Ubiquinol
8 Prodotti
  • Forma Ridotta di Coenzima Q-10 con D-limonene.
    27,90 €
    Pronto per l'invio
  • Forma Ridotta di Coenzima Q-10. Maggiore efficacia.
    30,31 €
    35,90 €
    -15.59%
      5,59 €
    Pronto per l'invio
  • 39,90 €
    Pronto per l'invio
  • Ubiquinolo in softgels. Apporta 440mg di miscela di ubiquinolo per dose giornaliera. Capsule facili da ingerire.
    SL SLA SU SP
    56,02 €
    72,75 €
    -22.99%
      16,73 €
    Pronto per l'invio
  • Forma ridotta del coenzima Q-10. Apporta 400mg di CoQ10 per dose giornaliera.
    SG SL V VG
    58,99 €
    Pronto per l'invio
  • Formula ridotta di CoQ10. Apporta 100mg per servizio.
    SG SL V
    50,00 €
    Pronto per l'invio
  • Livelli di energia elevati. Grande azione antiossidante.
    58,89 €
    Esaurito
  • Aiuta il sistema cardiovascolare, la salute cognitiva e il sistema immunitario.
    82,90 €
    Esaurito

Ubiquinol

L'ubiquinolo si trova in ogni cellula del nostro corpo ed è responsabile della produzione energetica e offre protezione cellulare. È essenziale per la salute del cuore, poichè migliora il funzionamento del muscolo cardiaco. Inoltre, è anche un potente antiossidante che protegge le cellule dal danno che causanoi radicali liberi.

Il nostro organismo sintetizza in forma naturale il coenzima Q10 (CoQ10) e lo trasforma in ubichinolo, il nutriente essenziale per il funzionamento delle cellule e offrire protezione antiossidante. In definitiva, l'ubichinolo è la forma attiva e ridotta del coenzima Q10.

A partire dai trent'anni, si perde la capacità di generare il coenzima Q10 e trasformarlo in ubichinolo. Gli studi clinici hanno dimostrato che l'organismo assorbe molto più ubichinolo che coenzima Q10 normale.

Indice

    1. Cos'è l'ubichinolo?
    2. Benefici dell'ubichinolo per l'organismo
      1. L'ubichinolo favorisce la funzione cardiovascolare:
      2. L'ubichinolo come antiossidante:
      3. L'ubichinolo aiuta il cuore a mantenersi sano
      4. Ubichinolo e statine
      5. L'ubichinolo fornisce energia naturale
      6. L'ubichinolo favorisce il funzionamento degli organi vitali
      7. L'ubichinolo ritarda il processo di invecchiamento
    3. Domande frequenti sull'ubichinolo e il coenzima Q10 (CoQ10):
      1. Qual è il coenzima Q10 (CoQ10)?
      2. Cos'è l'ubichinolo?
      3. Che differenza c'è tra l'ubichinolo e il coenzima Q10 (CoQ10)?
      4. Cosa può causare una diminuzione nei livelli di ubichinolo?
      5. Perché è importante assumere ubichinolo quando invecchiamo?
      6. Come possiamo sapere se la forma di CoQ10 è la più adatta per noi?
      7. In che quantità bisogna assumere l'ubichinolo?
      8. Se il coenzima Q10 è disponibile come integratore da circa treent'anni, perché l'ubichinolo è comparso solo recentemente nel mercato?
      9. Che benefici ha l'ubichinolo per la salute?
      10. Quando ci impiega l'ubichinolo a produrre i suoi effetti positivi?
      11. Si dice che l'ubichinolo "fornisce energia naturale". Che significa?
      12. Esistono ricerche chimiche sull'ubichinolo?
      13. Perché si ha bisogno di ubichinolo come un integratore dietetico?
      14. Che ruolo gioca l'ubichinolo sulla salute?
      15. Perché bisogna assumere integratori alimentare di ubichinolo invece di integratori alimentari di coenzima Q10?
      16. Dove si produce il coenzima Q10 nel nostro corpo?
      17. A che età bisogna assumere ubichinolo?
      18. Che benefici offre l'ubichinolo per chi assume statine?
      19. Posso assumere ubichinolo tramite l'alimentazione?

Cos'è l'ubichinolo?

Il nostro corpo produce naturalmente il coenzima Q10 e lo converte nella sostanza attiva dell'ubichinolo.

Questa sostanza è basilare per l'energia cellulare e per proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi. L'ubichinolo è quello che fornisce all'organismo il 95% del suo combustibile energetico, in forma totalmente naturale e costante, fin dall'interno dell'organismo.

Come abbiamo commentato precedentemente, a partire dai 30 anni, il nostro corpo riduce la sua capacità di produrre coenzima Q10 e convertirlo in ubichinolo. Assumere integratori dietetici di ubichinolo aiuta l'organismo a recuperare i livelli ottimali di questa sostanza. Questo è importante, dato che l'ubichinolo previene la comparsa di diversi problemi di salute, come l'affaticamento e l'invecchiamento prematuro.

Anche alcune medicine possono ridurre, sebbene di più, i livelli di coenzima Q10 che produce l'organismo.

Benefici dell'ubichinolo per l'organismo

L'ubichinolo favorisce la funzione cardiovascolare:

  • Fa in modo che il cuore si mantenga forte e sano
  • Aiuta a mantenere la pressione arteriosa a livelli adeguati
  • Favoreisce il buon funzionamento del sistema vascolare
  • Fornisce energia duratura

L'ubichinolo come antiossidante:

  • Aiuta a prevenire il danno causato dai radicali liberi
  • Fornisce la funzione antiossidante che il coenzima Q10 non può dare
  • Protegge l'organismo dallo stress ossidativo
  • È l'unico antiossidante liposolubile che si conosce che si sintetizza endogenamente.
  • Protegge le membrane biologiche evitando l'ossidazione lipidica, però tuttavia aiuta a rigenerare altri antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E.

L'ubichinolo aiuta il cuore a mantenersi sano

L'ubichinolo è essenziale per la corretta funzione del cuore, dato che gli fornisce l'energia di cui necessita per un funzionamento ottimale. Il cuore è l'organo del corpo che ha bisogno di maggiori quantità di energia. Tuttavia, l'ubichinolo, a differenza del coenzima Q10 (ubichinone), ha altre funzioni aggiuntive, dato che possiede proprietà come antiossidante, con la quale protegge meglio il cuore.

Ubichinolo e statine

L'ubichinolo beneficia anche alle persone che stanno assumendo medicine a base di statine per ridurre il colesterolo. Le statine riducono il colesterolo cattivo, però, a loro volta, riducono anche la quantità del coenzima Q10 nel fegato. Una deficienza del coenzima Q10 può provocare stanchezza cronica e dolori muscolari.

L'ubichinolo fornisce energia naturale

La deficiencia di ubichinolo nell'organismo innescano problemi come stress, stanchezza cronica e invecchiamento. L'ubichinol è un elemento chiave per generare il 95% di energia.

Assumere integratori di ubichinolo fa in modo che l'organismo abbia le quantità che necessita di questa sostanza per mantenersi sano e vitale. Sebbene l'effetto dell'ubichinolo non si percepisce nell'immediato, molti che ne hanno fatto uso manifestano l'assenza della normale stanchezza quotidiana.

L'ubichinolo favorisce il funzionamento degli organi vitali

Nell'assumere integratori di ubichinolo si ristabilisce il livello ottimale di coenzima Q10 nel plasma sanguigno, che si ripercuote in un miglior funzionamento di tutti gli organi. Questo produce una maggior vitalità e resistenza, e favorisce la salute in generale.

L'ubichinolo ritarda il processo di invecchiamento

L'ubichinolo è l'antiossidante solubile in lipidi più potente che si conosca. Protegge le cellule dai danni causati dallo stress ossidativo e dai radicali liberi, associati al processo dell'invecchiamento e allo sviluppo di molte malattie.

Domande frequenti sull'ubichinolo e il coenzima Q10 (CoQ10):

Qual è il coenzima Q10 (CoQ10)?

Il coenzima Q10 è un enzima solubile in lipidi che si trova in ogni cellula del nostro corpo. È una fonte inesauribile di energia. Si concentra su tutto il cuore, che è l'organo principale del nostro corpo. Il coenzima Q10 viene prodotto naturalmente dal nostro organismo e in seguito si trasforma nella sua forma attiva e antiossidante denominata ubichinolo.

Cos'è l'ubichinolo?

L'ubichinolo è la forma ridotta del coenzima Q10 e funge come elemento attivo dell'organismo. Un organismo sano produce ubichinolo e lo utilizza per fornire energia alle cellule.

Oltre al suo ruolo importante nella produzione energetica, è l'antiossidante solubile nei grassi più potente, e protegge le cellule del corpo contro lo stress ossidativo, che può danneggiare le proteine, i lipidi e l'ADN.

Che differenza c'è tra l'ubichinolo e il coenzima Q10 (CoQ10)?

  • Il coenzima Q10 (ubichinone) è la forma comune del coenzima Q10, mentre l'ubichino è la forma ridotta del coenzima Q10.
  • L'ubichinolo è disponibile come integratore alimentare da più di trent'anni, ed è stato studiato approfonditamente da molto tempo. È molto sensibile alla luce e all'aria, per questo è stato necessario stabilizzare la sostanza per poter commercializzarla come integratore alimentare.
  • Gli studi clinici hanno dimostrato che l'ubichinolo viene assorbito meglio dall'organismo rispetto al coenzima CoQ10 convenzionale.
  • Quando invecchiamo o ci ammaliamo, si perde la capacità di generare coenzima Q10 e di trasformarlo in ubichinolo, la sua forma attiva e utile.
  • L'ubichinolo è la forma predominante del coenzima Q10 in un corpo sano. Per questo, più del 90% del coenzima Q10 che è presente nel plasma e nei tessuti di una persona sana lo troviamo sotto forma di ubichinolo.
  • Prima che esistesse l'ubichinolo come integratore alimentare, si assumevano integratori di coenzima Q10, data la capacità dell'organismo di convertirla in ubichinolo.
  • Nel corpo, il coenzima Q10 si converte nella sua forma utilizzabile dall'organismo, fornendo energia e protezione antiossidante alle cellule. Sin dalla transformazione del coenzima Q10 in ubichinolo, non può essere effettuata completamente la produzione energetica di cui l'organismo necessita, né la si può mantenere a lungo. Per questa ragione, entrambe le sostanze sono importanti.
  • Nelle persone sane e giovani, questo processo è molto più rapido ed efficace. Però quando invecchiamo o ci ammaliamo, perdiamo la capacità di generare Q10 e convertirlo in ubichinolo, che va a diminuire.
  • L'ubichinolo fornisce una protezione antiossidante che non ci può offrire il coenzima CoQ10 convenzionale. Si è scoperto che l'ubichinolo è l'antiossidante solubile nei lipidi più potente. Per questo, l'ubichinolo protegge le cellule dai radicali liberi e dallo stress ossidativo associato al processo dell'invecchiamento e alle malattie relative all'età.

Cosa può causare una diminuzione nei livelli di ubichinolo?

Una diminuzione della quantità di ubichinolo da origine ad un abbassamento nei livelli energetici delle cellule e una minor protezione contro lo stress ossidativo. Questo origina un aumento degli attacchi dei radicali liberi e un aumento di danni in tutte le cellule del corpo, incluse proteine, lipidi e DNA. L'ubichinolo è la prima e la più solida difesa contro il danno cellulare ossidativo. Pertanto, le quantità di ubichinolo devono mantenersi alte per garantire il buon stato fisico.

Gli studi clinici hanno dimostrato che la deficienza di ubichinolo è direttamente proporzionale all'invecchiamento prematuro del corpo e della mente, e con il rischio di soffrire di infarti.

Perché è importante assumere ubichinolo quando invecchiamo?

Un uomo sano di 20 anni produce il coenzima Q10 di cui ha bisogno e lo converte in ubichinolo. Per questo, il CoQ10 che predomina nel plasma e nei tessuti di una persona sana è sotto forma di ubichinolo.

Tuttavia, l'età e altri fattori possono ridurre la capacità di produrre il coenzima Q10 e metabolizzarlo correttamente.

Può essere attribuito al fatto che il corpo necessiti maggiori quantità di coenzima Q10, o abbia un apporto insufficiente attraverso il cibo, o una combinazione di entrambe le cose. Alcuni studi hanno constatato che questa diminuzione è visibile a partire dai quarant'anni, sebbene in alcuni casi può cominciare già ai 25 anni.

Quando diminuisce la capacità di produrre il coenzima Q10 e metabolizzarlo in ubichinolo, diventa più importante assumere integratori alimentari di CoQ10 e/o ubichinolo per mantenersi in salute.

Come possiamo sapere se la forma di CoQ10 è la più adatta per noi?

Nel caso delle persone giovani e sane, con età compresa tra i 20 e 30 anni, basta assumere il coenzima CoQ10, dato che l'organismo lo metabolizza e lo converte facilmente in ubichinolo. In questo caso, l'assunzione di CoQ10 è probabilmente il metodo più efficace per migliorare i livelli di ubichinolo.

Nel caso delle persone con più di 30 anni, bisogna iniziare ad assumere direttamente ubichinolo, dato che le capacità per trasformarlo il coenzima Q10 in ubichinolo inizia a diminuire.

Mantenere un livello ottimale di ubichinolo è importante per tutti, dato che garantisce il corretto funzionamento del cuore, del cervello e del fegato. Dato che l'ubichinolo è già stato trasformato, può essere utilizzato immediatamente dall'organismo e, pertanto, es la miglior opzione per chi non può convertirlo da solo il coenzima CoQ10 in ubichinolo.

In che quantità bisogna assumere l'ubichinolo?

La dose raccomandata varia in funzione delle necessità di ogni persona. Tuttavia, nel caso degli anziani o di chi ha livelli bassi di CoQ10 per malattie, bisogna cominciare assumendo 200 mg di ubichinolo al giorno. Gli studi dimostrano che i livelli di ubichinolo si ristabiliscono con questa dose in due settimane. A partire da ciò, la dose di 100 mg al giorno è sufficiente per mantenere la quantità di cui il corpo necessita.

Se il coenzima Q10 è disponibile come integratore da circa treent'anni, perché l'ubichinolo è comparso solo recentemente nel mercato?

Il motivo è che l'ubichinolo non riusciva a stabilizzarsi, dato che si ossida facilmente non appena entra in contatto con l'aria o la luce. Grazie all'avanzare delle tecnologie, gli scienziati hanno scoperto come stabilizzare l'ubichinolo e renderlo disponibile come integratore alimentare, con tutte le sue proprietà intatte.

Che benefici ha l'ubichinolo per la salute?

Quando le persone non possono metabolizzare il coenzima Q10 e convertirla in ubichinolo, assumere integratori alimentari di ubichinolo è la soluzione per mantenere il plasma sangugno e tutti gli organi in uno stato salutare. Questa sostanza fornisce energia, resistenza e un buono stato fisico. Tuttavia, è un antiossidante molto potente e offre all'organosmi una forte difesa contro lo stress ossidativo e le malattie relative all'età.

Quando ci impiega l'ubichinolo a produrre i suoi effetti positivi?

Lubichinolo non è una soluzione per chi cerca energia rapida e immediata. A differenza della caffeina o dello zucchero, che aumentano rapidamente la vitalità e dopo calano a picco, l'ubichinolo offre energia duratura e stabile.

Tenendo presente che ogni persona è diversa, in generale l'ubichinolo ci mette dalle due alle tre settimane fino a ristaurare i livelli ottimale di CoQ10 nel plasma sanguigno e nei tessuti. La maggior parte della gente comincia a sentire i suoi effetti dal quinto giorno dalla sua assunzione, che è quando cresce nel plasma sanguigno.

Si dice che l'ubichinolo "fornisce energia naturale". Che significa?

L'organismo necessita ubichinolo per mantenere la sua vitalità. Nelle persone con più di 40 anni, l'ubichinolo restaura i livelli ottimali di questo nutriente e fornisce l'energía che le persone avevano quando erano giovani. Per questo motivo assumere integratori è la forma ideale per ritornare energici e giovanili.

Esistono ricerche chimiche sull'ubichinolo?

I ricercatori hanno studiato per più di un decennio i suoi effetti, così come la sua sicurezza e livelli di tossicità. Tuttavia, dato che è disponibile in commercio solo dall'anno 2006, gli scienziati hanno cominciato a studiare i benefici specifici di questa forma ridotta del coenzima Q10. Sono stati già effettuati con successo una serie di studi dove si è dimostrato i suoi benefici.

Perché si ha bisogno di ubichinolo come un integratore dietetico?

Il corpo produce naturalmente ubichinone, e lo converte in ubichinolo. Man mano che invecchiamo, comincia a diminuire la capacità di generare il coenzima Q10 e di convertirlo in ubichinolo.

A questo si aggiunge che alcune medicine hanno come effetto collaterale quello di ostacolare la produzione del coenzima Q10. Anche problemi come lo stress, l'affaticamento e l'invecchiamento possono ridurre i livelli del coenzima Q10. Assumere integratori di ubichinolo può fornire all'organismo la quantità di cui necessita di questa sostanza.

Che ruolo gioca l'ubichinolo sulla salute?

  • È l'elemento chiave nella produzione del 95% del combustibile energetico cellulare dell'organismo.
  • Fornisce al cuore l'energia e la protezione di cui necessita per il suo funzionamento ottimale.
  • È un potente antiossidante che protegge il cuore e altri organi dai danni causati dai radicali liberi.

Perché bisogna assumere integratori alimentare di ubichinolo invece di integratori alimentari di coenzima Q10?

Come abbiamo detto in precedenza, il supplemento con ubichinolo è la forma attiva del coenzima Q10, è viene assunto meglio da parte dell'organismo.

Gli studi chimici dimostrano che assumendo ubichinolo aumenta di circa 8 volte in più la concentrazione di ubichinolo nel plasma sangugno che del coenzima q10.

Dove si produce il coenzima Q10 nel nostro corpo?

Il coenzima Q10 si produce principalmente nel fegato e si converte in ubichinolo mediante un processo enzimatico, chiamato ciclo redox (conosciuto come la forma di ossidazione e riduzione). Il coenzima Q10, deve essere "ridotto" a ubichinolo prima che l'organismo possa utilizzarlo.

A che età bisogna assumere ubichinolo?

Si consiglia a partire dai 30 anni. Ciò nonostante, i giovani di 20 anni che hanno una vita molto attiva o praticano sport intensamente possono assumere un integratore, dato che le loro richieste energetiche sono superiori a quello del resto della popolazione.

Che benefici offre l'ubichinolo per chi assume statine?

Le statine sono i farmaci prescritti per abbassare il colesterolo. Questi farmaci diminuiscono la produzione del coenzima Q10 natural. Le statine hanno come effetto collaterale l'affaticamento e il dolore muscolare cronico.

Assumere un integratore di CoQ10 o di ubichinolo aiuta a compensare la riduzione delle quantità di CoQ10, associata con l'assunzione di statine.

Posso assumere ubichinolo tramite l'alimentazione?

L'ubichinolo si assume anche, in piccole dosi, tramite l'alimentazione che facciamo quotidianamente. Però, per arrivare ai livelli di cui il corpo necessità bisogna assumere grandi quantità di alimenti, per la quale non risulta pratico. La maggior parte del coenzima Q10 non si assume tramite gli alimenti, ma è prodotta dal corpo stess.

Mail newsletter
Suscríbete al newsletter y consigue un 15% Dto en tu primera compra.
x