Lecitina di Soia, l'integratore ideale contro il colesterolo Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Nutrizione / Piante / Lecitina di Soia – L’integratore ideale contro il Colesterolo
Lecitina di Soia – L’integratore ideale contro il Colesterolo

Lecitina di Soia – L’integratore ideale contro il Colesterolo

La lecitina è la sostanza naturale piú efficace per susperare lo stress. Se vuoi controllare i nervi e aumentare la memoria, puoi trovare nella lecitina il tuo migliore alleato. Le persone che assumono questo integratore in forma abituale sono più tranquille e controllano meglio il loro stress e il nervosismo.

Cos’è la Lecitina?

  • La lecitina fa parte del blocco di costruzione fondamentale delle cellule cerebrali, ma interviene anche in altri organi e sulle cellule nervose.
  • La lecitina è la responsabile delle trasmissioni degli impulsi nervosi e, per questo, è decisiva per l’apprendimento e nella capacità di reazione.
  • È una sostanza fondamentale che fa parte dei neurotrasmettitori del cervello

Proprietà e benefici della Lecitina

La lecitina possiede diverse proprietà benefiche per l’organismo. Si deposita direttamente nelle mucose dello stomaco e nell’intestino durante la digestione, rafforzandone la mucosa. Grazie ad essa, lo stomaco e l’intestino sono più protetti.

Una delle sue proprietà basilari consiste nel proteggere lo stomaco dagli acidi e dai farmaci, che sono soliti attaccare il rivestimento gastrico. Inoltre, la lecitina protegge anche i tessuti e gli organi dalle sostanze nocive che possono essere assunte con la nostra alimentazione o tramite le medicine.

Nel fegato, la lecitina aiuta a prevenire i cambi patologici e pericolosi per le cellule, e fa in modo che l’organismo possa riparare le cellule che sono state danneggiate.

Oltre alle sue proprietà per la salute, la lecitina di soia impedisce anche l’assorbimento del colesterolo nel corpo e, pertanto, aiuta a ridurre i grassi e il “colesterolo cattivo”. Gli integratori alimentari di lecitina hanno anche proprietà benefiche per il trattamento di un’embolia subita dopo un incidente, o per migliorare la condizione delle ossa fratturate.

La lecitina di soia è uno degli integratori alimentari con il più alto grado di consenso tra la comunità scientifica, in quanto è quasi unanimemente accettato che regola il tasso di colesterolo nel sangue e riduce il rischio del suo deposito nelle pareti arteriose per formare le temute placche di ateroma. Si estrae dal chicco di questa leguminosa pianta ampiamente coltivata in Europa e in America, con un procedimento meccanico o chimico, quest’ultimo utilizzando un solvente organico chiamato esano.

La lecitina possiede anche altre qualità interessanti, dato che è un componente basilare per le cellule del cervello, grazie alla acetilcolina, una sostanza che interviene nel rendimento intellettuale e aiuta a promuovere la capacità di risposta e di apprendimento.

Da dove si ottiene la lecitina di soia

Composizione della Lecitina de Soia

Chimicamente, costituisce un complesso di fosfolipidi in cui spicca la fosfatidilcolina, costituente di molti enzimi e altre sostanze di valore biologico. Fornisce i nutrienti da cui può essere sintetizzata l’acetilcolina, basilare per la trasmissione dell’impulso nervoso.

Tra i suoi membri più apprezzati possiamo evidenziare le vitamine del gruppo B come la colina e l’inositolo, la vitamina E e il fosforo, tutti componenti altamente riconosciuti per i loro molteplici effetti benefici sull’organismo. In generale, contribuiscono a migliorare il profilo lipidico del sangue, che aiuta ad evitare una degenerazione del fegato noto come fegato grasso, che a sua volta è direttamente coinvolto nel rischio cardiovascolare. Per quanto riguarda l’inositolo, che appartiene al gruppo delle vitamine del gruppo B, acquista grande importanza nella rigenerazione delle cellule cutanee e protegge il follicolo pilifero. L’intervento della vitamina E si basa sul suo lavoro di contrastare l’effetto pernicioso dei radicali liberi che si formano in tutte le membrane cellulari a causa dell’invecchiamento e di alcune aggressioni chimiche. Pertanto, la sua funzione è distribuita in tutti gli organi e tessuti.

Perché apportare fosfolipidi?

I livelli di colesterolo nel sangue superiori a 200 mg./dl. rappresentano l’anticamera dell’arteriosclerosi e delle cardiopatie coronariche, costituendo un vero e proprio problema di salute pubblica. Si consiglia quindi di fornire fosfolipidi che aiutano a mantenere il colesterolo nel sangue in sospensione, rendendo difficile il deposito nelle pareti arteriose.

Da tutto ciò si può dedurre il suo contributo alla prevenzione delle patologie cardiovascolari associate alla deposizione di colesterolo, come l’infarto del miocardio, l’ictus o la tromboembolia. Sinergicamente alla sua azione nel campo dei grassi, non si può ignorare che diminuisce i livelli plasmatici di omocisteina, un aminoacido a cui recenti scoperte assegnano un solido legame con il rischio di malattie cardiovascolari, in particolare l’infarto miocardico, al punto di essere utilizzato come marcatore cardiaco.

Il cervello è un altro degli organi che ottiene grandi benefici dai fosfolipidi, poiché la colina che viene rilasciata dal frazionamento della lecitina dopo essere stata ingerita è il precursore del principale neurotrasmettitore delle sinapsi nervose, che le conferisce un ruolo significativo nello sviluppo degli impulsi elettrici. Esistono infatti alcuni pareri scientifici, non ancora conclusivi, che indicano un possibile effetto preventivo in alcuni disturbi come il morbo di Alzheimer e un buon complemento per i disturbi da deficit di attenzione e iperattività.

Tuttavia, il ruolo della lecitina nell’organismo deve essere preso con cautela e compreso nella sua giusta misura, poiché l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, un organismo di controllo e regolamentazione alimentare di alto livello nell’Unione europea, si è pronunciata nel senso che un rapporto di causa-effetto tra le proprietà della lecitina e la sua regolazione dei livelli di colesterolemia è finora indimostrabile. Pertanto, dobbiamo considerarla come un prodotto adatto a prevenire ma senza capacità terapeutica contro il colesterolo, quindi, se viene diagnosticata l’ipercolesterolemia, il trattamento deve essere determinato dal medico.

L’integratore alimentare di lecitina di soia ha il potenziale per diminuire la formazione di calcoli biliari quando la bile è satura di colesterolo. A sua volta, è un efficace disintossicante del fegato, il che gli fa giocare un ruolo significativo nella cirrosi o steatosi epatica.

Conosciuto è anche il suo contributo al corretto funzionamento delle ghiandole endocrine, in particolare la tiroide, così come per la sintesi di prostaglandine, sostanze ampiamente distribuite dall’organismo partecipando in particolare nel sistema immunitario, inibendo l’aggregazione piastrinica, producendo broncodilatazione e stimolando la secrezione delle ghiandole endocrine, tra le altre funzioni.

A causa del fatto che i livelli plasmatici di colina sono noti per diminuire significativamente durante l’esercizio fisico, si ritiene possibile che il suo apporto all’organismo prima di uno sforzo prolungato di intensità possa sostenere l’azione dell’acetilcolina sulle fibre muscolari, con il conseguente beneficio in termini di prestazioni.

La Lecitina di Soia è raccomandata nei seguenti casi:

  • Alleviare o trattare problemi del fegato, come il fegato grasso, la cirrosi o l’epatite
  • Trattare problemi di anoressia
  • Prevenire e trattare malattie infiammatorie del tratto digestivo, l’intolleranza al glutine e la sindrome di Crohn
  • Proteggere contro l’arteriosclerosi
  • Diminuire il colesterolo
  • Alleviare i disturbi del metabolismo dei lipidi
  • Prevenire la comparsa di calcoli biliari
  • Ridurre l’affaticamento e la stanchezza
  • Incrementare il rendimento fisico e mentale
  • Come aiuto per ridurre il peso e i grassi
  • Ridurre la produzione di bile
  • Evitare i danni causati dalle medicine e dai farmaci
  • Alleviare i problemi di stitichezza
  • Completare la dieta degli sportivi e atleti
  • Persone con l’Alzheimer
  • Persone che sono in sovrappeso

Quali alimenti contengono Lecitina

La lecitina si trova in molti alimenti, come noci, uova, lupini, soia, mais, piselli e siero di latte, così come in molti oli e prodotti di origine animale o vegetale. In molte panetterie, si utilizza questo ingrediente per la cottura del pane, dato che migliora l’aspetto dell’impasto e permette che il pane si mantenga fresco e cotto per più tempo. I germogli o altri prodotti di soia hanno un contenuto particolarmente alto di lecitina.

Quando si consiglia la lecitina di soia

Tuttavia, dato che i diversi alimenti differiscono molto sul loro contenuto di lecitina, assumere un integratore aggiuntivo risulta più salutare.

Cosa causa una carenza di Lecitina?

  • Difficoltà di concentrazione
  • Fegato grasso
  • Accumulo di grassi e sovrappeso
  • Aumento dei livelli di colesterolo

Assunzione e forma di applicazione della Lectina

Gli integratori dietetici di lecitina di soia sono disponibili in formato di granuli e di capsule, in diverse dosi. Sebbene la lecitina sia presente in molti alimenti, può essere difficile soddisfare le necessità quotidiane dell’organismo unicamente tramite l’alimentazione. In questi casi, assumere un integratore dietetico di lecitina di soia è la miglior soluzione.

Quanta Lecitina di Soia assumere?

La sua efficacia dipende dalla composizione del complesso fosfolipidico, che deve oscillare tra il 98% o il 99%, sotto forma di fosfatidilcolina. Dovrebbe essere presa con moderazione come integratore, secondo un consumo regolare di 1 o 2 cucchiai prima del pasto, dato che un semplice cucchiaino da tè contiene 34 kilocalorie provenienti dai suoi acidi grassi polinsaturi, specialmente linoleico e linolenico. Dei 53 grammi di grassi che contengono 100 grammi di lecitina di soia, 35 sono di natura polinsatura e solo 13 sono grassi saturi, corrispondendo i restanti 13 grammi a componenti monoinsaturi come l’acido oleico. È praticamente atossica, in quanto sono stati registrati solo lievi sintomi di diarrea, vomito e sudorazione abbondante sono stati registrati in assunzioni accidentalmente elevate.

Per chi è particolarmente importante la Lecitina?

  • Per i bambini, dato che stimola lo sviluppo del cervello e la capacità di apprendimento
  • Negli adolescenti, in fase di crescita e per affrontare meglio lo stress degli studi e degli esami
  • Gli adulti generalmente beneficiano dell’assunzione di questa sostanza naturale, dato che aumenta l’attenzione e la capacità di risposta, così da offrire molti benefici positivi sull’organismo.
  • Per le donne incinte
  • Per gli sportivi e atleti, dato che riduce il tempo di recupero muscolare
  • Favorisce la salute delle persone anziane, dato che aumenta il rendimento del cervello, protegge contro l’indurimento delle arterie e aiuta a ridurre il grasso nel fegato

Effetti collaterali e interazioni della Lecitina di Soia

La lecitina di soia è un integratore alimentare totalmente sicuro, dato che non ha effetti collaterali. Nel caso delle persone che assumono medicine, devono consultare il loro medico prima di includere integratori alimentari di lecitina, per non interferire con l’assorbimento dei principi attivi dei farmaci.

Opinione dei nutrizionisti ed esperti sulla Lecitina di Soia:

I professionisti assicurano che i risultati sono molto buoni nelle malattie del fegato, soprattutto nelle patologie come fegato grasso, epatite o cirrosi.

La lecitina è anche un grande aiuto nel caso dei pazienti con anemia, ipercolesterolemia e tutti i disturbi che influenzano il metabolismo dei lipidi, tali come l’eccesso di grassi o l’obesità. In questo caso, la lecitina ottiene risultati lì dove altre terapie non hanno alcun effetto.

Link Correlati con la tematica:

  • Clicca qui se vuoi comprare integratori di Lecitina di Soia
  • Benefici dell'Esercizio Fisico sulla Memoria e sulla Capacità di Apprendimento
  • Damiana - Rimedio Naturale contro lo Stress e la Depressione
Valutazione Lecitina di Soia

Per la Memoria - 100%

Contro lo Stress - 100%

Senza effetti collaterali - 99%

Efficacia - 100%

100%

Valutazione HSN: Ancora Nessuna Valutazione !
Vedi Anche
Tutte le proprietà dello zafferano
Zafferano crocus sativus – Regola la funzione immunitaria

Lo zafferano o crocus sativus è una delle spezie più impiegate nella dieta mediterranea. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy