Circolazione-Cuore
270 Prodotti
  1. «
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. »
Configurare la direzione acendente
270 Prodotti
  1. «
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. »
Configurare la direzione acendente

Circolazione-Cuore

Il cuore è il muscolo che lavora di più nell’organismo. Batte circa 115.000 volte al giorno, con un tasso medio di 80 volte al minuto, che è lo stesso di 42 milioni di volte l'anno. Le ultime notizie sulle malattie cardiache e circolatorie rivelano che ogni secondo una persona muore nel nostro paese, a seguito di una patologia cardiaca. Per curare al meglio la salute del nostro cuore e ridurre il rischio di infarto o ictus, dobbiamo capire il funzionamento del sistema cardiovascolare e seguire i suggerimenti basilari per proteggerlo al meglio.

Esistono alcuni fattori e marcatori di rischio cardiovascolare, che normalmente si associano ad una maggiore possibilità di soffrire una malattia cardiaca: colesterolo alto, ipertensione, diabete, tabagismo, fattori genetici, stress, obesità e frequenza cardiaca.

Indice Nascondi

  1. Cos’è l’ipertensione?
    1. Sintomi dell’ipertensione
  2. Cos’è il colesterolo alto o ipercolesterolemia?
  3. Cos’è un attacco cardiaco?
    1. Sintomi di un attacco cardiaco
  4. Cos’è un ictus?
    1. Sintomi di un ictus
  5. Cos’è l’insufficienza cardiaca?
    1. Sintomi dell’insufficienza cardiaca
  6. Come mantenere la salute del cuore ed evitare i fattori di rischio delle malattie cardiache
  7. Prodotti buoni per il cuore
    1. L’importanza delle vitamine e minerali per curare il cuore
  8. Vitamina K
  9. Ubiquinolo
  10. Coenzima Q10
  11. Ribosio
  12. Magnesio
  13. Arginina
  14. Olio di krill
  15. Omega-3
  16. Melograno
  17. Curcumina
  18. Vitamina B
  19. Vitamina C
  20. Vitamina E
  21. Lecitina di soia

Cos’è l’ipertensione?

Quando il cuore batte, pompa sangue alle arterie provocando pressione su di esse. Questa pressione è quella che rende possibile la circolazione del sangue attraverso il corpo.

La tensione è divisa in pressione sistolica e pressione diastolica. La prima è la pressione nelle arterie quando il cuore batte. La seconda si verifica quando il cuore riposa tra i battiti.

Se la pressione sale al di sopra del range considerato normale (ci sono parametri speciali secondo il sesso e l'età), si produce quella che denominiamo ipertensione arteriosa

L'ipertensione è una malattia molto diffusa in tutto il mondo. Il problema dell'ipertensione è che in molti casi è una "malattia silenziosa". Puoi avere alta pressione arteriosa e non avere alcun sintomo, quindi è essenziale prevenirla.

Se non si controlla, può influenzare il funzionamento del cuore, del cervello e dei reni. Ricorda che l'ipertensione è un fattore di rischio cardiovascolare e che aumenta il rischio di soffrire un ictus.

Per controllarla è vitale condurre uno stile di vita sano: fare esercizio, mangiare sano, controllare il peso, ridurre il sale nei cibi, ridurre l'alcool, evitare il tabacco e la caffeina e ridurre lo stress.

Sintomi dell’ipertensione

Il problema dell’ipertensione è che non provoca nessun sintomo nella maggior parte dei casi. Molte persone sperimentano forti mal di testa, nausee o vomito.

Cos’è il colesterolo alto o ipercolesterolemia?

L'ipercolesterolemia è uno dei principali fattori di rischio rispetto al soffrire di un infarto o di altri tipi di problemi cardiovascolari. Si tratta della presenza del colesterolo nel sangue al di sopra dei valori che si considerano normali.

Il corpo ha bisogno di una piccola quantità di colesterolo per funzionare correttamente. Ci sono fondamentalmente due tipi di colesterolo. La lipoproteina a bassa densità (LDL), nota come "colesterolo cattivo" che mobilita il colesterolo dal fegato alle altre cellule del corpo, e la lipoproteina ad alta densità (HDL), nota come "colesterolo buono" che, al contrario, mobilita il colesterolo dalle altre cellule del corpo al fegato.

Dobbiamo sempre mantenere questi due tipi di colesterolo equilibrati all'interno dei valori considerati salutari.

Tuttavia, una dieta squilibrata e la mancanza di attività fisica oltre ad altri fattori, possono promuovere un aumento del colesterolo conosciuto come "cattivo" o LDL nel flusso sanguíeo che può "attaccarsi" facilmente alle pareti dei vasi sanguigni formando ateromi, piccole piastre che ostruiscono i condotti.

Ciò può causare varie malattie piuttosto gravi: disturbi circolatori, arteriosclerosi, infarto del miocardio e trombosi cerebrale.

Spesso non si conosce il motivo per cui si ha il colesterolo alto, ma ci sono alcuni fattori che favoriscono un aumento del colesterolo, come l’alimentazione, alcune malattie o fattori ereditari. La mancanza di esercizio e una dieta ricca in colesterolo, grassi saturi e calorie sono i fattori scatenanti più comuni.

Cos’è un attacco cardiaco?

L'attacco cardiaco, noto anche come infarto del miocardio o sindrome coronarica acuta, si verifica quando una zona del muscolo cardiaco è danneggiata o muore a causa della mancanza di ossigeno. Il sangue dalle arterie coronariche trasporta l’ossigeno fino al muscolo cardiaco.

Una grande percentuale di attacchi cardiaci avvengono per un'ostruzione che fa sì che il flusso sanguigno fluisca molto lentamente o venga direttamente bloccato causando aritmie o arresti cardiaci. È a questo punto quando il cuore smette di battere e ciò che i medici chiamano infarto o morte cardiaca improvvisa.

Gli attacchi cardiaci possono essere trattati quando vengono diagnosticati in fretta. Tuttavia, senza trattamento, gli attacchi cardiaci possono essere letali.

I pazienti che sopravvivono ad un attacco di cuore subiscono gravi danni anche se superano l'infarto. Fra questi danni sopravvenuti da patologie cardiovascolari si includono aritmie, insufficienza cardiaca e un funzionamento cardiaco più debole e lento.

Sintomi di un attacco cardiaco

Il sintomo tipico di un infarto è il dolore al torace nell'area attorno al braccio sinistro. Tuttavia, in alcuni casi questo sintomo non si verifica prima dell'attacco cardiaco, rendendo più difficile rilevarne la sua comparsa.

Alcuni attacchi cardiaci sono improvvisi e intensi, altri iniziano con lentamente manifestando alcuni sintomi come:

  • Disturbi nella zona del petto, normalmente si nota una scomoda pressione, prurito o dolore acuto.
  • Disturbi nella parte superiore del corpo. Dolore o disturbi in un braccio o entrambi, nella schiena, nel collo, nella mascella o addirittura nello stomaco.
  • Mancanza d’aria. Può accadere con o senza dolore nel petto.
  • Altri sintomi: vertigini, vomito, nausea o sudorazione fredda sono altri sintomi con i quali si può manifestare un attacco.

Come negli uomini, il sintomo più comune di attacco cardiaco nel sesso femminile è il dolore al petto. Ma le donne hanno maggiori probabilità di soffrire alcuni dei sintomi descritti in precedenza, come difficoltà nel respirare, vertigini, vomito e dolore alla schiena o alla mascella.

Cos’è un ictus?

L'ictus è un grave problema che si verifica quando c'è una interruzione nel flusso sanguigno al cervello. L'ictus è anche conosciuto come accidente cerebrovascolare o apoplessia.

Fondamentalmente vi sono 2 tipi di ictus. Il primo è chiamato ictus ischemico, causato quando un coagulo blocca o ostruisce un vaso sanguigno nel cervello. Approssimativamente, circa l'80% degli ictus che si verificano sono ischemici.

Nel secondo tipo, noto come accidente cerebrovascolare emorragico (ictus), si presenta una rottura e sanguinamento da un vaso sanguigno nel cervello. Il 20% di tutti gli accidente cerebrovascolare che si verificano sono emorragici.

Gli ictus possono influenzare l'intero corpo. Gli effetti di un ictus possono variare da lievi a gravi e possono includere paralisi, problemi nel ragionamento, problemi di linguaggio, problemi di vista e problemi nella coordinazione motoria. I pazienti possono anche provare dolore e intorpidimento dopo un ictus.

Le probabilità di soffrire un ictus aumenta fra le persone oltre i 65 anni.

Sintomi di un ictus

I sintomi possono essere molto diversi e dipendono dalla zona del cervello che è stata colpita. I segni più frequenti di un ictus sono mal di testa, vertigini, vomito, difficoltà a parlare, vista offuscata o perdita della vista.

Cos’è l’insufficienza cardiaca?

Può essere causata da diversi problemi del cuore. L'ipertensione arteriosa non controllata può essere un motivo affinchè compaia una insufficienza cardiaca, anche se la causa più comune dell'insufficienza cardiaca è l’anomalia dell’arteria coronarica (CAD).

Questa malattia si verifica quando le arterie che portano il sangue al cuore vengono ridotte dall'accumulo di depositi grassi chiamati placche.

Il cuore non può pompare abbastanza sangue e il sangue può accumularsi in altre aree del corpo. Il liquido si accumula nei polmoni, nel fegato, nel tratto gastrointestinale, così come nelle braccia e nelle gambe. Questo si chiama "edema".

Alcune persone hanno più probabilità di altre di soffrire di insufficienza cardiaca, per esempio le persone con ipertensione, persone che hanno avuto un attacco cardiaco, persone con valvole coronariche anomale, persone in sovrappeso, persone con familiari che hanno sofferto malattie cardiache o diabete .

Sintomi dell’insufficienza cardiaca

  • Edemi ai piedi e alle gambe
  • Mancanza di energia, sensazione di stanchezza
  • Tosse con flemma
  • Perdita di appetito
  • Addome gonfio o molle
  • Problemi di respirazione durante la notte
  • Aumento della minzione durante la notte
  • Confusione
  • Problemi di memoria

Come mantenere la salute del cuore ed evitare i fattori di rischio delle malattie cardiache

Ci sono molti fattori che influenzano sulle patologie cardiache. Su alcuni di questi non possiamo influire, ma su altri si. Determinate circostanze personali non possono essere evitate, come l'età, il sesso o la precedente storia familiare in merito alle patologie cardiache. Le probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari aumenta con l'età e gli uomini hanno statisticamente più probabilità di soffrire un infarto rispetto alle donne.

È fondamentale conoscere i fattori di rischio sui quali possiamo influire per ridurre le probabilità di soffrire un infarto o un ictus. È importante anche seguire i consigli e le raccomandazioni per mantenere la salute del nostro cuore.

Tra le cause più pericolose, che siamo in grado di evitare, di soffrire malattie cardiovascolari figurano: l'obesità e il sovrappeso, il fumo, l'uso di alcool, il diabete, lo stress, la mancanza di esercizio fisico, il colesterolo alto, pressione sanguigna alta, mangiare troppo e mangiare cibi malsani.

Questi fattori possiamo ridurli e persino eliminarli completamente.

Per prendersi cura del cuore è molto importante condurre uno stile di vita sano. In questo stile di vita bisogna includere una dieta in cui prevalgono alimenti sani.
A questo proposito, la dieta è un fattore essenziale. Evitare cibi con troppo grasso e mangiare frutta e verdura ogni giorno. È inoltre importante praticare regolarmente sport o esercizio fisico, perdere peso e ridurre il colesterolo.

Con questi semplici consigli possiamo ridurre il rischio di soffrire una malattia cardiaca e aumentare con ciò, la nostra salute e speranza di vita.

Prodotti buoni per il cuore

Ci sono alcuni prodotti buoni per il cuoreche sono 100% naturali e aiutano a prevenire l'aterosclerosi, l'insufficienza cardiaca o la trombosi.

Tra questi, dobbiamo evidenziare gli estratti di alcune piante, come il melograno. I polifenoli presenti nell'estratto del melograno hanno un'azione antiossidante che promuove la prevenzione da malattie cardiache e riduce lo stress ossidativo.

Assumere estratto di melograno aiuta a prevenire lo sviluppo della disfunzione endoteliale coronarica, che è legata a determinate condizioni come l'arteriosclerosi o l'alta pressione sanguigna.

Il seme dell'uva è un altro dei migliori integratori per il cuore. Gli studi dimostrano che i semi d'uva aiutano a prevenire le malattie del sistema cardiovascolare e l'aterosclerosi. Si è visto che i tannini contenuti nell'uva rafforzano le pareti arteriose. Inoltre, riducono l'aggregazione piastrinica nel sangue, evitando così il rischio di un attacco cardiaco.

Il ribosio è uno dei migliori prodotti per il cuore. Apporta a questo organo la forza di cui ha bisogno per il suo funzionamento ottimale.

Il ribosio aumenta il buon funzionamento del cuore facendo esercizio fisico e riduce lo stress associato allo sforzo.

Acidi grassi Omega 3, come quelli che apporta l’olio di krill.

L'olio di Krill è una straordinaria fonte di acidi grassi Omega-3 DHA e EPA. Questi acidi grassi possono influenzare favorevolmente i fattori di rischio che producono malattie cardiovascolari, come la diminuzione dei livelli di trigliceridi e pressione sanguigna, nonché un effetto antiagglomerante e antinfiammatorio.

Il Coenzima Q10, in particolare ubiquinolo, sono altri integratori per la circolazione. È una molecola solubile in grasso che svolge un ruolo molto importante nella sintesi di energia all'interno delle cellule del corpo. Ha anche proprietà incredibili antiossidanti. I bassi livelli di coenzima Q10 possono essere correlati ad una maggiore probabilità di insufficienza cardiaca.

L-arginina è senza dubbio uno dei migliori prodotti per la circolazione. È un amioacido con proprietà vasodilatatorie. Funziona come agente preventivo per attacchi di cuore, poiché aiuta a dilatare le arterie, evitando così la creazione di coaguli. Evita anche la creazione di placche nelle pareti vascolari arteriose.

L’importanza delle vitamine e minerali per curare il cuore

A volte non è sufficiente condurre uno stile di vita sano e seguire una dieta equilibrata, ma è anche necessario fornire al nostro cuore i nutrienti necessari affinchè si mantenga sano e forte.

I supplementi per migliorare la salute del cuore, che aiutano il sistema cardiovascolare a funzionare meglio, sono i prodotti multivitaminici che contengono tutte le vitamine, i minerali e gli oligoelementi di cui il cuore ha ha bisogno.

Fra questi si includono, principalmente, vitamina K2, magnesio e le vitamine del gruppo B.

Le vitamine del gruppo svolgono un ruolo essenziale nel corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Ad esempio, l'acido folico è essenziale per neutralizzare l'omocisteina e la niacina svolge un ruolo nella formazione delle cellule del sangue, sgrassa il sangue, evita l'indurimento delle arterie e riduce i livelli di colesterolo elevati.

La vitamina K è essenziale per la coagulazione del sangue. È essenziale per mantenere una corretta circolazione del sangue.

C'è una stretta relazione tra la mancanza di magnesio e aritmie cardiache. La mancanza di magnesio può aumentare la probabilità di anomalie nel potenziale della membrana del miocardio, un fattore che favorisce l'instabilità elettrica e le aritmie cardiache.


Vitamina K y la salud cardiovascular

Vitamina K

Come già accennato, la vitamina K è nota per le sue proprietà per la coagulazione del sangue.

In un certo contesto, il termine "coagulazione" può indicare una certa inquietudine, associandola a processi indesiderati (coagulo cerebrale, arterie bloccate ...) ma che comunque sono ben lontane da ciò che è veramente il beneficio di questa vitamina essenziale. Tale è la loro importanza che i neonati ricevono un'iniezione di vitamina K non appena partoriti dalla madre, per evitare la "malattia emorragica del neonato" (HDN). Questa malattia porta un deficit di fattori di coagulazione perché il neonato ha un basso livello di questa vitamina nel suo corpo.


Ubiquinol

Ubiquinolo

L'ubiquinolo è disponibile come integratore alimentare da oltre trenta anni ed è stato studiato in profondità per lungo tempo. È molto sensibile alla luce e all'aria, quindi è stato necessario stabilizzare la sostanza per poterlo commercializzare come integratore alimentare.

Studi clinici hanno dimostrato che l'ubiquinolo è meglio assorbito dal corpo rispetto al coenzima CoQ10 convenzionale .

Quando invecchiamo o ci ammaliamo, perdiamo la capacità di generare coenzima Q10 e di trasformarlo in ubiquinolo, la sua forma attiva e utile.


Coenzima Q10

Coenzima Q10

La insuficiencia cardíaca está asociada, a menudo, con niveles bajos en sangre de coenzima Q10. Varios estudios clínicos han demostrado que una ingesta adicional de coenzima tiene enormes beneficios en pacientes con insuficiencia cardíaca.

Uno de estos estudios demostró que la ingesta diaria de 300 mg de esta coenzima durante un mes, mejora la salud cardíaca y arterial. Si a ello se le añade la realización simultánea de ejercicio, el beneficios es todavía mayor.

Las estatinas, un grupo de medicamentos que suelen recetarse para bajar el colesterol, también reducen la producción por parte del organismo de la CoQ10, lo cual puede causar daño arterial (en concreto una miocardiopatía).


Ribosa

Ribosio

Il corpo umano produce energia nelle sue cellule attraverso gli zuccheri che vengono ingeriti negli alimenti, in particolare provenienti da adenosina trifosfato o ATP, il principale fornitore di energia per il corpo.

Quando le riserve energetiche sono esaurite, devono essere riempite di nuovo. Questo rinnovamento è particolarmente importante dopo aver subito una malattia, essere stati esposti a stress o sottoposti ad esaurimento fisico dopo aver praticato lo sport o l'allenamento intensivo.

Il ribosio è uno speciale zucchero che aiuta il corpo a stimolare la produzione di energia nelle cellule e ricostituire le proprie riserve.


Magnesio

Magnesio

Il magnesio non è solo un elemento di alcalino terroso, ma è anche un minerale essenziale per l'organismo umano. Il corpo stesso non produce magnesio, quindi è necessario consumarlo regolarmente.

Il magnesio svolge un ruolo cruciale nel fornire energia al metabolismo ed è quindi particolarmente importante per le persone attive.

Il magnesio interviene anche nel sistema nervoso e svolge un ruolo fondamentale nel lavoro muscolare. Il magnesio aiuta a rilassare i muscoli e garantisce un buon funzionamento dell'intero sistema muscolare, incluso il sistema cardiovascolare.


Arginina

Arginina

L'arginina non solo impedisce trombi nei vasi sanguigni, ma agisce anche come un vasodilatatore, migliorando il flusso di sangue dal cervello fino ai muscoli dell'organo sessuale maschile.

L'arginina è essenziale per il sistema immunitario perché interviene nel rilascio dell'ormone della crescita, norepinefrina e insulina.

Contribuisce inoltre allo sviluppo del tessuto e della massa muscolare. La carenza si verifica soprattutto nei casi di sport ad alto rendimento, stress, fumo, fasi di sviluppo o lesioni.


Aceite de krill

Olio di krill

L'olio di krill viene estratto dal krill, una piccola specie di gamberetti che vive nelle acque fredde dell'Antartide.

Questo crostaceo serve come alimento per i pesci più grandi e non è contaminato da metalli pesanti o da altre tossine nocive. Ogni anno viene catturata solo una piccola parte della popolazione di krill totale. Poiché si moltiplicano molto rapidamente, la loro fornitura è quasi illimitata.

Questi crostacei di gamberi vivono su enormi banchi di sabbia nelle acque fredde e chiare dell'Antartide.


Omega-3

Omega-3

Sebbene non esista una quantità esatta, la "Società tedesca di nutrizione" raccomanda che si assuma uno 0,5% della somministrazione quotidiana di alimenti sotto forma di Omega-3, per garantire un consumo adeguato. La quantità corrispondente in una dieta quotidiana di 2400 kcal sarebbe di 1,25 g sotto forma di acidi grassi omega-3.

Tuttavia, molti terapeuti consigliano di assumere dosi più elevate per il trattamento di condizioni cardiovascolari o infiammatorie. In questi casi il corpo ha bisogno di più acidi grassi omega-3, per cui possono essere assunti come integratori alimentari.


Granada

Melograno

Le punalagine sono polifenoli che si trovano solo nel melograno e hanno grandi benefici per il corpo in generale: proteggono il sistema cardiovascolare, riducono il colesterolo cattivo, riducono la pressione sanguigna e aumentano la velocità di risposta dei blocchi cardiaci, riducendo il rischio di aterosclerosi.

Inoltre, riducono naturalmente la pressione sanguigna, evitando il rischio di infarto o ictus.

Questo frutto è anche benefico per il cuore e i vasi sanguigni e ha altri vantaggi perché aiuta a prevenire vari tipi di cancro, come quello al seno, alla prostata, al colon e la leucemia.


Curcumina

Curcumina

L'estratto di curcumina è una delle spezie più comuni in casa, ma è molto di più di questo. Negli ultimi anni ha attirato sempre più attenzione di esperti medici, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Quando il corpo reagisce a una lesione, una serie di cambiamenti si verificano a causa dei radicali liberi. Questi radicali liberi, o "ossidanti", proteggono il corpo dalle invasioni da parte di agenti esterni, come nel caso di infezioni. Distruggendo i batteri ossidanti invasivi, anche le nostre cellule possono essere danneggiate. Questi ossidanti includono superossido, perossido di idrogeno, radicali idrossilici e perossidi lipidici.


Vitamina B

Vitamina B

Le vitamine che appartengono alle vitamine del gruppo B sono idrosolubili, il che significa che sono solubili in acqua, quindi la loro assimilazione è veloce, ma l'eccesso viene espulso nelle urine e pertanto dobbiamo ingerire una quantità minima giornaliera per evitare carenza di vitamina B.

La vitamina B aumenta l'energia, aiuta la funzione muscolare, aiuta il nostro sistema immunitario e il sistema cardiovascolare a rimanere in buona salute ed è essenziale per capelli forti e pelle sana e bella.

Quelli sotto costante stress hanno bisogno di molte vitamine del complesso B. La vitamina B aiuta a calmare i nervi, aumentare l'energia intellettiva e combattere lo stress quotidiano.


Vitamina C

La vitamina C è essenziale per la formazione e la manutenzione del collagene, componente principale della pelle, del tessuto connettivo e delle ossa.

È antiossidante e protegge le cellule e i tessuti dagli attacchi di molecole aggressive e dai radicali liberi.

L'acido ascorbico rafforza il sistema immunitario in due modi: promuove la creazione di anticorpi e viene utilizzato dai globuli bianchi come difesa contro virus e batteri.

Una grave carenza di vitamina C può avere gravi conseguenze, come la causa di malattia scorbuto, l'antica malattia dei marinai.


Vitamina E

Vitamina E

Circa il cinquanta per cento della popolazione non soddisfa il loro bisogno quotidiano di base di vitamina E.

Sebbene le autorità sanitarie raccomandino una dose giornaliera di 12 - 14 milligrammi di vitamina E per la prevenzione contro l'insporgenza di diverse malattie, gli studi clinici suggeriscono che la dose giornaliera deve essere da 200 a 800 UI (unità internazionali), equivalente a 100 UI 67 milligrammi di vitamina E.

È importante sapere che questa dose giornaliera è la vitamina E minima che può essere assunta per evitare i sintomi di carenza acuta, ma questo non è sufficiente per aumentare la salute e la vitalità.


Lecitina de soja

Lecitina di soia

La lecitina ha diverse proprietà benefiche per il corpo. Si deposita direttamente nella mucosa dello stomaco e negli intestini durante la digestione, pertanto rafforza la mucosa. Grazie a questo, lo stomaco e gli intestini sono più protetti.

Una delle sue proprietà fondamentali è quella di proteggere lo stomaco dagli acidi e dalle droghe, che solitamente attaccano il rivestimento dello stomaco.

Inoltre, la lecitina protegge anche i tessuti e gli organi da sostanze nocive che possono essere assunte con il cibo stesso e prendendo farmaci.

  Loading...