Resveratrolo: Benefici e Proprietà per la Salute Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Integratori / Antiossidanti / Resveratrolo: Benefici per la Salute
Resveratrolo: Benefici per la Salute

Resveratrolo: Benefici per la Salute

Nell’ambito della nutrizione dietetica esistono alcuni prodotti che ci offrono importanti benefici e proprietà per mantenere e migliorare la nostra salute. È il caso del Resveratrolo, il cui interesse risiede nel fatto che è considerato la “Molecola della Giovinezza”…

Cos’è il Resveratrolo?

Negli ultimi anni, i composti bioattivi vegetali, compresi i flavonoidi, sono stati collocati in cima alla lista degli integratori più interessanti.

Una delle sostanze che fanno parte di questo gruppo è il già famoso Resveratrolo.

È presente in alta concentrazione nel vino rosso (Vitis vinifera), e si dice che, grazie ai suoi effetti benefici sulla salute, possa svolgere un ruolo protettivo contro le malattie degenerative legate all’età.

Struttura chimica del resveratrolo

A livello strutturale è considerato un polifenolo, presentandosi in natura in forma di isomeri cis e trans 1⁠

Nelle piante, il resveratrolo esercita funzioni antiossidanti e le protegge di fronte al danno causato dal sole

Resveratrolo alimenti che lo contengono

Tuttavia, sebbene il vino sia la sua fonte più nota, il resveratrolo si trova in altri alimenti, in quanto può essere sintetizzato sia dalle piante che dai microrganismi.

Tra questi alimenti: Arachidi, Gelsi o Chocolate Negro

Secondo la letteratura, la fonte principale di questa molecola è la radice della pianta Fallopia japonica (Polygonum cuspidatum), ma è presente anche in bacche come lamponi e mirtilli e nella frutta secca come le arachidi e i pistacchi1⁠.

Vitis vinifera come fonte di resveratrolo

La pianta Vitis Vinifera è una delle principali fonti di Resveratrolo, concretamente, il succo ottenuto a partire dal suo frutto (uva)

Poiché ha dimostrato una tossicità molto bassa in numerosi studi, i suoi potenziali benefici per la salute ne hanno fatto un ingrediente funzionale da prendere molto in considerazione.

Resveratrolo e Fitoestrogeni

Il resveratrolo è elencato come fitoestrogeno, un componente chimico presente nelle piante. Serve come scudo di difesa contro agenti aggressivi o stress ambientali (radiazioni, insetti….).

A livello molecolare possiedono una struttura simile agli estrogeni

In questo modo, si comportano come un agonista dei recettori degli estrogeni del nostro organismo.

Proprietà del resveratrolo

Al giorno d’oggi, il Resveratrolo è considerato come una delle sostanze più potenti che mitigano gli effetti che producono i radicali liberi associati all’invecchiamento cellulare prematuro

Il resveratrolo può essere un possibile alleato nella lotta contro alcune malattie e patologie. Particolarmente legato nelle donne: sintomi della menopausa, osteoporosi

Effetti del Resveratrolo sulla Salute

Il resveratrolo ha numerosi bersagli su cui agisce. Pertanto, molte ricerche evidenziano la sua capacità di modulare percorsi diversi.

In questo contesto, a questo composto possono essere associate varie proprietà, tra cui spiccano le seguenti:

  • Cardioprotettrice
  • Antiplacchettaria
  • Antiossidante
  • Antinfiammatoria
  • Riduttrice dei livelli di glucosio nel sangue
  • Anticancerogena
  • Protettrici di fronte a malattie neurodegenerative
  • Migliora l’osteoporosi

Ciò nonostante, molti di questi benefici si sono osservati in studi realizzati a livello cellulare e animale

Per verificare la funzionalità del resveratrolo, è necessario esaminare studi che siano stati effettuati su umani

Resveratrolo e obesità

L’obesità è una malattia multifattoriale. Si tratta di uno dei maggiori problemi di salute pubblica a livello mondiale. Come già sappiamo, l’obesità va ben oltre l’eccesso di grasso corporeo:

altera un’infinità di parametri metabolici e predispone allo sviluppo di altre patologie

Effetto anti obesità

Negli esperimenti su animali, il resveratrolo ha dimostrato di inibire la proliferazione degli adipociti (cellule che immagazzinano il grasso corporeo), ridurre la lipogenesi de novo e promuovere la lipolisi e la beta-ossidazione.

In altre parole, crea un ambiente antiobesogenico a livello metabolico

Questi studi suggeriscono addirittura che il resveratrolo simuli gli effetti di restrizione calorica2.⁠

Studi sulla perdita di peso

Tuttavia, i risultati di una recente revisione sistematica2 hanno dimostrato che, nel complesso, l’integrazione di resveratrolo non ha avuto effetti significativi sul peso o sul grasso corporeo nelle persone in sovrappeso o obese.

Non mostrò effetti nemmeno sul metabolismo basale. Ovvero, non si è dimostrato che abbia un effetto “termogenico” o che potenzi il consumo calorico.

È importante sottolineare che, secondo gli autori della meta-analisi, la maggior parte degli studi che hanno mostrato una mancanza di effetto sul peso corporeo sono stati effettuati in brevi periodi di tempo (non superiori ai 2 mesi).

Dato che molti partecipanti sono stati invitati a mantenere le loro assunzioni abituali, 2 mesi possono essere estremamente brevi per apprezzare differenze significative.

Aumento di adinopectina

D’altra parte, il tessuto adiposo produce un ormone chiamato adiponectina. Tra i suoi effetti si trovano:

  • favorisce la sensibilità all’insulina
  • migliora la funzione endoteliale
  • promuove l’ossidazione degli acidi grassi
  • diminuisce la produzione di glucosio nel fegato
  • esercita effetti antinfiammatori e cardioprotettori

Bassi livelli di questo ormone, insieme ad alti livelli di leptina (un altro ormone secreto nel tessuto adiposo) sono associati ad un aumento dell’adiposità, aterosclerosi e rischio cardiovascolare.

Secondo una meta-analisi degli studi clinici, il resveratrolo è efficace nell’aumentare le concentrazioni di adiponectina, indipendentemente dalla dose, dal tempo di trattamento e dai livelli di base di questo ormone e della leptina. Gli autori sottolineano che i loro risultati devono essere interpretati con cautela3

Resveratrolo e malattia epatica

Il fegato grasso non alcolico (NAFLD) è la malattia epatica cronica più diffusa al mondo. Ciò è dovuto al suo forte legame con il sovrappeso e l’obesità.

Entrambe sono condizioni che favoriscono l’accumulo di grasso a livello viscerale

Nei pazienti con NAFLD, il resveratrolo2⁠ ha mostrato una riduzione della gravità della malattia attraverso l’integrazione con 500mg di resveratrolo al giorno.

Tuttavia, questo studio è stato uno dei pochi in cui l’integrazione è stata associata a riduzioni di peso e di grasso corporeo, per cui non si può escludere che una minore gravità della malattia sia più legata alla perdita di grasso che all’integrazione stessa.

Tuttavia, in un altro degli studi inclusi nella stessa revisione, si osservò una diminuzione dei livelli di grasso intraepatico senza una riduzione significativa del peso o del grasso.

Benefici a lungo termine

Nel 2016, è stato effettuato un intervento in pazienti con NAFLD per cui dovevano consumare 3 dosi di 500mg di resveratrolo o un placebo al giorno per 6 mesi4⁠. In questo modo, l’associazione tra l’integrazione di resveratrolo e la diminuzione dei livelli di grasso epatico e transaminasi (enzimi epatici) era piuttosto debole.

Tuttavia, in uno studio con una dose più bassa (150mg/giorno) non sono state apprezzate tali migliorie5⁠.

A livello globale, ci potrebbe essere una riduzione dello stato pro-infiammatorio nei pazienti epatici, che a priori significherebbe meno complicazioni a medio e lungo termine.

Resveratrolo e controllo glicemico

Il resveratrolo si è dimostrato efficace in studi su animali per migliorare la sensibilità all’insulina e il controllo dei livelli di glucosio nel sangue. Al contrario, i risultati degli studi sull’uomo finora sono molto meno chiari.

Secondo una meta analisi6⁠, l’integrazione con resveratrolo ridusse:

  • i livelli di glicemia e di insulina a digiuno
  • l’emoglobina glicosilada (HbA1c; una misura della glicemia a medio termine)
  • migliorò la resistenza all’insulina in diabetici

Tuttavia, questi risultati non si replicavano in una popolazione non diabetica.

Anche se questi risultati possono sembrare promettenti, le prove più recenti non sembrano andare in questa direzione, poiché in un recente studio7 non sono state osservate differenze ne al consumare 40mg ne 500 mg in pazienti diabetici.

Al contrario, l’applicazione di 250 mg di resveratrolo insieme ai farmaci destinati al controllo glicemico risultò superiore al consumo solamente di questi farmaci8

Resveratrolo e malattia cardiovascolare

Le malattie cardiovascolari sono una delle complicanze più comuni derivate dalla sindrome metabolica. In particolare, l’ipertensione è uno dei principali fattori che contribuiscono al suo sviluppo.

Pertanto, evitare valori elevati di tensione arteriosa può essere un importante meccanismo di prevenzione

Il resveratrolo ha mostrato di agire per diverse vie attraverso le quali genera un effetto anti-ipertensivo9⁠.

Resveratrolo per l'ipertensione

Il resveratrolo sembra diminuire in particolare la pressione arteriosa sistolica, considerata chiave come fattore di rischio cardiovascolare

Ridurre l’ipertensione

In uno studio10, si è potuto osservare che l’integrazione con resveratrolo migliorava l’azione di un farmaco tipicamente usato per trattare l’ipertensione. Sebbene siano necessari più studi simili, questi risultati suggeriscono che il resveratrolo potrebbe contribuire ad abbassare la dose di farmaci utilizzati nei pazienti ipertesi.

Ridurre l’arteriosclerosi

Un altro fattore che contribuisce alle malattie cardiovascolari è la formazione di placche di ateroma, noto come aterosclerosi. La generazione di queste placche inizia normalmente con l’ossidazione delle LDL (uno dei veicoli in cui il colesterolo viaggia nel sangue). Queste particelle ossidate entrano nella parete dei vasi sanguigni e favoriscono l’infiammazione e l’aumento degli stessi.

C’è una notevole controversia sulla capacità del resveratrolo di migliorare il profilo lipidico (concentrazioni di LDL, HDL, colesterolo totale e trigliceridi), in quanto esistono studi a favore e contro di esso.

Tuttavia, uno studio ha dimostrato che, sebbene la quantità totale di LDL non fosse si  ridusse significativamente, le concentrazioni di LDL ossidate diminuirono9. Dato che è questo LDL ossidato che inizia la formazione della placca, questo dimostrerebbe un effetto protettivo del resveratrolo sulla salute cardiovascolare.

Ridurre l’infiammazione

D’altro canto, la combinazione di resveratrolo con calcio fruttoborato (una sostanza presente in alcuna frutta e verdura, che stabilizza il resveratrolo a livello intestinale), ha mostrato di ridurre i marker dell’infiammazione e di disfunzione cardiaca in pazienti ischemici.

Dosi di Resveratrolo

La dose esatta di resveratrolo dipende dai fattori individuali di ogni persona, come la sua salute, età, sesso e circostanze particolari.

Attualmente non esiste ancora una fonte scientifica solida sulla dose ottimale di resveratrolo.

Tuttavia, dato che è un prodotto totalmente naturale, risulta completamente sicuro assumerlo. La cosa più logica da fare è rispettare le dosi indicate nel prospetto dell’integratore alimentare.

Controindicazioni

A livello generale, è ben tollerato in un ampio range di dosaggi, senza provocare effetti nocivi.

Per chi può essere utile prendere capsule di resveratrolo?

  • Per le persone che vogliono rafforzare il loro sistema cardiovascolare. I ricercatori hanno scoperto che il resveratrolo protegge il cuore e può prevenire la comparsa di problemi al cuore.
  • Persone che vogliano migliorare la vista. I ricercatori hanno scoperto che il resveratrolo ha la capacità di modulare l’angiogenesi (l’accrescimento dei vasi sanguigni) e possa contenere l’accescimento anomalo dei vasi sanguigni, che può influenzare negativamente la vista.
  • Atleti di resistenza. Dato il carattere antiossidante del resveratrolo.

I migliori integratori di resveratrolo nel negozio online di HSN. Clicca sul link per accedere

Riassunto

  • Il resveratrolo fa parte del gruppo di sostanze note come polifenoli. Si trova in numerose fonti vegetali, le più famose sono l’uva e il vino rosso.
  • Grazie alla sua natura antiossidante e alle numerose ricerche a livello cellulare e su animali, il resveratrolo ha acquisito grande fama negli ultimi anni.
  • Normalmente gli si attribuiscono proprietà legate all’antinvecchiamento, o alla protezione contro le malattie cardiovascolari, diabete, obesità o cancro, tra le altre.

Efficacia del Resveratrolo

I ricercatori hanno spesso dimostrato la sua efficacia contro varie complicazioni metaboliche, ma in generale, i risultati ottenuti negli animali non sono stati ampiamente replicati negli studi clinici (in umani).

Questa mancanza di accordo può essere dovuta alla grande variabilità tra gli studi:

  • dosi impiegate
  • tempo di integrazione
  • caratteristiche dei soggetti
  • anche la somministrazione congiunta con altre sostanza

Anche se non possiamo dare raccomandazioni concrete, sembra che l’efficacia del resveratrolo possa essere maggiore nei soggetti con complicanze cardiovascolari, così come coadiuvante in terapie per l’ipertensione e il diabete.

Conclusione

Non c’è dubbio che il resveratrolo offre risultati molto promettenti a livello preclinico, cosa che dovrebbe essere confermata negli esseri umani attraverso studi controllati e a lungo termine con campioni più grandi.

Fonti Bibliografiche

  1. Kuršvietienė L, Stanevičienė I, Mongirdienė A, Bernatonienė J. Multiplicity of effects and health benefits of resveratrol. Med. 2016;52(3):148-155. doi:10.1016/j.medici.2016.03.003
  2. Christenson J, Whitby SJ, Mellor D, et al. The Effects of Resveratrol Supplementation in Overweight and Obese Humans: A Systematic Review of Randomized Trials. Metab Syndr Relat Disord. 2016;14(7):323-333. doi:10.1089/met.2016.0035
  3. Mohammadi-Sartang M, Mazloom Z, Sohrabi Z, Sherafatmanesh S, Barati-Boldaji R. Resveratrol supplementation and plasma adipokines concentrations? A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Pharmacol Res. 2017;117:394-405. doi:10.1016/j.phrs.2017.01.012
  4. Heebøll S, Kreuzfeldt M, Hamilton-Dutoit S, et al. Placebo-controlled, randomised clinical trial: High-dose resveratrol treatment for non-alcoholic fatty liver disease. Scand J Gastroenterol. 2016;51(4):456-463. doi:10.3109/00365521.2015.1107620
  5. Kantartzis K, Fritsche L, Bombrich M, et al. Effects of resveratrol supplementation on liver fat content in overweight and insulin-resistant subjects: A randomized, double-blind, placebo-controlled clinical trial. Diabetes, Obes Metab. 2018;20(7):1793-1797. doi:10.1111/dom.13268
  6. Thomas S, Browne H, Mobasheri A, Rayman MP. What is the evidence for a role for diet and nutrition in osteoarthritis? 2013. doi:10.1093/rheumatology/key011
  7. Bo S, Ponzo V, Ciccone G, et al. Six months of resveratrol supplementation has no measurable effect in type 2 diabetic patients. A randomized, double blind, placebo-controlled trial. Pharmacol Res. 2016;111:896-905. doi:10.1016/j.phrs.2016.08.010
  8. Bhatt JK, Thomas S, Nanjan MJ. Resveratrol supplementation improves glycemic control in type 2 diabetes mellitus. Nutr Res. 2012;32(7):537-541. doi:10.1016/j.nutres.2012.06.003
  9. Zordoky BNM, Robertson IM, Dyck JRB. Preclinical and clinical evidence for the role of resveratrol in the treatment of cardiovascular diseases. Biochim Biophys Acta – Mol Basis Dis. 2015;1852(6):1155-1177. doi:10.1016/J.BBADIS.2014.10.016
  10. Theodotou M, Fokianos K, Mouzouridou A, et al. The effect of resveratrol on hypertension: A clinical trial. Exp Ther Med. 2017;13(1):295-301. doi:10.3892/etm.2016.3958

Post Correlati

  • Benefici del Picnogenolo
  • Cos'è l'Ubichinolo?
  • Acido Alfa Lipoico (ALA) contro l'invecchiamento
Valutazione Resveratrolo

Cos'è - 100%

Effetti per la salute - 100%

Dosi - 100%

Conclusioni - 99%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Vedi Anche
Tutti i benefici e le proprietà del tè verde
Tè Verde – Tutto quello che devi sapere su questo antiossidante

Il tè verde è in cima a tutte le varietà di tè. Tenendo presente che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy