Ashwagandha: Proprietà, Controindicazioni e Quando Prenderla Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Nutrizione / Piante / Proprietà dell’ashwagandha e il suo rapporto con il testosterone
Proprietà dell’ashwagandha e il suo rapporto con il testosterone

Proprietà dell’ashwagandha e il suo rapporto con il testosterone

L’ashwagandha è una pianta con importanti proprietà per regolare l’ambiente ormonale, riducendo lo stress e promuovendo la crescita muscolare

Cos’è l’ashwagandha?

Questa pianta con un nome poco comune, si è conosciuta recentemente per la sua capacità di combattere l’insonnia e lo stress, tuttavia, in questo articolo vedremo che ha altri effetti meno conosciuti ma molto interessanti.

Prima che ti confonda, tranquillo, non stai giocando a scarabeo

Al giorno d’oggi, sono stati scoperti 35 alcaloidi[1], fra i quali il più conosciuto è la witaferina. Questo principio attivo, possiede un leggero efetto anti-infiammatorio[2], come molte delle sostanze di origine vegetale.

Questo fenomeno è di grande importanza, dato che essendo esposti a processi infiammatori in modo cronico si induce ad un peggior metabolismo glicosidico dando come risultato diabete ed obesità[3][4].

Pianta ashwagandha

L’ashwagandha (withania somnifera) è una delle piante più utilizzate nel mondo da secoli nella medicina ayurveda

Dobbiamo ricordare che anche se molti specialisti considerano il tessuto adiposo inutile e senza alcuna funzione, la realtà è totalmente diversa, e non è più che la capacità di perdere più o meno grasso risiede proprio in questo tessuto[5], e che in questo modo, controllando l’infiammazione, può essere uno dei fattori chiave.

Sfortunatamente, la bibliografia di questa pianta è molto scarsa, per cui la maggior parte degli studi che vedremo sono su animali. Anche così, vedremo come agisce l’integrazione con questa pianta

Struttura witaferina

Witaferina, la cui struttura ha un nucleo strutturale a forma di steroide

Ashwagandha ed effetto anti-cortisolo

Come detto precedentemente, questa pianta si usa da anni per combattere lo stress, e se parliamo di stress, parliamo del cortisolo. Per quelli che non conoscono molto il cortisolo, è un ormone che segrega il corpo in modo naturale, ma quando i suoi livelli sono alti in modo prolungato, può provocare problemi secondari come diabete, insonnia, depressione e obesità[6].

Inoltre, quelle persone con elevati livelli di cortisolo tendono ad avere un sistema immunitario più sensibile[7], il che si traduce in maggiori difficoltà per perdere grasso e per mantenere la massa muscolare a causa della necessità di glutammina[8].

Studio ashwagandha e cortisolo

Per testare l’effetto di questa pianta sulla fatica, è stata effettuata una prova sui cavalli, dove è stato somministrato un estratto di ashwagandha o placebo per 15 giorni, quindi sono stati prelevati campioni e sono stati osservati i livelli di cortisolo.

Il risultato fu che gli animali che avevano preso l’integratore avevano l’11% di cortisolo in meno. Va notato che i livelli di lattato erano simili in entrambi i gruppi. Questa non è stata l’unica prova in cui è stato dimostrato un tale miglioramento.

È stato riscontrato in altre prove che i ratti integrati con ashwagandha hanno avuto una maggiore tolleranza alla fatica da allenamento, arrivando a nuotare più a lungo senza problemi[9].

Benefici dell’ashwagandha

Oltre a questo effetto sul cortisolo, l’Aswagandha ha dimostrato di possedere effetti antiossidanti. Questo è di grande importanza poiché alcuni organi come il cervello e il sistema nervoso sono molto sensibili ai radicali liberi e possono sviluppare malattie come il morbo di Parkinson o il morbo di Alzheimer.

Come ho detto all’inizio, ci sono funzioni di questa pianta che possono essere molto interessanti per gli sportivi. Come si vede nello studio[10], l’integrazione con ashwagandha aumenta i livelli di T3 e T4, dove entrambi gli ormoni (soprattutto il primo) agiscono a livello corporeo aumentando il metabolismo, aiutandoci a bruciare i grassi più facilmente.

I questo studio si osservò anche che aveva un effetto epatoprotettore, o detto in altri termini, proteggeva il fegato aumentando i livelli di enzimi antiossidanti come la SOD.

Ashwagandha ed effetto anabolico

Uno degli effetti più interessanti di questa pianta è il suo effetto anabolizzante. Questo effetto è dovuto al fatto che questa pianta aiuta ad aumentare i livelli di testosterone, dove il suo effetto sarà maggiore o minore a seconda dello stato della persona, ma si è potuto osservare un miglioramento del 15% dei livelli di testosterone.

Risultati dopo il trattamento

Come possiamo osservare, i livelli dopo la somministrazione di questa pianta, aumentarono i livelli di testosterone

Anche se si potrebbe pensare ad un effetto placebo, le sensazioni tra i soggetti furono superiori in quelli a cui fu somministrata ashwagandha, dove circa il 60% dette una valutazione eccellente rispetto al 20% con il placebo:

Confronto risultati con placebo

In un altro studio (J. Ethnopharmacol, 1994) si confrontò con il ginseng. Entrambi i gruppi mostrarono una maggiore risposta alla fatica durante l’allenamento, anche se i guadagni muscolari furono maggiori con l’ashwagandha.

Questo fatto si uniformerebbe con altri studi, dove si osserva come l’ashwagandha, accompagnata da altre sostanze (Terminalia Arjuna) può migliorare le prestazioni fisiche[13], dove la velocità massima, la potenza assoluta e la media relativa sono aumentate rispettivamente del 2,9%, 8,8% e 10,1%, dopo la somministrazione della sostanza rispetto al gruppo placebo.

In questa indagine, dopo 8 settimane di somministrazione di Withania somnifera, la capacità massima di consumo di ossigeno aumentò del 6,8% ad un’intensità moderata, ma non sono stati osservati cambiamenti significativi nell’equilibrio e nella pressione sanguigna a riposo.

Guadagnare muscolo e perdere grasso

Questo è probabilmente lo studio più importante fino ad oggi, per i suoi risultati e perché si tratta di soggetti umani. In questo studio sono stati osservati gli effetti a livello corporeo dell’integrazione con 1g per circa un mese. Che cosa è successo?

Guadagnare massa muscolare e perdere grasso contemporaneamenteI soggetti dello studio aumentarono le dimensioni dei loro muscoli mentre perdevano grasso, qualcosa che si tradusse in una maggiore LBM, o massa libera da grasso. Questo fatto è stato commentato nel blog in precedenti occasioni, per cui non sorprenderà molto i nostri lettori :).

Proprietà dell’ashwagandha

Anche se si tratta di una sostanza la cui ricerca è ancora agli albori, dovremmo seguire da vicino questo integratore. Nell’ambito delle sue proprietà medicinali, l’ashwagandha viene utilizzata per trattare alcuni disturbi o patologie e per migliorare alcune capacità.

I suoi effetti possono essere abbastanza interessanti a livello di:

  • Fatica
  • Ormoni tiroidei
  • Perdita di grasso
  • Guadagno muscolare
  • Antiossidanti
  • Migliorare il sonno e il riposo notturno
  • Promuovere la vitalità e l’energia
  • Combattere i sintomi dello stress
  • Livelli di testosterone

Tuttavia, vorrei sottolineare quest’ultimo aspetto, in quanto sono necessari livelli abbastanza elevati di testosterone per ottenere l’effetto desiderato sulla muscolatura.

Le persone che ne possono beneficiare sono quelle i cui livelli di testosterone libero sono bassi a causa di fattori genetici o come conseguenza di qualche patologia. Tuttavia, aspetterò che vengano realizzati nuovi studi, per aggiornare questo post e dare una risposta finale, anche se tutto indica che sarà un integratore che potrà aiutare, ma non nel modo accattivante che molti si aspettano.

L’ashwagandha aumenta la fertilità

L’Ashwagandha si usa nell’Ayurveda per il trattamento dell’oligospermia, che causa sterilità nei topi maschi.

L’Ashwagandha aiuta a ripristinare l’equilibrio ormonale e aumenta la fertilità attraverso il rilassamento e il sollievo dallo stress.

Negli uomini con problemi di fertilità, l’Ashwagandha aiuta a regolare l’ormone lutropina (LH) ai suoi livelli normali. Inoltre, in questi casi, aumenta anche il livello di testosterone (T).

L’Ashwagandha migliora la funzione tiroidea, che regola gli ormoni riproduttivi. L’Ashwagandha è efficace anche nel trattamento degli uomini con ipogonadismo.

L’Ashwagandha migliora la fertilità maschile, la qualità dello sperma e gli ormoni sessuali negli uomini con problemi di fertilità.

In uno studio clinico portato avanti su topi maschi, 60 giorni di consumo di Ashwagandha (Withania somnifera) sono risultati efficaci per migliorare significativamente il peso dei testicoli e degli organi sessuali. Inoltre, l’Ashwagandha ha anche migliorato il numero di spermatozoi.

È stato dimostrato che Ashwagandha riduce la formazione di ROS (una specie reattiva dell’ossigeno) negli uomini sterili.

L’estratto di Ashwagandha è efficace anche per aumentare le prestazioni sessuali dei topi.

Grazie alle sue proprietà medicinali, l’Ashwagandha è uno dei migliori antidoti contro la tossicità riproduttiva indotta dall’arsenico nei topi.

L’Ashwagandha migliora anche i metaboliti del seme negli uomini sterili.

Tuttavia, l’Ashwagandha non migliora la disfunzione erettile dovuta a problemi psicologici.

L'ashwagandha aumenta la fertilità negli uomini

Effetti dell’Ashwagandha sull’infertilità maschile

L’Ashwagandha (Withania somnifera Dunal) è stata tradizionalmente utilizzata nella medicina ayurvedica come afrodisiaco per il trattamento della disfunzione sessuale maschile e della sterilità.

Gli studi clinici condotti supportano l’ipotesi che l’Ashwagandha aumenti i livelli di testosterone negli esseri umani e produca la spermatogenesi nei topi.

La sterilità umana è sofferta sia dagli uomini che dalle donne. Tuttavia, in circa la metà degli uomini sterili l’eziologia è sconosciuta, anche se la causa principale della ridotta fertilità è l’oligospermia.

Molti uomini con disfunzioni sessuali, oltre all’uso di farmaci, si sottopongono a terapie alternative. L’Ashwagandha, con i suoi effetti positivi sullo stress e sulla salute mentale, oltre a influenzare alcuni dei problemi di base della sterilità maschile, ha un effetto benefico sulle coppie che soffrono di sterilità.

In uno studio pilota condotto a Mumbai, in India, per 90 giorni, parteciparono 46 uomini di età compresa tra 22 e 40 anni con oligospermia (numero di spermatozoi > 20 milioni di spermatozoi per millilitro di sperma).

Tutti gli uomini avevano una cronologia di rapporti sessuali regolari con un partner sano, non sterile. Gli uomini furono assegnati a caso al trattamento con l’intera gamma di estratto di Ashwagandha e ricevettero una dose di 225mg tre volte al giorno, mentre il gruppo di controllo ricevette capsule placebo tre volte al giorno. Alla fine del trattamento furono misurati i parametri spermatici e i livelli serici degli ormoni.

Alla fine del trattamento di 90 giorni si verificarono i seguenti risultati:

  • 167% di aumento nel numero degli spermatozoi nel gruppo che ricevette Ashwagandha
  • 53% di aumento nel numero degli spermatozoi nel gruppo di controllo
  • 57% di aumento nella motilità degli spermatozoi nel gruppo che ricevette Ashwagandha
  • 17% di aumento nei livelli serici del testosterone nel gruppo di controllo
  • La miglioria nel gruppo dell’Ashwagandha fu significativa in comparazione con i valori minimi del gruppo placebo. Il 70% del gruppo che prese Ashwagandha descrisse il trattamento come “eccellente”, in comparazione con il 12% del gruppo placebo.

I ricercatori espressero:

“I risultati del presente studio avallano la sicurezza, efficacia e tollerabilità del trattamento con estratto di Ashwagandha”.

Dose da assumere di ashwagandha

  • La dose tipica di Ashwagandha è di 3-6 grammi di radice secca o 300-500mg di estratto vegetale al giorno. Per ottenere i migliori effetti, si consiglia un uso regolare per diversi mesi.
  • Può essere assunta anche come tisana o mescolata con burro, miele o olio.
  • L’estratto di Ashwagandha non ha effetti collaterali, nei topi è stata somministrata per via orale con un contenuto fino a 1.500mg per chilogrammo per 6 mesi senza alcun rischio.
  • L’estratto di Ashwagandha assunto nella dose giornaliera di due mg per chilogrammo di peso corporeo non ha mostrato effetti negativi nei topi, per cui può essere classificato come non tossico.

Quando prendere ashwagandha?

Una raccomandazione fornita da vari specialisti è di prendere la dose raccomandata di ashwagandha in diverse dosi al giorno, non in una singola dose; una di queste bisogna assumerla una o due ore prima di andare a letto.

Si consiglia inoltre di prendere withania per un mese di fila, seguito da una pausa di circa una settimana. In questo modo l’organismo raccoglierà correttamente tutti i contributi della pianta all’organismo.

Effetti collaterali dell’Ashwagandha

  • L’Ashwagandha è generalmente sicura, e non ha effetti collaterali quando si assume nelle dosi consigliate.
  • Assumere grandi quantità di polvere di ashwagandha può provocare dolore addominale e diarrea.

Controindicazioni dell’Ashwagandha

  • L’Ashwagandha non deve essere assunto in grandi quantità durante la gravidanza , perché può causare un aborto spontaneo.
  • Ashwagandha agisce come un lieve sedativo sul cervello, per cui si deve evitare di assumere alcool, sedativi e altri ansiolitici durante l’assunzione di Ashwagandha.
  • Poiché l’Ashwagandha può aumentare i livelli dell’ormone tiroideo, non deve essere assunto da persone con ipertiroidismo.

Comprare integratori di ashwagandha ed epicatechina per la crescita muscolare

Da HSN, è stato formulato un nuovo prodotto che combina l’Estratto di Ashwagandha e l’Epicatechina il cui effetto sinergico, secondo le prove scientifiche, favorisce il blocco della miostatina e aumenta i livelli di testosterone, il tutto al fine di aumentare il guadagno di massa muscolare, accelerare la fase di recupero e persino affrontare lo stress e stabilire un umore migliore.

Puoi vedere il catalogo completo di integratori di ashwagandha da acquistare su HSN qui

Inibire la Miostatina per Potenziare il Guadagno di Massa Muscolare?

Fonti

  1. Rastogi RP, Mehrotra BN. Compendium ofIndian Medicinal Plants, Vol.6. Central DrugResearch Institute, New Delhi, 1998.
  2. Indian J Exp Biol. 1981 Mar;19(3):245-9.
    Influence of an Indian medicine (Ashwagandha) on acute-phase reactants in inflammation.
  3. Chronic inflammation in fat plays a crucial role in the development of obesity-related insulin resistance
    Haiyan Xu, Glenn T. Barnes, Qing Yang, Guo Tan, Daseng Yang, Chieh J. Chou, Jason Sole, Andrew Nichols, Jeffrey S. Ross, Louis A. Tartaglia and Hong Chen
  4. Visceral Fat Adipokine Secretion Is Associated With Systemic Inflammation in Obese Humans
    Luigi Fontana12, J. Christopher Eagon1, Maria E. Trujillo34, Philipp E. Scherer34 and Samuel Klein1
  5. Weight loss regulates inflammation-related genes in white adipose tissue of obese subjects.KARINE CLÉMENT*,1, NATHALIE VIGUERIE†‡, CHRISTINE POITOU*, CLAIRE CARETTE*, VÉRONIQUE PELLOUX
  6. Stress-Related Cortisol Secretion in Men: Relationships with Abdominal Obesity and Endocrine, Metabolic and Hemodynamic Abnormalities
    Roland Rosmond, Mary F. Dallman, and Per
  7. Psychological Stress and the Human Immune System: A Meta-Analytic Study of 30 Years of Inquiry.
    Segerstrom, Suzanne C.; Miller, Gregory E.
  8. Properties of Glutamine Release From Muscle and Its Importance for the Immune System
  9. Antistressor effect of Withania somnifera.Archana R1, Namasivayam A.
  10. Changes in thyroid hormone concentrations after administration of ashwagandha root extract to adult male mice.
  11. A comparative pharmacological investigation of Ashwagandha and Ginseng.Grandhi A1, Mujumdar AM, Patwardhan B.
  12. Withania somnifera improves semen quality by regulating reproductive hormone levels and oxidative stress in seminal plasma of infertile males.Mohammad Kaleem Ahmad, M.Sc.,a Abbas Ali Mahdi, M.A., M.S., Ph.D
  13. Effects of Withania somnifera (Ashwagandha) and Terminalia arjuna (Arjuna) on physical performance and cardiorespiratory endurance in healthy young adults

Post Correlati

  • Piante con Proprietà Adattogene
  • Come Ridurre il Cortisolo?
  • L'Importanza del Sonno per Guadagnare Massa Muscolare
L'ashwagandha è una pianta con importanti proprietà per regolare l'ambiente ormonale, riducendo lo stress e promuovendo la crescita muscolare Cos'è l'ashwagandha? Questa pianta con un nome poco comune, si è conosciuta recentemente per la sua capacità di combattere l'insonnia e lo stress, tuttavia, in questo articolo vedremo che ha altri effetti meno conosciuti ma molto interessanti. Prima che ti confonda, tranquillo, non stai giocando a scarabeo Al giorno d'oggi, sono stati scoperti 35 alcaloidi[1], fra i quali il più conosciuto è la witaferina. Questo principio attivo, possiede un leggero efetto anti-infiammatorio[2], come molte delle sostanze di origine vegetale. Questo fenomeno è…
Valutazione Ashwagandha

Guadagno Muscolare - 100%

Riduzione dello stress quotidiano - 100%

Miglior riposo - 100%

Aumento della libido - 100%

Aiuta a combattere la stanchezza mentale e fisica - 100%

Aumento della forza muscolare - 91%

Aumento dell'energia e della vitalità giornaliera - 99%

Maggiore motivazione - 96%

Sensazione di benessere - 97%

Supporto per la concentrazione - 95%

Stimolo della tiroide - 97%

98%

Valutazione HSN: Ancora Nessuna Valutazione !
Vedi Anche
Tutti i benefici per la pelle dell'olio di borragine
Olio di Borragine – Alleato per la salute della pelle

La borragine è la pianta con il maggior contenuto di acido gamma linolenico (GLA). Questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy