Concentrazione e Memoria - Consigli per rendere al meglio Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Integratori / Concentrazione e Memoria

Concentrazione e Memoria

Concentrazione e Memoria

Una buona memoria fornisce un gran vantaggio su diversi aspetti: studio, lavoro o vita sociale.

Cos’è la memoria?

La memoria è popolarmente intesa come la capacità di ricordare le cose. Ma dal punto di vista della medicina e della psicologia, la memoria ha diverse funzioni cognitive nella mente.

La memoria non solo gioca un ruolo nel rendimento dell’apprendimento, ma è anche molto importante nella capacità di concentrazione. Quella di comprensione, dell’astrazione dei concetti e dell’applicazione delle conoscenze acquisite.

Anche i ricordi intervengono nel funzionamento dell’immaginazione, nella pianificazione e nella revisione retrospettiva delle nostre stesse azioni. Tutto questo richiede processi cerebrali complessi.

La memoria interviene nel corso dello sviluppo mentale a livello globale.

Cosa fare per migliorare la memoria

Sintomi dei problemi di memoria

Tutti abbiamo ben presente determinate situazioni nelle quali dimentichiamo cose importanti:

  • Dimentichiamo il nostro PIN
  • Non ricordiamo di comprare dei prodotti importanti
  • Dimentichiamo il nome dei colleghi di lavoro

Questo tipo di “errori” della memoria, nei quali dimentichiamo qualche informazione, non sono necessariamente preoccupanti.

Tuttavia, se questi problemi di memoria si producono con molta frequenza, arrivano ad influenzare le attività quotidiane e la qualità di vita.

Migliorare la funzione cognitiva

Non siamo sempre in grado di improvvisare di fronte alla perdita di informazioni. Oltre ad essere frustrante dimenticare i dati che possono essere di base per operare con normalità.

Quando questa perdita di memoria si verifica frequentemente, l’incertezza ci travolge e finiamo per perdere la fiducia nelle nostre capacità, necessarie per la vita professionale e privata.

Cosa fare quando la memoria inizia a fare cilecca?

Quando osserviamo che la nostra memoria inizia a diminuire è il momento di agire.

La prima cosa da fare è rivolgersi al medico affinchè faccia la diagnosi e stabilisca se la perdita di memoria è dovura ad un problema di salute, derivato da cause organiche.

Questa sintomatologia è spesso abituale nei casi di demenza e Alzheimer.

Secondo le attuali ricerche scientifiche su queste malattie, la perdita di memoria derivante da queste patologie non può attualmente essere curata.

In questi casi, il cervello si deteriora progressivamente, in primo luogo i nostri ricordi a breve termine vengono distrutti e quando la malattia è in stato avanzato, attacca i ricordi a lungo termine, anche se questo processo è molto più lento.

Consigli per mantenere la memoria attiva

Tuttavia, non tutti coloro che sperimentano una diminuzione della memoria sono affetti da gravi malattie.

È molto più frequente che, in alcuni casi, si verifichi una perdita puntuale di alcuni ricordi o informazioni.

Cause della perdita di memoria

La diminuzione della memoria può essere dovuta a cause obiettive, come ad un eccesso di lavoro intellettuale.

Quando costringiamo la mente a conservare molte informazioni e ad essere costantemente vigili, l’ansia che questo produce si sta ripercuotendo sulla perdita di memoria, come un modo per superare l’ansia.

Si tratta di un meccanismo di protezione della mente di fronte ad un eccesso di dati ed informazioni.

Un grande stress intellettuale può ridurre il rendimento della memoria e la sua ripercussione può essere grave a livello personale.

Può influire su molti aspetti, dalla possibilità di trovare lavoro fino a perdere i contatti sociali.

Sintomi della carenza di memoria

Quando un lavoratore svolge meccanicamente un’attività in una linea di produzione per otto ore, può subire una perdita di prestazioni della sua memoria, in quanto cessa di svolgere funzioni di base per la mente, come l’uso del pensiero analitico e astratto.

Consigli per allenare la memoria

Con un buon allenamento possiamo aumentare gradualmente la memoria. In psicologia ci sono molti metodi per allenare la memoria a breve termine.

Un gioco stimolante della psicologia è “Brain Training“, che promuove la memoria in modo ludico con esercizi che coprono diversi aspetti cognitivi.

Una memoria ben funzionante deve coprire diversi aspetti, quindi è molto importante raggiungere questo equilibrio e stimolare la mente in modi diversi.

Chi è abituato nel proprio lavoro a risolvere problemi teorici, che richiedono una capacità di pensiero astratto e analitico, dovrebbe rilassarsi intellettualmente nel tempo libero e optare per attività che richiedono un carico cognitivo più leggero.

In questi casi, praticare sport come la danza, le arti marziali o gli sport di squadra che richiedono funzioni motorie complesse che, allo stesso tempo, compensano la mancanza di attività fisica sul posto di lavoro è la cosa più appropriata.

Concentrazione e sport

Attività che promuovono la memoria

Molte attività quotidiane possono aiutare a stimolare le prestazioni della memoria e la salute della stessa.

È il caso dell’apprendimento di una lingua straniera, dell’apprendimento di uno strumento musicale, del cantare in un coro, del realizzare un lavoro manuale o dei giochi di strategia al computer. Ognuna di queste cose promuove diverse funzioni della mente.

Il vantaggio di questo tipo di attività, rispetto all’aumento della memoria sviluppata negli studi clinici, sta nel coinvolgimento personale e culturale, nell’interazione sociale e nel loro carattere ludico e di divertimento.

In questi casi, la memoria viene stimolata in modo positivo, il che è un valore aggiunto per aumentare le sue prestazioni, migliorando al tempo stesso lo stile di vita.

Integratori naturali per aumentare la memoria

Per funzionare efficacemente, la mente ha bisogno di molta energia. Possiamo fornire questa energia attraverso la nostra dieta quotidiana, mangiando cibi che contengono determinati grassi e aminoacidi.

Le fonti naturali che somministrano questa energia, attraverso gli alimenti, sono gli omega 3, NADH, che si conosce anche come coenzima, lecitina, L-tirosina e L-teanina. Tutti questi elementi sono importanti per il funzionamento cerebrale.

Tuttavia, non è sempre possibile includere queste sostanze vitali nelle quantità necessarie attraverso la dieta.

Pertanto, per compensare questa carenza è molto pratico assumere i corrispondenti integratori alimentari. Con questi garantiamo che il nostro cervello riceverà tutti i nutrienti di cui ha bisogno per il suo corretto funzionamento.

1

Il Ginkgo biloba ha proprietà medicinali, favorisce la resistenza mentale e assicura il flusso sanguigno al cerevello. Le persone che lo assumono possono concetrarsi meglio e hanno più memoria. Inoltre, questa pianta migliora i problemi causati dal acufene. Ginkgo Biloba, il meraviglioso albero dalle proprietà straordinarie per la salute La pianta del Ginkgo è una delle più antiche del mondo, …

Leggi di Più »
2

Evobrain è un integratore orientato a migliorare le capacità cognitive. In questo modo, può essere utilizzato, fra gli altri, da quelle persone che stiano studiando a scuola, all’università, per dei concorsi, prove psicotecniche… Di seguito una estesa review sui punti più importanti che possiede, così come i motivi sulla scelta degli ingredienti. Cos’è EvoBrain? EvoBrain di HSNsports è un integratore alimentare a base …

Leggi di Più »
Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy