Glutammina - Proprietà e Benefici. Tutta la VERITÀ! Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Nutrizione / Aminoacidi / Proprietà e Benefici della Glutammina in atleti e nella vita quotidiana
Proprietà e Benefici della Glutammina in atleti e nella vita quotidiana

Proprietà e Benefici della Glutammina in atleti e nella vita quotidiana

La glutammina è uno dei 20 aminoacidi che introduciamo attraverso la nostra dieta. Ha la particolarità di essere considerato condizionatamente essenziale, questo vuol dire, che in determinate situazioni la sua presenza diventa indispensabile, come nei casi di deficit calorico, esercizio intenso e prolungato e anche per danni fisici.

Cos’è la Glutammina?

È il più abbondante degli aminoacidi nel corpo, rappresentando circa il 60% del totale del tessuto muscolare scheletrico. È di gran lunga l’amminoacido con il maggior numero di funzioni, essendo convertito in glucosio quando l’organismo ne ha bisogno.

È un componente imprescindibile per la creazione di “blocchi” di proteine e nucleotidi (unità strutturali di Acido Ribonucleico (RNA e DNA).

La glutammina si troca in alte concentrazioni nel cervello, muscoli, intestino, polmoni, cuore, reni e nel fegato, dove ha una grande importanza per diverse funzioni fisiologiche.

La glutammina la possiamo trovare negli alimenti, circa il 4-8% a partire dalla proteina degli stessi, come ad esempio nel latte, nella carne, e anche nelle noci, come vedremo più avanti.

Proprietà della Glutammina

Favorisce la sintesi delle proteine ed è indispensabile per gli sportivi e atleti che realizzano allenamento intensivo. Tra i benefici che risaltano più di tutti è lo sviluppo della massa muscolare e, a allo stesso tempo, contrasta la perdita della massa muscolare.

Regola i livelli di zucchero nel sangue e fa in modo che l’organismo abbia il glucosio necessario per convertirlo in energia. Regola anche la secrezione dell’ormone della crescita, hGH, che svolge un ruolo cruciale nel metabolismo dei grassi e nella formazione del muscolo.

Glutammina per gli atleti

 

Studi clinici hanno dimostrato che la L-glutammina aumenta la secrezione naturale dell’ormone della crescita di un 400% e del testosterone di un 200%, se si assume dopo l’allenamento o esercizio fisico.

Aiuta a regolare il pH del corpo e assicura l’equilibro degli acidi base, imprescindibili per il funzionamento corretto delle cellule. Agisce come neurotrasmettitore e fa in modo che le cellule possano comunicare tra di loro.

Promuove il corretto funzionamento del tratto intestinale e lo protegge contro la comparsa di danni e ulcere stomacali. Interviene nel trasporto del azoto nell’organismo. Questo processo si realizza mediante la trasmissione alle cellule di distinte reazioni chimiche. Grazie a ciò, si produce la sintesi delle proteine e della creatina.

Cosa fa la Glutammina nel tuo corpo?

  • È un precursore della sintesi proteica
  • Partecipa nel trasporto di azoto tra organi e tessuti, nella transaminazione e omeostasi di aminoacidi. Cede e accetta azoto
  • È coinvolta nella replicazione cellulare attiva
  • È una buona fonte di carbonio per la neoglucogenesi e il ciclo di Krebs in alcune cellule come gli enterociti
  • Previene il catabolismo muscolare
  • È molto importante come substrato per la sintesi del glutatione, che è il principale antiossidante endogeno (protegge e libera il fegato dalle tossine)
  • È il principale combustibile metabolico

Funzioni della glutammina nell'organismo

 

Benefici della Glutammina

Qualunque sia l’obiettivo che avete in mente, acquistare massa muscolare o bruciare grassi, il primo passo inizia con il lavoro! Poi arriva il turno del recupero, e per garantire risultati al 100%, entrambi i concetti sono collegati.

Su questo punto, il ruolo della glutammina è determinante e tra i benefici che riporta si trovano:

  • Aumento del tasso di crescita muscolare
  • Minimizza il catabolismo muscolare
  • Aumento del sistema immunitario

Questo ha una forte connotazione per stabilire uno scenario completamente anabolizzante in cui abbiano spazio gli ormoni coinvolti nella crescita muscolare.

Benefici per gli atleti

Sotto il punto di vista puramente sportivo, la glutammina gioca un grande ruolo nel sostegno dell’atleta. La glutammina è un regolatore nella creazione di tessuto muscolare e interviene nell’accumulo di glicogeno muscolare.

Se presenti un deficit di glutammina, sarai più propenso alla degradazione muscolare

In vari studi, si osserva che la glutammina contrasta gli effetti del cortisolo, indotti dall’attività fisica.

I livelli di glutammina possono diminuire a causa di lesioni, traumi, infezioni, ustioni, stress e diverse malattie, facendo si che i depositi di glutammina nei muscoli si vedano notevolmente ridotti.

Glutammina e allenamento intenso

Altri fattori importanti da tenere in considerazione quando si tratta di atleti:

Allenamento Intenso

In queste circostanze il consumo netto di glutammina supera la produzione della stessa e si verifica quindi una diminuzione dell’attività di sintesi proteica. Questo contribuisce alla perdita di muscoli e tessuti, essendo piuttosto frequente negli atleti con grande logorio fisico.

Integrandoci con glutammina, potremo recuperare nella maniera ottimale e, pertanto, godere dei seguenti benefici:

  • Stimolazione della sintesi di proteine mediante la ritenzione di azoto
  • Incrementare l’ormone della crescita che indica cambi favorevoli nella composizione corporea, così come nello stato d’animo
  • Diminuzione del catabolismo muscolare durante l’esercizio
  • Aumento della resistenza mediante la ricarica dei depositi di glicogeno in casi di depositi quasi svuotati
  • Minor tempo per il recupero muscolare
  • Diminuzione nella possibilità di infezione o malattie, rinforzando il sistema immunitario
  • Prevenire il sovra-allenamento, dovuto ad un grande carico di esercizio e durata dello stesso

Queste sono alcune delle facoltà che rendono la glutammina un grande alleato in favore del rendimento dell’atleta.

Glutammina per Guadagnare Massa Muscolare

La glutammina è solitamente utilizzata come aminoacido per aumentare la massa muscolare negli atleti; tuttavia, e nonostante sia stato dimostrato in modelli in vitro come un apporto di glutammina aumenti l’anabolismo e prevenga il catabolismo associato al suo deficit (MacLennan et al, 1987), gli studi in vivo su soggetti sani e senza deficit organici sembrano essere limitati.

Candow et al, 2001, con l’apporto di 0,9g di glutammina * kg di peso magro in giovani adulti allenati rispetto alla stessa quantità di placebo, hanno concluso che l’integrazione orale di glutammina non ha prodotto effetti significativi sulla composizione corporea o sulla degradazione delle proteine muscolari in giovani adulti sani.

E sembra che questo sia il fattore determinante, quando una persona segue una dieta adeguata e garantisce un apporto proteico ottimale, se questa persona è sana, la somministrazione orale di glutammina non sembra essere una strategia intelligente per aumentare la massa muscolare. Tuttavia, questo non significa che si tratti di un aminoacido inutile, né tanto meno, come abbiamo già visto, il suo deficit mostra associazioni indesiderate a stati catabolici, quindi più non è meglio, meglio è meglio.

Glutamina Intravenosa

Quando si parla di glutammina perfusa, cioè introdotta nell’organismo per via endovenosa, le cose cambiano, MacLennan et al. 1987, dimostrarono su ratti come l’incremento da 0,67 a 5 mM di glutammina nell’organismo mediante perfusione aumentò del 66% la sintesi proteica senza la presenza di insulina (esogena), se somministriamo insulina la sintesi proteica naturalmente aumenta; tuttavia dobbiamo essere realistici e consapevoli che la somministrazione endovenosa di glutammina è qualcosa di irreale per la maggior parte della popolazione al di fuori del contesto clinico e con carenza di ricerca in questo senso.

Quindi l’integrazione orale di glutammina è inutile? Assolutamente.

Effetti della Glutammina nei muscoli

Da un lato vorrei ricordare quanto sopra, in presenza di un deficit di questo aminoacido nell’organismo, la sua somministrazione orale porterà un aumento associato della massa muscolare grazie all’anabolismo prodotto e alla prevenzione del catabolismo. Ciò è stato dimostrato in modelli animali in cui la somministrazione orale di questo aminoacido ha causato effetti diversi sulla composizione corporea a seconda del grado di privazione alimentare del soggetto.

Effetti della glutammina sui muscoli

La glutammina svolge del resto ruoli terapeutici molto interessanti e dei quali possono beneficiare tanto le persone malate come i soggetti sani

Glutammina come Recuperatore Muscolare

La glutammina si può convertire in glucosio quando l’organismo lo richiede come fonte di energia. La glutammina può promuovere anche la ritenzione di azoto (un bilancio positivo di azoto) e prevenire la perdita di proteina muscolare

Glutammina per Evitare il Sovra-allenamento

Si tratta di uno stato che avviene come conseguenza di un elevato aumento del volume di lavoro e soprattutto dell’intensità dello stesso. Questo si traduce in un equilibrio sfavorevole nei periodi di recupero, non lasciando al corpo il tempo di elaborare tutto il lavoro efficace, oltre a non essere in grado di “curare” i traumi interni causati da questa attività sportiva. Un danno ancora maggiore della possibile degradazione muscolare, è il condizionatore del sistema immunitario, essendo interessato, e questo ha maggiore rilevanza non solo per il quadro sportivo, ma per la salute generale dell’atleta.

Bassi livelli di glutammina comportano irrimediabilmente ad uno stato di sovra-allenamento se non si accusa prima dello stesso o se se ne diminuisce il livello. Recuperi inadeguati, perdita di forza, di massa muscolare, debilitazione generale…

Allenamento con Kettlebell

Glutammina Benefici per qualsiasi persona

Come spiegato, si intende che l’integrazione di glutammina è solo per scopi estetici ed è destinata ad un uso complementare con la palestra. Ma non è del tutto vero, non è un’esclusiva degli atleti e dei bodybuilders, chiunque può beneficiare dell’uso di glutammina.

Si potrebbe dire che la glutammina abbia lo stesso ruolo delle vitamine, e metterle accanto a queste nell’armadio corrispondente!

Ciò che sorprende di questa sostanza è che chiunque, a prescindere dallo stile di vita che conduce, può beneficiarne. In alcuni casi, in coincidenza con i marcatori medici, i soggetti vengono sottoposti ad esami del sangue per osservare l’aminogramma plasmatico, e si verifica che la glutammina è spesso la più carente, soprattutto nei pazienti che hanno a che fare con una malattia o che hanno sintomi legati all’umore e funzioni cognitive danneggiate.

Tra questi, possiamo trovare i seguenti, senza condizionarli con l’etichetta del culturismo:

Miglioramento delle funzioni cerebrali

La glutammina possiede un’alta concentrazione nel cervello, cira 10-15 volte in più che nel sangue e agisce come un modulatore per gli effetti inibitori degli effetti di GABA e stimolatori del glutammato. È un combustibile importante per il cervello e fornisce energia in assenza di glucosio.

Per questo motivo rappresenta un grande aiuto per concentrazione, memoria, sviluppo intellettuale, beglia, attenzione, miglioramento dell’umore e diminuzione delle lacune mentali.

Aiuto per il cuore

È di recente scoperta che la glutammina è un’importante fonte di carburante per il muscolo cardiaco. Può essere convertita in glutammato, che interviene nel ciclo di Krebs per produrre ATP, la molecola energetica cellulare.

Nei pazienti operati al cuore, il glutammato viene somministrato durante il trattamento per migliorare il recupero.

Inoltre, la glutammina serve come substrato nella sintesi di uno speciale tipo di beta-endorfina, la glicil-l-glutammina. Questo dipeptide può essere importante per la regolazione della pressione sanguigna e la prevenzione dell’insufficienza cardiorespiratoria.

Stabilizza il glucosio sanguigno

Questo processo si svolge attraverso vari meccanismi. Quando lo zucchero nel sangue è basso, la glutammina sopprime l’insulina per prevenire un ulteriore abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue. Stimola inoltre i depositi di glicogeno affinché siano rilasciati e aumentino il glucosio nel sangue al suo livello normale. Inoltre, la glutammina è un amminoacido glicolitico, il che significa che può essere convertita in glucosio per produrre energia, attraverso il processo chiamato gluconeogenesi.

Apportando una maggiore quantità di glutammina attraverso la dieta e l’integrazione, cerchiamo di evitare che il tessuto muscolare sia impiegato come glucosio per ottenere energia.

Questo ha particolare interesse in quelle persone che si sottopongono a diete con importanti restrizioni caloriche e cercano di mantenere la maggiore quantità di massa muscolare possibile.

Mantiene la salute e il corretto funzionamento dell’intestino

A causa della frequenza e della quantità di volte che gli atleti consumano i loro pasti producono un grande stress al sistema digestivo e soprattutto all’intestino.

In questo caso, la glutammina è un grande alleato nel controbilanciare questi equilibri, per questo motivo, molti medici professionisti optano per l’uso della glutammina, poiché pensano che i maggiori problemi di salute derivano dalla salute dell’intestino stesso.

Glutammina nel ciclismo

Fa diminuire i desideri di dolci e alcool

Questo è collegato alla regolazione dello zucchero nel sangue. In diversi studi con alcolisti, dare 2-3gr di glutammina 3 volte al giorno ha portato ad una diminuzione del desiderio di bere, diminuendo l’ansia e migliorando il sonno.

Se hai voglia di qualcosa di dolce, prendi da 5 a 10gr di glutammina e vedrai come questa scomparirà… a questo punto sarà solo questione di voler mangiare…

Molte persone soffrono una sbornia dopo aver bevuto alcolici, la gravità della sbornia di solito dipende dalla quantità che si beve. I sintomi includono sensibilità alla luce, nausea, disidratazione e malessere generale.

Glutammina e alcool

Quando si beve alcool, si inibisce la sintesi di l-glutammina, così quando si smette di bere, il corpo produce più glutammina di quanta non ne abbia bisogno. Questo effetto è un processo chiamato rimbalzo di glutammina.

Questo eccesso mette il cervello ad un livello di attività molto elevato durante il sonno, quindi la funzione di riparazione non viene eseguita. Al mattino, tra la mancanza di riposo e l’eccesso di acetaldeide, è quando appare la sbornia.

Astinenza da alcool

Quando qualcuno diventa dipendente dall’alcool, è difficile smettere. Il consumo di alcool può causare sintomi significativi che possono durare diversi giorni, come mal di testa, tremori, nausea, ansia, allucinazioni e insonnia.

Glutammina per combattere l'astinenza da alcool

Secondo l’Università della California di San Diego, alcuni alcolisti possono presentare carenze nei neurotrasmettitori, sostanze chimiche del cervello che normalmente di compongono di aminoacidi come la L-glutammina.

La L-glutammina, in combinazione con altri aminoacidi, può aiutare a ridurre i sintomi dell’astinenza da alcool quando si assume come integratore, insieme ad un complesso multivitaminico.

Precauzioni

L-glutammina può funzionare per aiutare alcune persone che bevono alcool, ma non è considerata una cura per l’alcolismo o un rimedio per evitare di bere in eccesso.

Se desideri utilizzare la l-glutammina come integratore, devi consultare il tuo medico riguardo eventuali farmaci che stai assumendo al momento e al consumo abituale di alcolici.

Migliora la cicatrizzazione delle ferite

Le cellule che formano il tessuto connettivo del corpo sono chiamate fibroblasti, e utilizzano la glutammina per la sintesi proteica e circa il 30% per il loro fabbisogno energetico. La glutammina è necessaria per la loro proliferazione ed è quindi essenziale per la guarigione delle ferite.

Per gli atleti la glutammina sarà molto utile in termini di mantenimento del tessuto connettivo delle articolazioni sane, soprattutto dopo una sessione di allenamento.

Glutammina e Salute

Sistema Digestivo

La glutammina è un aminoacido ampiamente utilizzato in ambiente clinico dalla somministrazione parenterale per il trattamento dei disturbi gastrointestinali; molti atleti si sottopongono a cicli di volume e definizione dove consumano grandi quantità di cibo, generando digestioni molto pesanti, poi tagliano l’apporto di energia e consumano una grande quantità di prodotti iperpalatabilizzati con edulcoranti, grandi quantità di polialcoli… per far fronte all’ansia generata dalla restrizione calorica.

Glutammina e salute intestinale

Sappiamo che diete basse in FODMAPs (oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli) si utilizzano sempre di più per trattare i sintomi in pazienti con la sindrome dell’intestino irritabile e altre condizioni  gastrointestinali. (Halmos et al, 2016)

Ciò è dovuto al fatto che il consumo di una grande quantità di questi composti produce alterazioni nel microbiota intestinale e un aumento dei sintomi negativi in esso. La glutammina svolge un ruolo molto interessante per la salute intestinale, “la mancanza di glutammina può portare ad un deterioramento della barriera intestinale” (Van der Hulst et al, 1996).

Effetti sulla digestione

Come un aminoacido, la glutammina ha diverse funzioni che influenzano la digestione. Agisce proteggendo la mucosa dell’intestino e dello stomaco. Bassi livelli di glutammina possono influenzare la digestione, alcuni studi suggeriscono che le persone con problemi gastrointestinali non hanno abbastanza glutammina nell’intestino. Questo può portare alla perdita di peso e perdita di peso muscolare.

Effetti sulla digestione

Gli integratori di glutammina vengono prescritti a volte per il trattamento di questi disturbi, tuttavia, la ricerca clinica non ha ancora dato risultati esaustivi sull’effetto della glutammina in malattie infiammatorie dell’intestino e della digestione. Si richiede una maggiore ricerca.

Flora Batterica

Ed è per questo motivo che le persone che soffrono di sintomi di disturbi intestinali dopo i pasti, o durante la giornata in generale, possono beneficiare dei benefici effetti dell’integrazione con la glutammina come la protezione della mucosa gastrointestinale, il controllo della permeabilità intestinale e il miglioramento complessivo della funzione e della morfologia intestinale, come spiegano Rao et al, 2012.

Problemi intestinali degli atleti

Questo si tradurrebbe in una riduzione dei disturbi intestinali durante i periodi di alterazione del consumo di cibo, così tipici degli sportivi; miglioramento della sintomatologia delle persone con patologie gastrointestinali, miglioramento dell’assorbimento e dell’assimilazione dei nutrienti e miglioramento generale della flora intestinale e del microbiota.

Glutammina e Sistema Immunitario

Da un lato, la glutammina è un aminoacido la cui presenza è essenziale per il mantenimento del sistema immunitario, in quanto “è utilizzata dalle cellule del sistema immunitario per mantenere la proliferazione dei linfociti e la produzione di citochine da parte di linfociti e macrofagi”. (Calder et al. 1999)

Glutammina e sistema immunitario

L’integrazione orale con glutammina può attenuare il danno muscolare e l’infiammazione indotta dagli esercizi sfiancanti. (Cruzat et al, 2014).

Glutammina e Glutatione

La glutammina è un precursore del glutatione, uno dei più importanti antiossidanti dell’organismo. Quando svolgiamo esercizio fisico, così come quando siamo esposti a stati che generano stress ambientale (operazioni, infortuni e traumi, stati catabolici, sottoalimentazione) che stimolano la produzione di ROS, associati a danni cellulari, apoptosi e anche se la cellula non è in grado di recuperare il suo stato originale, necrosi…

Glutammina e salute cellulare

È per questo che l’integrazione con glutammina è importante per generare una reazione redox e mantenere la salute cellulare negli sportivi.

Glutammina e Acido Glutammico

La Glutammina e l’Acido Glutammico non sono gli stessi, ma sono strettamente correlati. Entrambi sono amminoacidi non essenziali, cioè il corpo stesso può sintetizzarli. Hanno strutture simili e svolgono un ruolo importante nelle funzioni dell’organismo.

Conversione dell’Acido Glutammico in Glutammina

L’acido glutammico e la glutammina sono amminoacidi interconvertibili, il che significa che ognuno può diventare l’altro da solo secondo le esigenze dell’organismo. Entrambi i composti hanno una catena di molecole di base simile; la glutammina ha un gruppo ammide mentre l’acido glutammico ha un gruppo idrossile collegato alla sua catena.

Effetti nell’Organismo

Nell’organismo, l’acido glutammico può far parte di varie proteine dell’organismo o può funzionare come aminoacido libero, che partecipa attivamente al cosiddetto ciclo dell’urea attraverso il quale l’organismo converte l’ammoniaca in urea. Il primo passo è la reazione dell’acido glutammico con l’ammoniaca, che porta alla produzione di glutammina, che oltre a prevenire la tossicità per accumulo di ammoniaca nell’organismo, può attraversare la barriera emato/encefalica e raggiungere questo organo dove verrà rapidamente riconvertito nuovamente in acido glutammico.

Funzione Cerebrale

L’acido glutammico funziona come neurotrasmettitore nel cervello. La maggior parte delle strutture cerebrali in cui le informazioni vengono trasferite da un neurone all’altro, le sinapsi, utilizzano l’acido glutammico come sostanza trasmittente, migliorando così le funzioni cerebrali e l’attività mentale. Si lega anche agli atomi di azoto nel cervello e disintossica il cervello di ammoniaca.

Si raccomanda di assumere glutammina nei seguenti casi:

  • Per accelerare la costruzione e la formazione dei muscoli quando si effettua esercizio fisico
  • Nel caso di pazienti immunocompromessi
  • Quando si corre il rischio di soffrire di infezioni
  • Dopo un’operazione chirurgica importante
  • Per alleviare lo stress fisico e mentale

Quali alimenti contengono glutammina?

Alimenti che contengono glutammina

 

Tra gli alimenti ricchi di questo aminoacido si includono la carne, il pesce, grano e latticini. Il formaggio quark o i fiocchi di latte hanno un livello particolarmente elevato di questo amminoacido.

È resistente al calore, per questo cucinare questi alimenti non influisce sulla glutammina. È anche disponibile come integratore dietetico sotto forma di L-Glutammina o Acido Glutammico.

Che sintomi si producono quando si ha una carenza di glutammina?

È vitale per il corpo, la sua carenza nella dieta può causare importanti danni al sistema immunitario. Solo una piccola quantità può essere decisiva affinché l’organismo sia più suscettibile a soffrire un’infezione.

Questo si deve al fatto che è responsabile di proteggere le membrane mucose. Quando il corpo non ha sufficiente glutammina, l’intestino in particolare, la cui mucosa è permeabile, è più esposta ad essere attaccata dai virus e dai batteri.

Quando c’è un deficit, diminuisce considerabilmente anche il rendimento fisico e mentale. Insorgono problemi di basso tono muscolare, incapacità a realizzare sforzi, e mancanza di concentrazione. Dopo aver subito un’operazione chirurgica, il corpo necessita anche di una maggiore quantità di glutammina.

Dose giornaliera di glutammina

Prima di dare un valore specifico, si tiene conto del fatto di sapere quanta è necessaria. Questo sarà determinato dall’attività specifica di ogni soggetto, così come da altre variabili relative all’allenamento, come il tipo, l’intensità, i modelli di riposo, la dieta, l’integrazione con altri componenti…

Normalmente attraverso la dieta si ottengono circa 3-6gr al giorno, mantenendo una assunzione approssimativa di 1,5g di proteina per kg di peso.

Le recenti ricerche indicano che gli effetti dell’esercizio ad alta intensità sulle concentrazioni di glutammina nel plasma richiedono un uso di 0,1gr di glutammina per kg di peso ogni 30 minuti dopo l’esercizio, per un periodo di 2-3 ore.

La dose comunmente raccomandata oscilla tra 2-20g, suddivisa in certi momenti, come il post-workout e prima di dormire. Altre assunzioni suggerite potrebbero essere appena svegli e appena prima dell’allenamento, essendo di minore rilevanza in questo caso

Il ciclato di glutammina non è necessario, inoltre si consiglia che mentre si pratichi l’attività sportiva ci si assicuri che i depositi della stessa siano in ottime condizioni.

Interessato a comprare integratori di glutammina per migliorare il tuo rendimento sportivo? Clicca qui

Effetti collaterali della glutammina

Gli integratori di glutammina sono sicuri da assumere. I pochi effetti collaterali che possono generare nell’organismo sono il prodotto di una dose maggiore di quella raccomandata, che, come abbiamo visto, è tra 2 e 20g al giorno.

Nel caso in cui si superino si possono generare una serie di reazioni allergiche, tra cui:

  • Orticaria
  • Oppresione nel petto
  • Gonfiore su viso, mani o bocca
  • Difficoltà a respirare

Possibili controindicazioni della glutammina

La glutammina deve essere evitata da:

  • Persone con malattie epatiche
  • Soggetti di età avanzata, tranne nel caso in cui venga consigliata dal medico
  • Evitare di somministrare a minori di 10 anni
  • Persone con problemi di epilessia o disturbi bipolari
  • Donne incinta o in allattamento, non esistendo studi sufficienti

Opinione dell’Esperto

La glutammina è all’interno del piano di integrazione sportiva l’ingrediente con più controversie. Molti atleti non la conoscono o non mostrano il sufficiente interesse che merita, lasciando quindi un’opinione sottovalutata sulla questione e riassumendo che la sua integrazione non genererà alcun effetto. L’esperienza ci dice che non è così, e ci sono molti casi in cui si verificano queste informazioni, rivolgendosi chiaramente verso il loro uso continuato e vedendo i risultati che si ottengono.

Dal mio punto di vista, se sei un atleta, hai pianificato un’intera strategia sportiva e dietetica, presti attenzione a tutte le variabili, penso che la glutammina possa essere di grande aiuto a chiunque persegua il percorso di ottenere un corpo estetico, ma allo stesso tempo migliorare le proprie prestazioni attraverso i giusti processi di recupero.

Glutammina e recupero fisico

 

Risultati

Come tabella riassuntiva dei risultati ottenuti su sportivi e attraverso i rapporti forniti, si possono osservare i seguenti:

  • La glutammina ristabilisce le catene di miosina, le quali determinano l’attività contrattile del muscolo
  • Promuove il risparmio e la formazione del glicogeno
  • Protegge il sistema immunitario
  • Promove la sintesi delle proteine
  • Ha effetti anti-catabolici
  • Aumenta i valori dell’ormone della crescita

Importanza della Glutammina

Come riassunto, possiamo ricordare che la glutammina è particolarmente indicata per:

  • Gli atleti che praticano sport di forza e potenza, così come l’allenamento fisico intensivo
  • Migliorare il rendimento fisico in generale
  • Pazienti con un sistema immunitario debole
  • Pazienti con malattie intestinali
  • Persone sotto stress
  • Aumentare la concentrazione
  • Accelerare il recupero dopo un intervento di chirurgia
  • Pazienti che hanno un livello instabile di zucchero nel sangue
  • Aiutare nelle diete di dimagrimento
  • Stimolare il rendimento intellettuale

Fonti

  • Miller, A. L. 1999. Therapeutic considerations of l-glutamine: a review of the literature. Alternative Medicine Review 4:239-248; Antonio, J, et al. 1999. Glutamine: a potentially useful supplement for athletes. Canadian Journal of Applied Physiology 24: 1-14.
  • Griffiths M, Keast D. The effect of glutamine on murine splenic leucocyte responses to T- and B- cell mitogens. Cell Biology 1990;68:405-408.
  • Newsholme EA. Psychoimmunology and cellular nutrition: an alternative hypothesis. Biol Psychiat 1990;27:1-3.
  • van Hall G, Saris WH, van de Schoor PA, et al., The effect of free glutamine and peptide ingestion on the rate of muscle glycogen resynthesis in man. Int J Sports Med 2000 Jan;21(1):25-30.
  • Bowtell JL, Gelly K, Jackman ML, et al., Effect of oral glutamine on whole body carbohydrate storage during recovery from exhaustive exercise. J Appl Physiol 1999 Jun;86(6):1770-7.
  • Calder, PC & Yagoob, P. (1999). Glutamine and the immune system. Amino Acids. 17(3), 227-41. https://doi.org/10.1007/BF01366922
  • Candow, DG; Chilibeck, PD; Burke, DG; Davison, KS & Smith-Palmer, T. (2001) Effect of glutamine supplementation combined with resistance training in young adults. Eur J Appl Physiol, 86(2):142-9. 10.1007/s00421-001-0523-y
  • Cruzat, V. F., Krause, M., & Newsholme, P. (2014). Amino acid supplementation and impact on immune function in the context of exercise. Journal of the International Society of Sports Nutrition, 11, 61. http://doi.org/10.1186/s12970-014-0061-8
  • Halmos, E. P., Christophersen, C. T., Bird, A. R., Shepherd, S. J., Muir, J. G., & Gibson, P. R. (2016). Consistent Prebiotic Effect on Gut Microbiota With Altered FODMAP Intake in Patients with Crohn’s Disease: A Randomised, Controlled Cross-Over Trial of Well-Defined Diets. Clinical and Translational Gastroenterology, 7(4), e164–. http://doi.org/10.1038/ctg.2016.22
  • MacLennan, PA; Brown, RA & Rennie, MJ. (1987). A positive relationship between protein synthetic rate and intracellular glutamine concentration in perfused rat skeletal muscle. Febs Lett., 4;215, 187-91.

Link Correlati con la tematica:

La glutammina è uno dei 20 aminoacidi che introduciamo attraverso la nostra dieta. Ha la particolarità di essere considerato condizionatamente essenziale, questo vuol dire, che in determinate situazioni la sua presenza diventa indispensabile, come nei casi di deficit calorico, esercizio intenso e prolungato e anche per danni fisici. Cos'è la Glutammina? È il più abbondante degli nel corpo, rappresentando circa il 60% del totale del tessuto muscolare scheletrico. È di gran lunga l'amminoacido con il maggior numero di funzioni, essendo convertito in glucosio quando l'organismo ne ha bisogno. È un componente imprescindibile per la creazione di "blocchi" di e nucleotidi (unità…
Valutazione Glutammina

Quali effetti ha sull'organismo - 100%

Su atleti - 99%

Negli alimenti - 100%

Efficacia - 100%

100%

Valutazione HSN: Ancora Nessuna Valutazione !
Vedi Anche
Aminoacido triptofano
Triptofano – Tutto quello che devi sapere!

Indice1 Cos’è il triptofano?1.1 Il Nostro Secondo Cervello: l’Intestino1.2 Percorso Metabolico del Triptofano2 Fonti Naturali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy