi Evochew

Il DNA concentrato nel nucleo è la molecola che ha cifrata la struttura che devono avere le proteine e, pertanto, la forma nella quale si devono distribuire gli amminoacidi in questa. In questo senso, per poter attraversare la membrana di questo nucleo, l’informazione è sintetizzata in una molecola dell’RNA, la quale è l’incaricata di arrivare al ribosoma.
Già nel ribosoma e con l’informazione adeguata per costruire concretamente il tipo di proteina, gli amminoacidi si dispongono in modo che il primo doni una parte del suo acido carbossilico affinchè si unisca al gruppo ammino del seguente. Questo processo avviene successivamente fino a che termina la costruzione di proteina.

In questo senso, è possibile sapere qual’è l’amminoacido di inizio posto che il suo gruppo ammino sarà intatto, mentre l’ultimo avrà il suo gruppo carbossilico nello stesso modo.

Questo è un riassunto molto generalizzato di un processo molto più complesso, Per questo, se vuoi saperne di più, dai uno sguardo ai nostri articoli dedicati in esclusiva a spiegare tutti i dettagli del processo di sintesi delle proteine.

Quali sono le funzioni degli amminoacidi?

Evidentemente, la principale funzione degli amminoacidi è partecipare al processo di sintesi delle proteine e dare luogo a strutture proteiche complesse che collaborino alla realizzazione dei processi organici vitali. Tuttavia, loro stessi, si specializzano in una serie di funzioni molto importanti in altri campi distinti dalla creazione di nuove strutture proteiche.

Bisogna tenere in considerazione, in primo luogo, che la maggior parte delle malattie che colpiscono l’essere umano si devono , in grande misura, a uno stile di vita poco sano. In questo senso, l’obesità, il diabete, l’insonnia, l’artrite, l’eccesso di colesterolo, l’ipertensione o la disfunzione erettile sono magnifici esempi. Infatti, la maggior parte delle abitudini negative che danno luogo all’irruzione di questi malesseri hanno una stretta correlazione con l’alimentazione.

Dose di Aminoacidi in polvere

Oltre al fatto di consumare grassi o sostanze nocive in modo eccessivo, la realtà è che il deficit di determinati amminoacidi aiuta a generare il problema e a che questo si mantenga nel tempo. In linea generale, gli amminoacidi si incaricano di trasportare correttamente tutti i nutrienti e di ottimizzare il loro immagazzinamento.

Potremmo concentrarci, arrivati a questo punto, nel parlare in modo generico delle funzioni degli amminoacidi. Tuttavia, dato che dedicheremo il seguente paragrafo a spiegare i tipi di amminoacidi esistenti, approfitteremo di ciò per commentare la funzione che realizza ognuno all’interno del tuo organismo.

Cosa sono gli Amminoacidi Essenziali?

Gli amminoacidi essenziali, in breve, sono quegli amminoacidi contenuti nelle proteine che l’organismo non può sintetizzare da solo e, pertanto, devono essere ottenuti attraverso l’alimentazione. In generale, sono gli alimenti di origine animale quelli che li contengono tutti e nella proporzione esatta di cui necessita il corpo umano per creare le sue proprie strutture. Le fonti vegetali sono normalmente carenti in alcuni amminoacidi, e pertanto, si consiglia la combinazione fra queste.

Tra gli aminoacidi essenziali, troviamo i BCAA's (Branched-Chain Amino Acids o amminoacidi ramificati), un gruppo di amminoacidi (leucina, isoleucina e valina), che svolgono un ruolo fondamentale nello sportivo perché aiutano a mantenere o addirittura aumentare la massa muscolare.


Questo ha fatto si che gran parte di clienti vi ricorressero in diete ipocaloriche, allenamenti a digiuno, o anche per le persone la cui assunzione di proteine è inadeguata, come nel caso di anziani o persone con problemi al fegato.

Quali sono gli Amminoacidi Essenziali?

Si considera che esistono un totale di 20 amminoacidi, 9 dei quali sono essenziali, anche se in realtà 2 di questi lo sono in forma condizionata. Andiamo a vederli:

Istidina

L’istidina è un’amminoacido vitale per la riparazione dei tessuti e per la crescita ossea e muscolare. Inoltre, ha una forte presenza nell’emoglobina e, nell’ambito medico, si impiega per combattere l’anemia, le ulcere, le allergie e l’artrite reumatoide. Inoltre, gioca un ruolo chiave nella protezione delle cellule nervose grazie a che si incarica di mantenere in buono stato le guaine di mieline che le ricoprono.

Come se non bastasse, risulta imprescindibile per la produzione di globuli bianchi e rossi, in quanto il nostro organismo a partire dall’istidina produrrà istamina, essendo alla fine l’elemento che agisce. Dall’altro lato, l’istidina aiuterà anche a ridurre la pressione arteriosa, per eliminare i metalli pesanti, per evitare danni da radiazioni nocive e per aumentare la libido. Si considera un amminoacido essenziale fra i bambini, ma non essenziale in età adulta.

Leucina

Fonti di aminoacidi

La leucina riduce i livelli di glucosio nel sangue e stimola la produzione dell’ormone della crescita – la leucina previene la perdita di massa muscolare -. Allo stesso modo, in collaborazione con la isoleucina e la valina, aiuta affinchè il tessuto muscolare, osseo e della pelle cicatrizzi più rapidamente.

È anche associata ad un meccanismo di attivazione fisiologico, conosciuto come “via mTOR”, e mediante il quale, iniziano i processi di sintesi delle proteine.

Come l’istidina, è fondamentale per la produzione dell’emoglobina, così come per regolare i livelli di energia e di glucosio nel sangue. Inoltre, questo amminoacido è specialmente sano per gli sportivi in quanto gioca un ruolo chiave nel momento di riparare i tessuti muscolari che hanno sofferto un forte consumo dopo una dura sessione di allenamento.

Valina

Insieme alla Leucina e Isoleucina, forma il trio conosciuto come “Amminoacidi a catena Ramificata o BCAAs” grazie alla loro struttura molecolare, e a che realizzano importanti funzioni per il mantenimento della massa muscolare. È imprescindibile nella coordinazione, nel metabolismo muscolare e nella riparazione dei tessuti. Risulta fondamentale anche per il buon funzionamento del fegato e della vescica biliare, oltre a promuovere un maggior vigore e agilità mentale.

Aminoacidi in compresse

Lisina

La lisina garantisce che il calcio si assorba e distribuisca correttamente e che i livelli di idrogeno si mantengano stabili. Inoltre, è parte imprescindibile del collagene che forma parte del tessuto connettivo e della cartilagine. Partecipa anche nella produzione degli anticorpi e il suo consumo si consiglia specialmente per il trattamento di herpes. Un’altra facoltà importante è quella di cooperare insieme alla vitamina C e evitare che si formino coaguli sanguignei.

Fenilalanina

Senza questo amminoacido il cervello sarebbe incapace di produrre noradrenalina, cioè, si tratta di una catecolamina-ormone che agisce come neurotrasmettitore – ed è incaricata di trasmettere i segnali tra le diverse cellule che formano il sistema nervoso.

Inoltre, ha un effetto molto positivo sullo stato d’animo, fa diminuire il livello di dolore e incita l’apprendimento. In medicina si impiega per combattere la depressione, il Parkinson e la schizzofrenia, fra le altre malattie.

Metionina

Una magnifica fonte di zolfo, il quale promuove il mantenimento dei tessuti della pelle, unghia e capello, oltre ad essere un potente antiossidante che, inoltre, evita l’accumulo di grasso nelle arterie e nel fegato.

Aiuta a disintossicare l’organismo dai metalli pesanti. Così come, posto che promuove l’espulsione degli estrogeni, è consigliabile per donne che assumono anticoncezionali per via orale.

Teanina

Curiosamente, questo è l’amminoacido che si incarica di mantenere i livelli adeguati di proteina all’interno dell’organismo. Oltre a collaborare nella produzione di collagene, che contribuisce a mantenere il corretto stato dei tessuti connettivi, come quelli della pelle e lo smalto dei denti e elastina (migliora l’elasticità dei tessuti), aiuta anche ad eliminare il grasso dal fegato quando si combina con metionina e acido aspartico.

Triptofano

Un amminoacido con un potente effetto rilassante per persone con problemi nel conciliare il sonno, così come di ansia e depressione. Funziona anche molto bene per l’emicrania e riduce l’appetito, per cui il suo consumo si raccomanda a persone che cercano di perdere peso.

Cosa sono gli Amminoacidi Non Essenziali?

Gli amminoacidi non essenziali dal canto loro, possono essere apportati attraverso l’alimentazione o sintetizzati dal nostro organismo a partire da altri amminoacidi.

Prodotti di aminoacidi

Quali sono gli Amminoacidi Non Essenziali?

Arginina

Come la istidina, questo amminoacido di considera essenziale o non essenziale a seconda della circostanza. In ogni caso, rinforza il sistema immunitario e ritarda l’insorgenza e la crescita dei tumori nelle persone affette da cancro. Disintossica anche il fegato neutralizzando l’ammoniaca e riduce gli effetti cronici del’alcool.
L’arginina si incarica affinchè il flusso sanguigneo arrivi al pene durante il processo di eccitazione maschile. Partecipa nel ciclo dell’urina, un processo disintossicante attraverso il quale si eliminano gli scarti metabolici come conseguenza del catabolismo degli amminoacidi. Fra questi prodotti si trova l’ammonio.

Alanina

Vitale per il corretto trasferimento dell’azoto dei tessuti circondanti il fegato, per metabolizzare il glucosio, per disintossicare l’organismo e per la corretta e adeguata produzione di anticorpi da parte del sistema immunitario.

Acido Aspartico

Una delle principali funzioni è collegata con i processi di espulsione e depurazione dell’organismo. Perfetto persportivi di fondo in quanto aumenta la resistenza e riduce la fatica cronica.

L’acido aspartico possiede anche potenti effetti contro la depressione, protegge il fegato e collabora nel metabolismo e nella formazione di strutture cellulari.

Cisteina

Per il suo carattere antiossidante di grande portata risulta molto efficace nel disintossicare l’organismo nel suo complesso. Da parte sua, protegge gli organi dall’azione delle sostanze contenute nell’alcool, il tabacco e le droghe in generale, oltre a prevenire l’indurimento delle arterie e l’artrite reumatoide.

È precursore del glutatione, uno dei migliori antiossidanti di cui dispone il nostro organismo, oltre a potenziare l’azione delle vitamine E e C.

Glutammina

È un tipo di amminoacido condizionatamente essenziale, dovuto a che il nostro corpo lo genera, in determinate circostanze può non soddisfare le richieste di produzione, come quando attraversiamo un periodo di alto carico di lavoro o stress.
La glutammina è l’amminoacidocon maggior presenza nel tessuto muscolare degli esseri umani. Per questo, ha anche un effetto molto positivo per gli sportivi. Si considera anche come un combustibile per il cervello e aiuta a raggiungere un’equilibrio acido-alcalino nell’organismo che, come si è dimostrato, complica l’irruzione di determinate malattie come il cancro.

Acido Glutamminico

All’interno dell’organimo si costituisce come un neurotrasmettitore che eccita le cellule del cervello, il midollo spinale e il sistema nervoso nel suo complesso. Partecipa anche alla metabolizzazione dei grassi e degli zuccheri e aiuta nel trasporto del potassio.

Glicina

Facilita l’immagazzinamento del glicogeno, protegge la prostata e ritarda la degenerazione dei muscoli, oltre a rafforzare il sistema nervoso e immunitario. Forma parte della struttura del collagene e dà supporto per migliorare la funzione di cicatrizzazione.

Prolina

Aiuta a produrre collagene e protegge dalla sua perdita, per cui i suoi risultati si traducono in, per esempio, un migliore stato della pelle. Lavora normalmente in combinazione con la vitamina C per mantenere sani i tessuti connettivi. Inoltre interviene nel mantenimento del sistema osseo e cartilagineo.

Ornitina

Fondamentale per il metabolismo del grasso corporeo, riducendo il suo assorbimento e per produrre l’ormone della crescita. È vitale per ottenere un sistema immunitario forte e sano.

Serina

Imprescindibile per il corretto utilizzo degli acidi grassi e dei grassi, così come per il mantenimento del sistema immunitario e la crescita muscolare. Protegge anche le fibre nervose e risulta vitale per il corretto funzionamento dell’RNA e DNA.

Tirosina

La sua azione si incentra nel metabolismo in forma generalizzata. Inoltre, posto che è il precursore della dopamina e dell’adrenalina, gioca un ruolo chiave nella regolazione dello stato d’animo. Aiuta anche il dimagrimento.

Proprietà degli Amminoacidi

Come indicato sopra, gli aminoacidi sono utilizzati dal corpo per sintetizzare le proteine, anche se in casi eccezionali possono essere utilizzati per sintetizzare il glucosio, ad esempio durante una dieta a basso contenuto di carboidrati o digiuno prolungato.

Anche se si tende a semplificare la funzione degli aminoacidi, la realtà è ben diversa, partecipando nella maggiorparte dei processi del corpo. Così, lo troviamo a livello cerebrale ( GABA , Triptofano ) come vasodilatatore (Citrullina, Arginina e Ornitina fra gli altri), come precursore di glucosio (alanina) o sostanze relazionate con allergie (istidina), anche con funzione strutturale (metionina) e anche, come aiuto nella rimozione delle tossine (caso della Cisteina).

Eppure, siamo in grado di trovare derivati di aminoacidi che hanno altre funzioni, come ad esempio:

  • Riparare i tessuti (soprattutto muscolare)
  • Sintesi di collagene
  • Mediatori nel metabolismo di grassi e zuccheri
  • Regolatori della glicemia
  • Mediatori dell’appetito
  • Sintesi di neurotrasmettitori legati a sonno / veglia
  • Sintesi delle catecolamine
  • Sintesi di ormoni

Integratori di Amminoacidi

Menzione a parte meritano gli integratori di amminoacidi. Da un lato ci sono quelli focalizzati a mitigare un determinato deficit che avviene in un soggetto in particolare.

Aminoacidi HSN

Dall’altro ci sono quelli che hanno a che fare con la pratica sportiva. In qualsiasi caso, entrambi hanno normalmente grandi quantità di determinati amminoacidi. In questo senso solo bisogna dare una occhiata alle funzione che questi esercitano nell’organismo per capire a cosa servono.

Come devo prendere gli amminoacidi?

Assumere aminoacidi

Il modo di assumere gli aminoacidi dipenderà dal nostro allenamento. In generale, si è soliti assumerlo durante l’allenamento se la durata di questo è superiore a 90 minuti o se l’intensità dell’esercizio è molto alta.

Comprare amminoacidi ramificati è essenziale per gli atleti di resistenza, in quanto questi devono assumere circa 6-15g di BCAA’s durante una prova di fondo migliora la resa in quanto si riduce l’uso del glicogeno muscolare, permettendo il ritardo della fatica.

In sportivi di forza, la contrazione muscolare può aumentare la degradazione delle proteine, quindi l’assunzione di BCAA durante l’allenamento può anche avere un effetto positivo. Come possiamo vedere, tanto in atleti di resistenza come di forza, l’assunzione di aminoacidi in fase di allenamento possono essere interessanti.
Per le persone il cui obiettivo è quello di migliorare la composizione del corpo, l’assunzione di aminoacidi (soprattutto di BCAA’s) aiuta in gran parte a raggiungere il nostro obiettivo, poichè è stato osservato che assumere integratori con leucina riduce la richiesta di proteine da parte del nostro organismo. In questi casi, l’ideale è consumare un po ‘di BCAA’s tra i pasti o anche aggiungerli al cibo meno proteine fornisca.

1

La L-tirosina svolge un ruolo cruciale nella produzione degli aminoacidi che mantengono il funzionamento del cervello. Pertanto, la L-tirosina ha un impatto basilare sull’energia mentale e sulle prestazioni. Si tratta di uno dei 20  che formano le . Si classifica come un aminoacido non essenziale dato che il corpo può produrre tirosina da solo, sebbene abbia bisogno di combinarsi con la fenilalanina per far ciò. …

Leggi di Più »
2

Il triptofano o L-triptofano è un aminoacido essenziale che promuove naturalmente il buon umore e aiuta il corpo a produrre determinati ormoni. Gli alimenti ricchi di triptofano o integratori alimentari di triptofano offrono relax, favoriscono un sonno riparatore e riducono ansia e depressione. Cos’è il triptofano? Il Triptofano o L-Triptofano è un aminoacido essenziale, cioè il nostro corpo non è …

Leggi di Più »
3

La Glutammina svolge un ruolo speciale rispetto al migliorare sostanzialmente il recupero degli sportivi e/o atleti che a causa dell’allenamento si trovano sottoposti ad una fase di alta domanda energetica. Allo stesso modo, qualsiasi persona con alto carico di lavoro può approfittare dei benefici della Glutammina Perchè è così importante la Glutammina? La glutammina è uno degli aminoacidi condizionalmente essenziali che …

Leggi di Più »

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy