Ferro
12 Prodotti
  • 25mg di Ferro in ogni capsula vegetale. Apporta la VRN giornaliera di questo minerale.
    SG SL V VG OGM
    14,89 €
    Pronto per l'invio
  • Bisglicinato di ferro. Elevata biodisponibilità.
    9,90 €
    Pronto per l'invio
  • 18mg di Ferro in ogni capsula vegetale
    V
    8,90 €
    Pronto per l'invio
  • Integratore a base di ferro in forma di bisglicinato.
    8,49 €
    Pronto per l'invio
  • Aiuta a soddisfare la RDA del minerale ferro.
    5,80 €
    Pronto per l'invio
  • 9,30 €
    9,49 €
    -2.08%
      0,19 €
    Pronto per l'invio
  • Bisciglinato di ferro di elevata biodisponibilità.
    SG SL V
    Da
    19,90 €
    Pronto per l'invio
  • 8,90 €
    Esaurito
  • Ferro di procedenza vegetale. Migliora il trasporto di ossigeno e la produzione energetica.
    SG V
    5,50 €
    Esaurito
  • Aiuto nutrizionale per donne in gravidanza o in fase di allattamento.
    SG
    14,50 €
    Esaurito
  • 10,90 €
    Esaurito
  • Minerale imprescindibile di Natrol
    SG
    15,50 €
    Esaurito

Ferro

Il ferro è un oligoelemento essenziale per la formazione dei globuli rossi, che sono quelli che trasportano l'ossigeno a tutte le cellule dell'organismo. Pertanto, è cruciale per fornire energia al corpo e alla mente.

I sintomi della deficienza di ferro si presentano normalmente sottoforma di affaticamento, pallore, caduta dei capelli e unghie fragili. La mancanza di ferro nel sangue affligge in particolare le donne, i vegetariani e i vegani.

Il ferro contribuisce, in grandi quantità, ad equilibrare il colore rosso delle cellule che distribuiscono l'ossigeno inalando dai polmoni, tramite il torrente sanguineo a tutto il corpo. Il fegato e la milza contengono le riserve di ferro di cui il corpo ha bisogno.

L'organismo non può sintetizzare questo minerale per conto suo, per questo richiede un apporto regolare di quest'oligoelemento basico. Ogni giorno il corpo perde approssimativamente 1 mg di quest'oligoelemento attraverso l'intestino, i reni e la pelle. Le necessità quotidiane di ferro sono diverse in ogni persona, dipendendo dal sesso, età, stile di vita e stato fisico.

Indice

    1. Propietà del ferro
    2. Il ferro si raccomanda:
    3. Ferro e anemia
    4. Quali alimenti contengono ferro?
    5. Quali sintomi si creano dopo una deficienza di ferro?
      1. I sintomi tipici dalla deficienza di ferro includono:
    6. Quantità di ferro e modalità di applicazione:
    7. La mancanza di ferro nei bambini
    8. Opinione dei nutrizionisti ed esperti sul ferro
      1. 1. Il mito dei spinaci
      2. 2. Fattori che facilitano o inibiscono l'assunzione di ferro nell'organismo
    9. Effetti collaterali e interazioni col ferro

Propietà del ferro

È necessario per la formazione del sangue nel midollo osseo. Il ferro che il corpo assorbe si deposita nelle cellule del sangue e distribuisce l'ossigeno al resto delle cellule del corpo.

In questo modo, l'ossigeno entra nei muscoli, dove viene immagazzinato, e produce l'energia delle cellule e degli elementi chimici di cui necessità il cervello.

Il ferro si raccomanda:

  • Nei casi di persone che hanno bisogno di un maggior apporto di questo minerale, come gli sportivi, atleti, donne in gravidanza o in fase di allattamento, persone che sono in fase di crescità (pubertà), o persone che passeranno un lungo periodo di tempo in zone ad elevata altitudine.
  • Quando si ha un'insufficienza nell'assunzione degli alimenti, come nel caso delle persone che hanno una dieta vegetariana o vegana.
  • Quando si ha una perdità di sangue per diversi motivi: operazione di chirurgia, incidenti, donazioni di sangue o mestruazioni.
  • Per le persone di terza età

Ferro e anemia

Il ferro è vitale per la sintesi dell'emoglobina, essendo un pilastro chiave nella unione di questa proteina all'ossigeno.

Quando il corpo ha poco ferro disponibile a causa di perdite di sangue, cattiva alimentazione o incapacità del corpo di assimilare sufficiente ferro, si genera una quantità molto bassa di emoglobina e si producono meno ematiti, o ematiti di peggior qualità, che provoca il deterioramento della capacità totale del sangue di portare a compimento le sue azioni vitali ossigenatorie nei tessuti.

Questa anemia per deficit di ferro è denominata anemia ferropenica.

L'anemia per mancanza di ferro o anemia ferropenica è una malattia comune ed è facile da affrontare nella maggior parte dei casi. Si è soliti trattarla con un integratore di ferro.

Ciò nonostante, questo minerale non è l'unico elemento chiave nella produzione dei globuli rossi per il midollo osseo. Si hanno anche bisogno di vitamine in dosi sufficienti, la vitamina B12 e l'acido folico. La carenza di almeno una di quelle può anche provocare anemie, ma questa è di un altro tipo.

Quali alimenti contengono ferro?

La concentrazione negli alimenti è molto diversa per ogni caso. Tra i principali alimenti con ferro che possono essere assorbiti dal corpo si trovano quelli di origine animale, specialmente nel fegato, reni e intestino.

La concentrazione di ferro varia significativamente negli alimenti vegetali, tra i quali risaltano i legumi, i cereali (integrali), le noci e il prezzemolo.

Quali sintomi si creano dopo una deficienza di ferro?

La deficienza di ferro si manifesta soprattutto nelle grandi città e influenza milioni di persone. Le cause sono molteplici e possono variare da una zona all'altra.

I sintomi tipici dalla deficienza di ferro includono:

  • Difficoltà a respirare e palpitazione
  • Anoressia
  • Mal di testa
  • Affaticamento e stanchezza
  • Problemi di concentrazione
  • Perdita di energia
  • Nausea
  • Pallore
  • Perdita di capelli
  • Unghie fragili
  • Scepolature agli angoli della bocca

Quantità di ferro e modalità di applicazione:

Una dieta equilibrata deve coprire, normalmente, la quantità giornaliera che richiede il nostro corpo. In situazioni di stress o in determinate circostanze possiamo averne una maggiore necessità, per la quale risulta molto utile assumere un integratore alimentare di ferro per coprire questa necessità.

In generale, la dose raccomandata di ferro è di circa 10mg. giornalieri in situazioni normali, o 15mg. se si ha bisogno di una quantità aggiuntiva. Quando il corpo ha una deficienza di ferro possono passare vari mesi fino al recupero dei suoi livelli normali.

Una soluzione per recuperare rapidamente i livelli di questo oligoelemento consiste nell'aggiungere un integratore alla nostra dieta. Inoltre è molto importante avere una buona compatibilità con il prodotto selezionato.

Alcuni integratori di ferro possono causare problemi gastrointestinali, come irritazioni e costipazioni. Però c'è una forma particolare di ferro, il chelato (ferro bisglicinato) che è stata elaborata per migliorarne l'assorbimento, e non è aggressiva sull'organismo.

La mancanza di ferro nei bambini

La mancanza di ferro negli ultimi anni si è ridotta grazie all'introduzione di formule e alimenti fortificati con questo minerale, specifici per lattanti e bambini, introdotti agli inizi del 1970. Ciò nonostante, studi rivelano che i bambini non consumano ferro sufficiente, dato che un 4% dei bambini di 6 mesi di età e il 12% di quelli di un anno hanno una mancanza di questo minerale così importante.

Nei bambini di età compresa tra l'uno e i 3 anni, la mancanza di ferro avviene in un 6.6% a 15.2%, dipende dall'etnia e dallo status socio-economico.

I bambini nati prematuri, i bebè che assumono solo latte materno, e i bebè a rischio di soffrire di distubi dello sviluppo sono maggiormente a rischio. Con gli integratori di ferro a tutti i bambini si potrà diminuire la deficienza di quest'oligoelemento.

Opinione dei nutrizionisti ed esperti sul ferro

1. Il mito dei spinaci

Per moltissimi anni abbiamo creduto alla leggenda che i spinaci sono ricchi di ferro. Tuttavia, oggi sappiamo che l'acido ossalico che contengono i spinaci può avere un effetto inibitore e impedire il corretto assorbimento di questo minerale per l'organismo.

2. Fattori che facilitano o inibiscono l'assunzione di ferro nell'organismo

Assieme con studi clinici più recenti, il consumo di té nero o anche caffè può ridurre l'assorbimento di ferro nell'organismo.

La frutta e verdura ricca di vitamina C, come il succo d'arancia appena spremuto facilitano l'assorbimento di ferro nell'organismo. In generale, solo circa il 10 per cento di ferro somministrato tramite l'alimentazione è utilizzato dal corpo.

Effetti collaterali e interazioni col ferro

Gli integratori dietetici di ferro sono totalmente sicuri e non hanno effetti collaterali. Le istruzioni di ogni prodotto forniscono informazioni più dettagliate.

Le persone che stanno assumendo alcune medicine, le donne incinte o in periodo di allattamento, così come quelli che hanno malattie renali, devono consultare preventivamente il loro medico prima di assumere i complementi nutrizionali del ferro.

Suscríbete al newsletter y consigue un 15% Dto en tu primera compra.
x