Smentendo i Falsi Miti sull'Omega-3 - Prendere Integratori con Acidi Grassi Blog di Fitness, Nutrizione, Salute e Sport | Blog HSN
Home / Nutrizione / Grassi / Smentendo i Falsi Miti sull’Omega-3
Smentendo la bufala sull'Omega 3

Smentendo i Falsi Miti sull’Omega-3

Viviamo in un’epoca dove basta un “click” per aprire una finestra di informazioni con contenuti quasi illimitati su qualsiasi argomento o informazione.  Questa enciclopedia digitale o universo di informazione, la portiamo con noi nella tasca dei pantaloni o in borsa, praticamente da quando ci svegliamo la mattina, e ci accompagna fino a prima di andare a dormire. 

Informazione Immediata

Oggi più che mai nella storia, l’informazione è a disposizione di chiunque, in pochi millesimi di secondo. Tuttavia, il senso critico e il rigore di ogni persona devono sempre prevalere, cosicché l’informazione trovata sia davvero reale, e non una truffa con un certo interesse oscuro dietro di essa.

Informazione a portata di click

Verificare l’Informazione

Come si suol dire, “…quando una bugia si ripete 1000 volte diventa vera…”. Niente di più lontano dalla realtà all’interno del mondo del sensazionalismo e della cattiva prassi informativa. Logicamente, questo pseudo-princìpio è applicabile a qualsiasi aspetto della vita, ricoprendo speciale importanza nell’ambito della pubblicità, e concretamente nella dinamica che regge una attività aziendale all’interno del competitivo mondo del commercio.Verificare le Informazioni

Si chiama verificare l’informazione, o anche applicare un filtro obiettivo

Origine del Problema

Recentemente, abbiamo ricevuto un reclamo dal Servizio Clienti dove ci si accusava che uno dei prodotti in vendita, l’integratore Omega-3, poteva essere dannoso o tossico per la salute.

La motivazione addotta, proprio da parte di uno dei nostri clienti, era che la presenza di acetato nelle perle di omega-3 avrebbe prodotto arrecare problemi alla salute, proprio come era stato diffuso attraverso i media digitali e i social network.

Divulgazione

Questo, era stato diffuso attraverso dei video, come quelli nei quali una persona realizza una prova con l’olio che contiene la perla di omega 3, versandolo su della plastica che dopo alcuni minuti comincia a sciogliersi.

Qualsiasi Youtuber può realizzare prove di laboratorio a casa propria, e senza possedere le conoscenze necessarie, arrivare a conclusioni che possono addirittura essere diffamatorie…

Divulgare informazioni

Chi sono queste persone che compaiono nel video? Normalmente non si qualificano, sono medici? nutrizionisti?. Tutto sembra sia stato montato con l’unico fine di promuovere un contenuto che lascia in sospeso molte variabili.

È abbastanza curioso vedere quali consigli sono capaci di dare queste persone, con un autoproclamato titolo express in biologia o chimica, nei loro video.

Per mostrare un esempio. In uno dei video (in spagnolo, ma qui di seguito spieghiamo i passaggi dell’esperimento), l’autore dello stesso realizza il seguente esperimento:

  1. Prende due bicchieri di plastica con acqua, e in ognuno versa il contenuto di una perla di olio di pesce omega dei produttori.
  2. Una volta pronto, aziona il cronometro, mentre ci espone i benefici degli omega per il nostro organismo.
  3. Ai 3 minuti, ferma il cronometro, e ci mostra come il bicchiere che contiene l’olio del produttore ‘B’ abbia degradato parte di questo, e come si possa addirittura quasi separare totalmente.
  4. Mentre, nel caso del produttore ‘A’, il bicchiere sia intatto
Qualè la conclusione di questa persona? Secondo lui, il bicchiere, contenendo petrolio tra i suoi additivi, si può assimilare al nostro grasso. Dunque, per effetto dell’olio di pesce di qualità, la risposta sarà che sciolga il materiale, legando questo processo con i benefici dell’omega per il grasso del nostro corpo. Così, molto semplicisticamente.

Tuttavia, in altri video, si può verificare come altri “youtubers” arrivino a conclusioni con un approccio del tutto diverso…

È il libero arbitrio dell’informazione o come di una stessa “cosa” si possa inventare la versione che più ci piaccia…

Alimentare i Falsi Miti

A questo punto, possiamo porci la seguente domanda: se anche questo video fosse vero, cioè l’applicazione del contenuto della perla sciogliesse un pezzo di plastica, è possibile che la legislazione, attraverso l’impegnativa lista di certificati e rigorosi controlli sanitari, potrebbe lasciarlo passare?

D’altra parte, può esserci un interesse nell’offuscare e screditare il marchio attraverso l’invenzione di una “bufala”? Chi ci può essere dietro queste accuse in uno dei settori più competitivi che esistono? Tuttavia, tali indicazioni mancano di credibilità e l’unica cosa che provocano è solo allarmare il consumatore.

La Nostra Posizione da HSN

La nostra dichiarazione è stata decisa: il nostro prodotto rispetta gli standard richiesti legalmente e non contiene composti nocivi per la salute umana.

Secondo le nostre conoscenze, il composto chiamato “Acetone” è l’origine di questo problema. A questo proposito, vi assicuriamo che il nostro prodotto non contiene tale composto, come si può vedere nella Scheda Tecnica del Prodotto e nel Comunicato del nostro fornitore che alleghiamo*, che conferma che il nostro prodotto non contiene acetone e spiega in dettaglio la reazione che alcuni oli possono causare nelle materie plastiche.

L’olio di pesce, per sua natura, scioglie certi tipi di plastica, fra i quali il Poliespan, soprattutto se questi oli hanno una alta concentrazione di catene poli-insature, come nel caso del prodotto in questione.

Questa proprietà, che è tipica di questo tipo di oli, e degli oli in generale (in base alle concentrazioni) non è collegata con la presenza di solventi chimico-sintetici.

Massima Trasparenza al Cliente

Sin dai nostri inizi abbiamo scommesso sulla qualità e trasparenza in ognuno dei nostri prodotti, essendo i nostri fornitori debitamente omologati e tutti i nostri prodotti in accordo alla legislazione alimentare vigente affinchè presentino le massime garanzie per il consumatore finale.

Non mettiamo la mano sul fuoco per nessuno, eccetto, ovviamente, per i nostri prodotti, per i quali ripetiamo che presentano tutti i controlli sanitari che richiede la legge e che sono conformi per l’uso umano senza nessun tipo di rischio per la salute.
Vedi Anche
Guida HSN: Nutrizione nella donna sportiva

Indice1 Consumo energetico secondo esercizio nelle donne2 Uso dei trigliceridi intramuscolari3 Esercizio con pesi in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace il nostro HSNBlog?
HSN Newsletter
Be’, immagina le offerte del nostro negozio.

Lasciaci la tua mail e ti daremo accesso alle migliori promozioni per i nostri clienti


Desidero iscrivermi e accetto la politica di privacy