Probiotici - Cosa sono, Quali sono i loro Benefici per la Salute Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Integratori / Per la Flora Intestinale / Probiotici – Cosa sono, Quali sono i loro Benefici per la Salute
Probiotici – Cosa sono, Quali sono i loro Benefici per la Salute

Probiotici – Cosa sono, Quali sono i loro Benefici per la Salute

Andiamo a scoprire perché i probiotici possono migliorare la nostra salute intestinale e riuscire a mantenerci sani. Sicuramente avrai sentito parlare dell’importanza di mantenere una flora intestinale sana, essendo inoltre, uno dei motivi chiave che può garantire la salute del nostro organismo. Mantenere l’equilibrio del microbiota è essenziale per evitare che possano emergere un alto numero di disordini che condizionino la nostra salute, o correre il rischio di soffrire certe patologie. 

Cos’è il Microbiota?

Il Microbiota intestinale, o chiamato anche flora intestinale, è la popolazione di microbi e batteri che vivono nel nostro intestino, che presentano un alto coinvolgimento nella salute umana. Esistono decine di miliardi di microorganismi, includendo almeno 1.000 diverse specie di batteri conosciuti con più di 3 milioni di geni, che risiedono nella flora intestinale. Un terzo del nostro microbiota intestinale è comune alla maggior parte della gente, mentre due terzi sono specifici per ognuno di noi, ovvero, il nostro intestino ha una identità individuale.

Cos'è il microbiota intestinale?

Il microbiota può pesare fino a 2kg

Perché è necessario mantenere la nostra Salute Intestinale?

I microrganismi si sono evoluti insieme a noi formando una parte integrante della vita umana, dove svolgono una serie di funzioni essenziali e sono coinvolti nella salute e nelle malattie. Esistono legami tra l’alterazione di queste popolazioni batteriche e le seguenti malattie o patologie: infiammazione cronica, malattie autoimmuni, asma, autismo, cancro, celiachia, eczema, salute cardiovascolare o obesità.

Importanza del microbiotaQuesta colonia di microorganismi è conosciuta a volte come “l’Organo Dimenticato”, esistendo uno stretto rapporto di dipendenza tra Salute e Microbiota

Funzione del Microbiota

I compiti che svolge il microbiota sono molto diversificati, come la funzione nutrizionale o immunitaria:

  • Sviluppo dell’apparato gastrointestinale del neonato
  • Ottenimento di energia dai nutrienti, grazie alla sua capacità di fermentare i carboidrati indigeribili, di promuovere l’assorbimento dei monosaccaridi e il successivo immagazzinamento energetico
  • Mantenimento del pH della pelle e nel colon
  • Migliora l’assorbimento di acqua e minerali nel colon
  • Aumenta la velocità del transito intestinale
  • Stimola l’angiogenesi
  • Nel tratto intestinale, interagisce con il sistema immunitario, fornendo segnali per promuovere la maturazione delle cellule immunitarie e il normale sviluppo delle funzioni autoimmuni
  • Cambi nella sua composizione possono contribuire allo sviluppo dell’obesità e della sindrome metabolica
  • Protegge contro lo sviluppo del diabete tipo I
  • Patologie o malattie intestinali croniche, sono, e sembrano essere correlate con l’alterazione del microbiota intestinale

Relazione tra stato d'animo e microbiota intestinale

Secondo certe ricerche, lo stato del microbiota potrebbe modulare il nostro comportamento e stato d’animo, influendo sulla componente cognitiva

Fattori che Danneggiano il Microbiota

Il nostro comportamento e le nostre abitudini sono le principali coinvolte, e cause del perché la nostra flora intestinale tende ad indebolirsi o ammalarsi, intendendo questo come una diminuzione della popolazione batterica. Inoltre portano a stabilire, come abbiamo indicato in precedenza, il nostro profilo unico di microbiota. Questi fattori includono:

Età: la gente più giovane ha meno complessità di diversità batterica, mentre gli anziani favoriscono la colonizzazione del gruppo di specie batteriche.

Dieta: quello che mangi può definire il tuo microbiota intestinale, alterandolo.

Farmaci: l’assunzione di antibiotici, come metodo di cura, può provocare anche l’eliminazione di certi gruppi di batteri dall’intestino.

Esercizio: come parte degli adattamenti, il ritorno all’omeostasi, produce certe variazioni nel microbiota, soprattutto, quello di alta intensità e lunga durata, amplificando i sintomi di stress ossidativo o creatina.

Ambiente: gli inquinanti ambientali di diverse famiglie chimiche alterano la composizione e/o l’attività metabolica dei batteri gastrointestinali, il quale può essere un fattore importante che contribuisce a modellare il microbiotipo dell’individuo.

Cosa sono i Probiotici?

Sono batteri vivi e lieviti che risiedono nel nostro corpo e che fanno bene alla salute, soprattutto a quella dell’apparato digerente. Anche se la connotazione di batteri sembra significare causa di malattie, in questo caso il suo significato è completamente opposto: i probiotici sono batteri che aiutano a mantenere sano il microbiota.

Effetti dei probiotici sulla salute

I Probiotici sono batteri simili a quelli che si trovano nel nostro tratto intestinale

Funzione dei Probiotici

Favorire la Digestione

I probiotici sostengono il sano equilibrio della microflora nel sistema gastrointestinale, sopprimono la crescita di batteri dannosi e supportano una digestione sana, migliorando la mobilità intestinale. Ciò conferisce una migliore funzione digestiva, in particolare quella di assorbire efficacemente i nutrienti. Questi batteri “amichevoli” aiutano l’intestino a produrre acido lattico, acido acetico, perossido di idrogeno e altri composti organici necessari. Sono coinvolti anche nella sintesi della bile e nella secrezione dei succhi gastrici.

Microbiota e assorbimento dei nutrienti

L’assorbimento di: Vitamina B12, Ferro, Magnesio, Acidi Grassi o Glucosio, sarà altamente beneficiato dall’azione dei probiotici 

Protezione di fronte alle Infezioni

Anche i batteri probiotici e i lieviti migliorano la funzione del sistema immunitario, stimolando la secrezione di IgA e delle cellule T regolatrici, mediante la sintesi degli enzimi che distruggono i batteri e le tossine nocive.

Protezione dalle infezioni

Principalmente, i Probiotici supportano il compito di assorbimento dei nutrienti e di combattere le infezioni

Questioni pratiche da considerare negli sportivi

La maggior parte dei batteri probiotici studiati in individui fisicamente attivi e negli atleti sono stati: Lactobacillus casei (il famoso L-casei), L-fermentum, L-acidophilus e L-rhamnosus. I risultati non dimostrano che nessuno di questi sia superiore all’altro, per cui, è difficile che le raccomandazioni mediche e dietetiche per gli atleti stabiliscano formulazioni uniche di probiotici, raccomandando multispecie.

Tutti questi, in termini di integrazione sportiva, possono produrre piccoli effetti benefici nel miglioramento o nel mantenimento di una buona salute, come la riduzione del rischio di malattie respiratorie e gastrointestinali durante i periodi di stress, l’elevato carico di allenamento e di gare.

Schema del meccanismo d'azione dei probiotici

In ogni caso, la revisione individualizzata della dieta degli atleti è un fattore fondamentale per sapere che l’esposizione ai probiotici è ben tollerata prima della gara.

Pertanto, in vista di una gara, l’integrazione probiotica dovrebbe iniziare con almeno 14 giorni di anticipo per consentire un tempo adeguato per la colonizzazione delle specie batteriche nell’intestino.

Infine, è più frequente un aumento del rischio di problemi gastrointestinali durante i viaggi, in particolare nei paesi con problemi di igiene alimentare (Asia, Sud America e Africa occupano posizioni di rilievo). L’integrazione profilattica con probiotici per gli individui (non solo atleti) e gli atleti che si recano in queste regioni o aree potrebbe far parte di un piano generale di prevenzione delle malattie, seguendo lo stesso protocollo di anticipazione (14 giorni).

Concetrazione delle morti per condizioni igienico-sanitarie precarie

Tipi di Probiotici

I probiotici più comuni sono le specie appartenenti ai gruppi di Bifidocaterium, Lactobacillus e Saccharomyces. Lasctobacillus Acidophilus è uno dei batteri più benefici e conosciuti, utilizzato come integratore probiotico. Esistono anche specie di Lactobacillus casei, L.bulgaricus, L.sakei, L.plantarum, L.gasseri, L.reuteri, Lactobacillus GG e Lactobacillus LB. Bifidobacterium e S.thermophilus sono anche specie di probiotici raccomandati.

Tipi di probiotici

Proprietà dei Probiotici

Migliorano lo Stato d’Animo

Questi microrganismi supportano la salute gastrointestinale nel corpo umano, quindi sono elementi chiave per la nostra salute e il nostro benessere generale. Questo è particolarmente vero se si considera che molte delle malattie croniche più comuni iniziano nel sistema digestivo.

Restaurano il Tratto Intestinale

Con oltre 400 batteri diversi che vivono nel tratto gastrointestinale umano, le forme più comuni dei probiotici intestinali sono L. acidophilus e Bifidobacterium bifidum. Questi batteri agiscono come agenti per ripristinare l’equilibrio ostile da patogeni intestinali come la Candida o l’E. coli.

Alimenti ricchi in probiotici

Lo Yogurt è un alimento probiotico (ma al naturale…)

Evitare Malattie

Quando i “batteri buoni” non sono sufficientemente presenti nell’organismo, compaiono una serie di problemi di salute legati ai batteri, come disturbi digestivi, mal di testa, letargia, irritabilità, candidosi (eccessiva crescita dei batteri Candida albicans).

Lactobacillus Acidophilus

È probabilmente il più forte dei nostri combattenti probiotici. Gli studi dimostrano che L. acidophillus è come un antibiotico naturale nel nostro corpo che ha la capacità di produrre un’azione antimicrobica contro gli agenti patogeni del cibo che mangiamo, dell’aria che respiriamo e della rimozione degli elementi ambientali che entrano in contatto con noi. Stress, stili di vita poco salutarimalsani e, soprattutto, diete non sane distruggono le nostre quantità naturali di microrganismi probiotici.

Quali sono i Benefici dei Probiotici per la Salute?Riassunto dei benefici dei probiotici per la salute

Cosa sono gli Alimenti Funzionali?

Sono alimenti modificati, con la particolarità che qualcuno dei suoi componenti influenza funzioni vitali dell’organismo in modo positivo. Offrono benefici per la salute riducendo il rischio di soffrire malattie. Tra i vari alimenti funzionali, risaltano quelli che contengono certi minerali, vitamine, acidi grassi essenziali o fibra alimentare, o gli alimenti ai quali sono state aggiunte sostanze biologicamente attive, come gli yogurt con bifidus.

Cosa sono gli alimenti funzionali?

Il concetto di alimento funzionale include i gruppi: Prebiotici, Probiotici e Simbiotici

Qual’è la Differenza tra Probiotici e Prebiotici?

Alimenti Probiotici

Gli alimenti probiotici includono microorganismi vivi, che quando sono somministrati in quantità adeguate conferiscono un beneficio per la salute delle persone. Questi microorganismi aiutano a rinforzare il sistema immunitario, inoltre, possono sopravvivere alla digestione arrivando intatti al colon (vivi) e aiutare a restaurare la flora intestinale che possa essere stata alterata da diverse cause.

Fonti alimentari di probiotici

I latticini come lo yogurt, il latte e il formaggio di capra sono prodotti con un alto contenuto in elementi probiotici

Alimenti Prebiotici

Gli alimenti prebiotici stimolano la crescita e l’attività dei batteri benefici nella flora intestinale. A differenza dei batteri vivi dei probiotici, i prebiotici sono solo sostanze senza vita che contribuiscono ad aumentare gli effetti benefici di questi microrganismi. I prebiotici provengono da fibre di carboidrati chiamati oligosaccaridi, che non vengono digeriti, quindi rimangono nel tratto digestivo e stimolano la crescita di batteri benefici.

Fonti alimentari di prebiotici

Fonti di oligosaccaridi includono frutta, legumi e cereali integrali

Alimenti Simbiotici

Gli alimenti simbiotici sono quelli che contengono prodotti prebiotici o probiotici. Contengono un componente prebiotico che favorisce l’effetto dei benefici positivi dei composti probiotici.

Alimenti simbiotici

Alimenti con Probiotici

Nel tratto intestinale vivono sia i batteri “buoni” che i batteri “cattivi”, in una percentuale maggiore i primi e in un rapporto stabile. Quando per vari motivi questo equilibrio viene modificato, si verifica la cosiddetta disbiosi. Attraverso l’introduzione di alimenti probiotici, possiamo ottenere il ripristino dei livelli corretti. I benefici indotti da questi alimenti come: migliore produzione di energia, migliore struttura della pelle, digestioni più facili, minor tasso di raffreddori o mal di gola, riduzione dei sintomi della sindrome dell’intestino irritabile, e persino perdita di peso.

Natto: un alimento probiotico

Il Natto è un alimento probiotico ottenuto dalla fermentazione della soia

Migliori Alimenti con Probiotici

Si tratta di un elenco dei migliori alimenti che forniscono probiotici, e si consiglia che almeno alcuni di essi siano presenti nella vostra dieta. Naturalmente, sono alimenti che sono stati fermentati, cioè una colonia di batteri ha prodotto la loro alterazione e struttura molecolare, trasformandoli in altri tipi di alimenti a partire dall’originale (latte -> formaggio/yogurt), con proprietà migliori, più facili da digerire, con la presenza di una maggiore concentrazione di nutrienti…

  • Kefir, proprietà e benefici per la salute
  • Lo yogurt, un grande supporto per il sistema immunitario
  • Kombucha
  • Pane con Lievito Madre
  • Cetriolini
  • Natto
  • Tempeh
  • Sauerkraut o crauti
  • Kimchi
  • Miso

Come Migliora la Flora Intestinale?

Mantenere l’integrità degli elementi con proprietà benefiche per la salute dovrebbe essere un compito cui prestare la massima attenzione, al fine di evitare il rischio di generare malattie o patologie più gravi. Tra le azioni che producono un’alterazione del corretto ordine della nostra flora intestinale ci sono le seguenti, essendo un cavallo di battaglia, trattarle con cura e ridurle o sopprimerle il più possibile:

  • Inquinanti o tossine nell’ambiente
  • Eccesso di Zucchero nella dieta
  • Farmaci (antibiotici)
  • Alimenti Ultra-processati
  • Stress continuo

Uno degli alimenti probiotici più noti, il kefir

Il Kefir è uno degli alimenti probiotici più conosciuti e con importanti benefici

Integratori di Probiotici

Per migliorare ed equilibrare la flora intestinale, assume grande importanza la possibilità di includere i probiotici in forma di integratore. Come possiamo vedere, siamo esposti ad un’infinità di inquinanti e tossine. Inoltre, anche le misure e il trattamento degli alimenti, dalla loro raccolta, trasporto, stoccaggio e vendita, producono un’alterazione delle loro proprietà, dove una grande maggioranza cessa di essere utile (in aspetti legati all’argomento).

Le persone che possono ottenere i massimi benefici sono quelle che soffrono di qualche problema al sistema immunitario, come colite ulcerosa o Crohn.

Post Correlati

Valutazione Probiotici

Migliori digestioni - 100%

Migliore aspetto della pelle - 99%

Migliore Stato Energetico - 100%

Migliora la Costipazione - 100%

Riduzione dell'Alito Cattivo - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Vedi Anche
Importanza della flora intestinale per gli atleti
Come si può migliorare la flora intestinale?

Se sei suscettibile ad infezioni o malattie croniche, se sei spesso stanco o se assumi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy