Evobrain di HSNsports a fondo
Home / Integratori / Concentrazione e Memoria / Evobrain di HSNsports a fondo
Evobrain di HSNsports a fondo

Evobrain di HSNsports a fondo

Evobrain è un integratore orientato a migliorare le capacità cognitive. In questo modo, può essere utilizzato, fra gli altri, da quelle persone che stiano studiando a scuola, all’università, per dei concorsi, prove psicotecniche…

Di seguito una estesa review sui punti più importanti che possiede, così come i motivi sulla scelta degli ingredienti.

Cos’è EvoBrain?

EvoBrain di HSNsports è un integratore alimentare a base di Alfa-GPC, Colina ed estratti di Bacopa Monnieri e Rhodiola Rosea, ingredienti che agiscono in sinergia con il proposito di potenziare la capacità cognitiva e migliorare il rendimento intellettuale.

Fra le diverse funzioni cognitive troviamo il linguaggio, la memoria, la coordinazione o le funzioni esecutive che coinvolgono il ragionamento, il giudizio, la pianificazione, l’organizzazione e le funzioni di percezione.

Quali sono le Proprietà di EvoBrain?

Gli ingredienti che include Evobrain hanno la proprietà di essere colinergici, ovvero, promuovono l’aumento dei livelli di acetilcolina e colina nel cervello.

Colinergici

Questi composti incrementano la concentrazione di colina nel cervello, dove questa molecola è benefica per le sue proprietà nel promuovere le capacità cognitive, oltre ad essere il precursore dell’acetilcolina.

Cos’è l’Acetilcolina e perchè è così Importante?

L’acetilcolina è un tipo di neurotrasmettitore, localizzato all’interno del sistema nervoso centrale e del sistema nervoso periferico:

  • All’interno del sistema nervoso centrale, le cellule colinergiche (neuroni che utilizzano acetilcolina come neurotrasmettitore) modulano e coordinano la risposta di reti neuronali in molte aree del cervello, coinvolte pertanto nel susseguente comportamento nella condotta soggettiva.
  • All’interno del sistema nervoso periferico, l’acetilcolina trasmette segnali tra i nervi motori e i muscoli scheletrici. Agisce nelle unioni neuromuscolari e permette ai neuroni motori di attivare l’azione muscolare.

Importanza dell'acetilcolina

Funzioni dell’Acetilcolina

  • Svolge un ruolo fondamentale nella formazione dei ricordi, del ragionamento verbale e logico, e la capacità di concentrazione.
  • Può limitare il deterioramento neurologico associato con malattie degenerative
  • Migliorare la funzione cognitiva quotidiana
Una delle funzioni primarie dell’acetilcolina è portare i segnali dei neuroni motori ai muscoli scheletrici del corpo.

Cos’è l’Alfa GPC?

Alfa GPC sono le sigle di  Alfa Glicerilfosforilcolina una fonte di colina di alta biodisponibilità e che migliora la captazione a livello cerebrale di questa sostanza più che altre fonti di colina.

Alfa GPC è Colina per approssimativamente il 40% del suo peso

Cos'è l'Alfa GPC

L’integrazione orale di Alfa GPC riveste particolare interesse dato che sembra essere coinvolta nell’inibizione dell’acetilcolinesterasi, cioè, l’azione dell’enzima colinesterasi, per evitare la distruzione dell’acetilcolina segregata nel cervello.

Benefici dell’Alfa GPC

Per diversi decenni l’industria farmaceutica ha cercato di trovare diversi farmaci e “obiettivi” per combattere le malattie neurodegenerative come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer.

Evobrain come nootropo

Fra questi farmaci, troviamo dagli agonisti muscarinici, inibitori dell’acetilcolinestarasi (un enzima che degrada l’ACh) fino ai precursori dell’acetilcolina stessa, come l’alfa-glicerilfosforilcolina (Alpha-GPC).

Aumento dell’Acetilcolina

L’acetilcolina, secondo la ricerca, è stata osservata svolgere un ruolo fondamentale nel processo di “encoding” in alcuni settori come la corteccia perirrale e l’ippocampo, ovvero, l’acetilcolina è protagonista nelle prime fasi della memoria, che segneranno l’apprendimento a lungo termine.

L’assunzione di colina da sola non produce un aumento significativo a livello centrale, essendo il principale fattore limitante

Alfa GPC e aumento di acetilcolina

Anche così, si è osservato una miglioria nella memoria e nella concentrazione integrandosi con questa

Ciò ha portato alla ricerca di formule con maggiore biodisponibilità che consentano un aumento dei livelli di ACh (acetilcolina) a livello centrale, come possono essere la fosfatidilcolina (senza successo), CDP-colina o anche colina bitartrato (una delle forme con maggiore biodisponibilità).

A differenza dell’integrazione con colina, l’alfa-GPC ha dimostrato di essere efficace nell’aumentare i livelli di acetilcolina, favorendo la sintesi anche 24 ore dopo l’assunzione.

Concentrazione

Non deve stranire, che in alcuni studi si osservi come l’alfa-GPC migliori la concentrazione e la sensazione di attenzione in persone che realizzino esercizio ad alta intensità:Miglioramento della concentrazione

Insieme a questi effetti sull’acetilcolina e sulla dopamina (attraverso DOPAC), l’alfa-GPC ha altri benefici a livello metabolico, come possono essere una maggiore ossidazione dei grassi o anche livelli più alti dell’ormone della crescita.

Alfa-GPC può essere coinvolta nel ridurre i sintomi del declino cognitivo.

Ormone della Crescita

L’ormone della crescita (GH) diminuisce con l’età, dato che si riduce la secrezione di GHRH (ormone liberatore dell’ormone della crescita). Uno dei fattori che regola la GHRH è l’attività colinergica a livello centrale, per cui quelle sostanze che agiscono aumentando l’attività colinergica dovrebbero aumentare i livelli dell’ormone della crescita.

Com’è ovvio, certi studi mostrano livelli più alti di colina libera nel gruppo che consumò alpha-GPC, come mostra il seguente grafico:

Alfa GPC e aumento dell'ormone della crescita

Variazione della colina libera post-assunzione di GPC. Il picco si produce ai 60 minuti

Se l’effetto dell’ACh sui livelli di GH fosse vero, si dovrebbero osservare picchi di ormone della crescita con il consumo di alfa-gpc, qualcosa che è stato dimostrato, come mostra il seguente studio.

In esso, un gruppo di soggetti fu diviso tra coloro che avrebbero preso 600mg di alfa-gpc e coloro che avrebbero preso placebo. Successivamente realizzarono 6 serie da 10 ripetizioni al 70%1RM sulla macchina Smith. Misurarono poi attraverso la frequenza respiratoria (RER) quale substrato utilizzarono (acidi grassi o glucosio) come fonte di energia.

Il risultato fu il seguente:

Livelli di GH

Come possiamo osservare, i livelli di ormone della crescita furono più alti con il consumo di alfa-gpc, anche 60min dopo l’allenamento. Ciò nonostante, la cosa interessante a mio modo di vedere fu l’impatto sulla forza prodotta, essendo un 14% in più in coloro i quali avevano consumato alpha-GPC invece del placebo.

Questo fatto va a contribuire con la miglioria del recupero a livello muscolare e anche in riferimento alla forza fisica

Rendimento Sportivo

Sebbene ancora non vi sia un meccanismo chiaro per il quale l’alfa-GPC migliori il rendimento in sport di forza, la mia opinione è che possa essere dovuto ad una migliore risposta  neuromuscolare, dato che la placca motrice libera alte quantità di acetilcolina (sintetizzata a partire da colina), essendo l’alpha-gpc quella che aumenta i livelli di colina:

Alfa GPC e rendimento sportivo

Poco meno di un mese fa, è stato pubblicato un altro studio in cui si relaziona l’alfa-GPC con un miglior rendimento in forza. In questa occasione, la dose somministrata è stata la stessa (600mg), ma la durata è stata di soli 6 giorni, anche così, quelli che assunsero alfa-GPC ebbero risultati migliori rispetto a quelli che assunsero placebo:

Miglioramento della forza nel treno inferiore

Risultati dell’IMTP (Isometric Mid-Thigh Pull test). L’alpha-gpc migliorò la forza nel trend inferiore

Perdita di Grasso

Un altro dei benefici che si è osservato dell’a-GPC, è un maggior utilizzo di grasso come fonte di energia sebbene con dosi superiori a quelle che si osservano nella maggior parte degli studi (1g):

Alfa GPC e perdita di grasso

Come vediamo nell’immagine superiore, dopo il consumo di a-GPC i livelli di acidi grassi furono più alti dopo 60 e 120 minuti

Tuttavia, l’effetto sul metabolismo lipidico và oltre. Osservate la seguente tabella:

Metabolismo lipidico

Il gruppo che consumò a-GPC aveva livelli di ormone della crescita più alti (un 1807% in più), e livelli di glicerolo più alti, che ci dice che si stavano liberando trigliceridi (grassi) per essere usati come fonte di energia, inoltre, si osservarono livelli più alti di acetoacetato e BHB, due dei corpi chetonici utilizzati come fonte di energia.

Cosa vuol dire questo? Che le persone che seguono una dieta molto bassa in carboidrati (chetogenica) si vedranno beneficiati dall’integrazione con alfa-GPC visto che:

  1. Producono più corpi chetonici
  2. Favoriscono il metabolismo lipidico
Questo apporterebbe benefici nel momento di cercare una flessibilità metabolica, o che è la stessa cosa, aumentare il nº di mitocondri e facilitare l’uso di grasso come fonte di energia

Posologia dell’Alpha-GPC in Evobrain

Mentre realizzavo la formulazione dell’EVOBRAIN avevo qualcosa di chiaro:

“…Voglio che le concentrazioni siano corrette…”

Come ho già detto in altre occasioni, non serve a nulla avere una sostanza che funziona se la concentrazione che consumiamo è bassa. Nel caso dell’alfa-GPC le concentrazioni “standard” sono normalmente tra 300-400mg, qualcosa che volevo evitare a tutti i costi.

Il motivo? Gli effetti dell’alfa-GPC che cercavo si producevano per dosi superiori ai 600mg.

Effetti dell'Alfa GPC

Infatti, alcuni studi mostrano come l’alfa-GPC NON apporta benefici quando si utilizzano dosi di 200-400mg, ma anche così, si osserva come queste dosi possano migliorare il salto verticale

Perchè usare Alpha GPC?

Possiamo vedere come l’alfa-GPC sia una sostanza molto buona nel momento di aumentare i livelli di colina tanto a livello centrale come sistemico. Sicuramente, le persone che più si beneficiano di questo integratore sono atleti che cercano di migliorare i propri livelli in sport di forza, dato che il reclutamento di fibre muscolari è maggiore rispetto a quello degli sport di fondo.

Ciò nonostante, il punto importante è la dose consumata, dove io, cercherei dosi superiori ai 600mg arrivando ai 1000-1200mg/giorno.

Cos’è la Bacopa Monnieri?

EvoBrain contiene estratto di Bacopa Monnieri, una pianta utilizzata tradizionalmente nella medicina Ayurvedica per migliorare la memoria, l’apprendimento e la concentrazione e anche per migliorare gli stati depressivi.

Bacopa Monnieri

È ricca in alcaloidi (brahmina e herpestina) saponine, beta-sitosterolo e altri steroli. Tuttavia, i costituenti più interessanti sono i bacosidi A e B.

Bacopa Monnieri come Adattogeno

La Bacopa Monnieri agisce come adattogeno, ovvero, una sostanza che migliora la nostra risposta di fronte allo stress, riducendo i danni che apporta a livello psichico e fisico.

Per questo interagisce con i sistemi dopaminergici e serotoninergici, e così migliora la comunicazione neuronale

Benefici della Bacopa Monnieri

Questo si realizza mediante la miglioria della velocità alla quale il sistema nervoso può comunicare mediante l’aumento della crescita delle terminazioni nervose

Bacopa Monnieri può ridurre l’ansia, i sintomi depressivi, può migliorare il mantenimento della memoria e il rendimento psichico.

Bacopa Monnieri e Funzione Cognitiva

La Bacopa è stata oggetto di diverse ricerche per conoscere il suo meccanismo d’azione sulla funzione cognitiva. Le saponine triterpeniche e i bacosidi sembrano essere i responsabili della capacità di questa pianta di migliorare l’attività neuronale.

I bacosidi sembrano stimolare l’attività delle chinasi cerebrali e il ripristino dell’attività sinaptica e aiutano a riparare i neuroni danneggiati dai radicali liberi, in ultima analisi, contribuendo a migliorare la trasmissione degli impulsi nervosi.
Bacosidi e suoi benefici

Quando guardiamo i componenti attivi di questa erba, vi troviamo alcaloidi e saponine con strutture steroidee, essendo di grande interesse i bacosidi A e B.

Benefici dei bacosidi

  • Antiossidante
  • Protettore epatico
  • Antinfiammatorio
  • Antimicrobico
  • Effetto neuroprotettore. Ci concentreremo sull’ultimo di questi, dato che è quello che più mi è interessato al momento di formulare l’EVOBRAIN.

Benefici Cognitivi della Bacopa Monnieri

Neurotrasmettitori

A livello centrale, la bacopa ha un’attività abbastanza potente in quanto agisce migliorando i livelli dei neurotrasmettitori, soprattutto dell’acetilcolina inibendo l’acetilcolinesterasi, un enzima responsabile della degradazione di questo neurotrasmettitore.

Altri effetti sono quelli di potenziare la dopamina, serotonina e anche il flusso sanguigno a livello cerebrale, quindi il consumo di questa pianta si associa con una migliore risposta allo stress, alla ritenzione di informazioni, protezione contro le malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer o anche un effetto antidepressivo/ansiolitico.

Amigdala

Una delle zone dove ha più enfasi la Bacopa, è l’amigdala.

Per quelli che non lo sapessero, il nucleo dell’amigdala si associa alle emozioni, apprendimento, memoria e attenzione

Bacopa Monnieri e Funzione Cognitiva

Sebbene diversi studi su animali abbiano dimostrato come la Bacopa migliorava la capacità cognitiva, non fu fino all’anno 2011, quando l’equipe di Vollala osservò i cambi istologici che si producevano somministrando diverse dosi di Bacopa in topi.

Studi

Come possiamo vedere nell’immagine, i ratti che furono trattati con Bacopa, aumentarono il nº di ramificazioni dendritiche nella zona dell’amigdala, mentre la dose aumentava:

Studio

Ciò nonostante, bisogna ricalcare che i cambi erano osservabili a partire dalle 6 settimane, non potendo osservarsi cambi strutturali in tempi precedenti

Aumentando il numero di ramificazioni, potrebbe aumentare il numero di connessioni sinaptiche che riceve questo neurone. Questo si assocerebbe con una miglioria della memoria e dell’apprendimento.

Effetti Nootropici della Bacopa Monnieri

Vista la parte teorica, toccherebbe vedere se realmente la Bacopa ha un effetto nootropo como tale, o semplicemente è una sostanza che ha un effetto placebo. Sebbene vi siano una moltitudine di studi su ratti, ci focalizzeremo su quelli che sono stati realizzati su umani, dato che il livello di evidenza è maggiore.

Studio in persone sane

In una revisione sistematica, si osservò che la somministrazione di Bacopa in persone sane SENZA demenza, poteva e, cito testualmente,

…clinicamente prescritto per potenziare la memoria…

In questa revisione, i soggetti mostrarono una miglioria significativa in 9 delle 17 prove.

Studi su umani

Un dettaglio che mi piacerebbe evidenziare, è che in questa revisione si ricalca anche la durata degli studi, avendo una durata media di 12 settimane

Test della memoria

In un altro studio, sono stati eseguiti 3 test di memoria ai soggetti: uno prima di somministrare Bacopa, uno ai 3 mesi (durante) e uno a 6 settimane dopo il completamento.

I risultati hanno mostrato che i soggetti che assunsero Bacopa ebbero risultati migliori nei test di ritenzione di nuove informazioni, qualcosa che si lega agli studi precedenti in cui la bacopa era associata a una diminuzione delle informazioni perse.

Rispetto ad altre sostanze, come il ginseng o il modafinil, sembra che la bacopa non aiuti a breve termine, ma che aiuti sì nell’apprendimento, nel consolidare le informazioni o anche negli stimoli visivi.

Consumo di Bacopa Monnieri a Lungo Termine

Come si è detto precedentemente, gli studi indicano che la Bacopa NON serve a breve termine, ovvero, che gli effetti della sua somministrazione sono più marcati alle 8-10 settimane che alle 3-4.

Questo è uno dei motivi per cui molte persone noteranno miglioramenti con EVOBRAIN su alcuni aspetti come insonnia o anche ansia nelle prime settimane, ma non noteranno miglioria in aspetti come memoria o ritenzione di nuove informazioni.

Meta-Analisi

Citando testualmente:

“…Interventi prolungati con Bacopa, producono gli effetti più prolungati e consistenti. Questi effetti andavano da un range piccolo a medio nelle misure dei compiti di attenzione e di elaborazione delle informazioni, come RVIP, Stroop e tempo di ispezione. La magnitudine più evidente fu per i compiti di apprendimento verbale auditivo…”

Nell’anno 2014 si pubblicò una meta-analisi sulla Bacopa, dove si raccolsero la maggior parte degli studi realizzati su esseri umani

Bacopa Monnieri e TDAH

Dei 289 articoli raccolti, se ne utilizzarono 8 che ebbero la stessa metodologia e una durata minima di 12 settimane.

La conclusione tratta da questa meta-analisi è che la Bacopa ha il potenziale per migliorare la capacità cognitiva, soprattutto quando si tratta di migliorare la capacità di reazione, qualcosa che secondo i ricercatori potrebbe essere usato come trattamento per i disturbi da deficit di attenzione (ADHD). infatti, alcuni studi, come Negi et al., mostrano che 100mg di Bacopa durante 12 settimane hanno migliorato la sintomatologia.

Anche se sono necessari ulteriori test, tutto indica che la Bacopa possa migliorare le capacità cognitive sia in persone sane e anche essere associate con il miglioramento in persone con malattie neurodegenerative.

Dosi di Bacopa Monnieri

Rispetto alle dosi, dovranno essere tra i 300-600mg al giorno, da qui il fatto che le dosi in EVOBRAIN siano abbastanza alte (2 capsule di EVOBRAIN apportano 500mg).

Effetti collaterali

A priori, gli studi non hanno mostrato effetti collaterali (Barbhaiya et al., 2008; Calabrese et al., 2008; Morgan and Stevens, 2010; Peth-Nui et al., 2012; Raghav et al., 2006; Roodenrys et al., 2002; Stough et al., 2008, 2001), sebbene sia vero che alcuni soggetti di diversi studi hanno mostrato problemi gastrointestinali, per vui sarebbe l’unico punto da tenere in considerazione.

Rhodiola Rosea ed Evobrain

E per ultimo, vi presento l’altro grande ingrediente della composizione di Evobrain: la Rhodiola Rosea. Le due caratteristiche principali che mi hanno fatto optare per lei sono state:

Combattere la Fatica Mentale

A livello di combattere la fatica, si può relazionare con ridurre significativamente gli effetti dell’esaurimento fisico a partire da prolungate situazioni di stress. Questo fatto presenta particolare interesse in persone non abituate all’allenamento o esposizione a queste attività, o che lottano con uno stress continuo. All’interno di questo ambito, si includono anche le situazioni che coinvolgono compiti cognitivi (stress mentale).

Rhodiola Rosea e Stanchezza Centrale

La Rhodiola Rosea è una pianta utilizzata tradizionalmente per le sue proprietàs nel ridurre la fatica e per essere considerata anche un adattogeno

Supporto Cognitivo

La Rhodiola Rosea contempla anche la miglioria e il supporto a livello cognitivo. Questo è come conseguenza della sua azione a livello fisiologico, modulando l’attività di certi neurotrasmettitori, come sono la dopamina, noradrenalina e serotonina, coinvolti in diverse risposte sensoriali, come l’umore, l’appetito e il benessere in generale.

Rhodiola Rosea e Capacità Cognitiva

Per ampliare l’informazione, vi lascio l’articolo del mio collega Mario, sull’utilizzo della Rhodiola Rosea come Adattogeno Sportivo

Fonti

  1. Neuropsychopharmacological effects of the Ayurvedic nootropic Bacopa monniera Linn. (Brahmi).HK Singh, BN Dhawan
  2. Tripathi YB, Chaurasia S, Tripathi E, Upadhyay A, Dubey GP. Bacopa monniera Linn. as an antioxidant: Mechanism of action. Indian J Exp Biol 1996;34:523–526.
  3. Ghosh T, Maity TK, Das M, Bose A, Dash DK. In vitro antioxidant and hepatoprotective activity of ethanolic ex- tract of Bacopa monnieri. IJPT 2007;6:77–85.
  4. Jain P, Khanna NK, Trehan N, Pendse VK, Godhwani JL. Anti-inflammatory effects of an Ayurvedic preparation, Brahmi Rasayan, in rodents. Indian J Expt Biol 1994;32:633–636.
  5. Azad A, Awang M, Rahman M, Akter S. Biological and pre-clinical trial evaluation of a local medicinal plant Bacopa monnieri (L.) IJCRR 2012;4:92–99.
  6. Rastogi M, Ojha R, Prabu PC, Devi DP, Agrawal A, Dubey GP. Prevention of age-associated neurodegeneration and promotion of healthy brain ageing in female Wistar rats by long term use of bacosides. Biogerontology 2012;13:183–195
  7. The amygdala and emotion.Gallagher M1, Chiba AA.
  8. Baxter MG, Murray EA. The amygdala and reward. Nat Rev Neurosci. 2002;3:563–73. 10.1038/nrn875
  9. LeDoux J. The emotional brain, fear, and the amygdala. Cell Mol Neurobiol. 2003;23:727–38. 10.1023/A:1025048802629
  10. Phelps EA, LeDoux JE. Contributions of the amygdala to emotion processing: from animal models to human behavior. Neuron. 2005;48:175–87.
  11. Murray EA. The amygdala, reward and emotion. Trends Cogn Sci. 2007;11:489–97. 10.1016/j.tics.2007.08.013
  12. Packard MG, Teather LA. Amygdala modulation of multiple memory systems: hippocampus and caudate-putamen. Neurobiol Learn Mem. 1998;69:163–203. 10.1006/nlme.1997.3815
  13. Ferry B, McGaugh JL. Role of amygdala norepinephrine in mediating stress hormone regulation of memory storage. Acta Pharmacol Sin. 2000;21:481–93.
  14. Enhancement of basolateral amygdaloid neuronal dendritic arborization following Bacopa monniera extract treatment in adult rats Venkata Ramana Vollala,I Subramanya Upadhya,II and Satheesha NayakI
  15. The cognitive-enhancing effects of Bacopa monnieri: a systematic review of randomized, controlled human clinical trials.Pase MP1, Kean J, Sarris J, Neale C, Scholey AB, Stough C. J Altern Complement Med. 2012 Jul;18(7):647-52. doi: 10.1089/acm.2011.0367. Epub 2012 Jul 2.
  16. Neuropsychopharmacology. 2002 Aug;27(2):279-81.Chronic effects of Brahmi (Bacopa monnieri) on human memory.Roodenrys S1, Booth D, Bulzomi S, Phipps A, Micallef C, Smoker J.
  17. Cognitive effects of two nutraceuticals Ginseng and Bacopa benchmarked against modafinil: a review and comparison of effect sizes Chris Neale,1 David Camfield,1 Jonathon Reay,2 Con Stough1 & Andrew Scholey1
  18. Roodenrys S, Booth D, Bulzomi S, Phipps A, Micallef C, Dip G, Smoker J. Chronic effects of Brahmi (Bacopa monnieri) on human memory. Neuropsychopharmacology 2002; 27: 279–81.
  19. Meta-analysis of randomized controlled trials on cognitive effects of Bacopa monnieri extractChuenjid Kongkeaw a,b,c,n, Piyameth Dilokthornsakul a,b,d, Phurit Thanarangsarit a, Nanteetip Limpeanchob a, C. Norman Scholfield a,c
  20. Negi, K.S., Singh, Y.D., Kushwaha, K.P., Rastogi, C.K., Rathi, A.K., Srivastava, J.S., 2000. Clinical evaluation of memory enhancing properties of memory plus in children with attention deficit hyperactivity disorder. Indian J. Psychiatry 42, 42-50.
  21. The role of acetylcholine in learning and memory. Hasselmo ME1.
  22. Observing the transformation of experience into memory.Paller KA1, Wagner AD.
  23. Molecular mechanisms mediating the effects of L-alpha-glycerylphosphorylcholine, a new cognition-enhancing drug, on behavioral and biochemical parameters in young and aged rats.Schettini G1, Ventra C, Florio T, Grimaldi M, Meucci O, Scorziello A, Postiglione A, Marino A.
  24. A multicentre trial to evaluate the efficacy and tolerability of alpha-glycerylphosphorylcholine versus cytosine diphosphocholine in patients with vascular dementia. Di Perri R1, Coppola G, Ambrosio LA, Grasso A, Puca FM, Rizzo M.
  25. Absorption, tissue distribution and excretion of radiolabelled compounds in rats after administration of [14C]-L-alpha-glycerylphosphorylcholine. Abbiati G1, Fossati T, Lachmann G, Bergamaschi M, Castiglioni C.
  26. Verbal and visual memory improve after choline supplementation in long-term total parenteral nutrition: a pilot study. Buchman AL, Sohel M, Brown M, Jenden DJ, Ahn C, Roch M, Brawley TL.
  27. The effects of acute and prolonged CRAM supplementation on reaction time and subjective measures of focus and alertness in healthy college students.
    Hoffman JR1, Ratamess NA, Gonzalez A, Beller NA, Hoffman MW, Olson M, Purpura M, Jäger R.
  28. Cognitive improvement in mild to moderate Alzheimer’s dementia after treatment with the acetylcholine precursor choline alfoscerate: a multicenter, double-blind, randomized, placebo-controlled trial. De Jesus Moreno Moreno M1
  29. Glycerophosphocholine enhances growth hormone secretion and fat oxidation in young adults. Takashi Kawamura
  30. Acute supplementation with alpha glycerylphosphorylcholine augments growth hormone response to, and peak force production during, resistance exercise.Tim Ziegenfuss,corresponding author1 Jamie Landis,1 and Jennifer Hofheins1
  31. The effect of 6 days of alpha glycerylphosphorylcholine on isometric strength.David Bellar* , Nina R. LeBlanc and Brian Campbell.
  32. Glycerophosphocholine enhances growth hormone secretion and fat oxidation in young adults.Kawamura T1, Okubo T, Sato K, Fujita S, Goto K, Hamaoka T, Iemitsu M.
  33. The effects of alpha-glycerylphosphorylcholine, caffeine or placebo on markers of mood, cognitive function, power, speed, and agility.Adam G Parker1*, Allyn Byars1, Martin Purpura2, Ralf Jäger.
  34. Traini E, Bramanti V, Amenta F. Choline alphoscerate (alpha-glyceryl- phosphoryl-choline) and old choline-containing phospholipid with a still interesting profile as cognition enhancing agent. Curr Alzheimer Res. 2013;10(10):1070–9.
  35. Judge LW, Moreau B, Burke JR. Neural adaptations with sport-specific training in highly skilled athletes. J Sports Sci. 2003;21(5):419–27. 5. Pessini M, Martin A, Maffiuletti NA. Central versus peripheral adaptations following eccentric resistance exercise. Int J Sports Med. 2002;23(8):567–74.
  36. Traini E, Bramanti V, Amenta F. Choline alphoscerate (alpha-glyceryl- phosphoryl-choline) and old choline-containing phospholipid with a still interesting profile as cognition enhancing agent. Curr Alzheimer Res. 2013;10(10):1070–9.
  37. Judge LW, Bellar D, Turk M, Judge M, Gilreath E, Smith J. Relationship of squat one repetition maximum to weight throw performance among elite and collegiate athletes. Int J Perform Anal Sport. 2011;11(2):209–19.
  38. Ho, K. Y, W. S. Evans, R. M. Blizzard, J. D. Veldhuis, G. R. Merriam, E. Samojlik, R. Furlanetto, D. L. Kaiser, M. O. Thorner: Effects of sex and age on the 24-hour profile of growth hormone secretion in man: importance of endogenous estradiol concentrations. J. Clin. Endocrinol. Metab. 64:51 – 5 8 (1987).
  39. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17990195
  40. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11081987
  41. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12725561
  42. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15256690
  43. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21036578
  44. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22228617
Valutazione Evobrain

Favorire il Riposo - 100%

Migliorare la Concentrazione - 100%

Aumento della Resistenza Mentale - 100%

Miglioramento dello Stato d'Animo - 100%

100%

Valutazione HSN: Ancora Nessuna Valutazione !
Content Protection by DMCA.com
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy